Dati e statistiche

5 Ottobre 2021

Entrate tributarie 2021: i primi 8 mesi registrano un gettito pari a 302,1 mld

Nel periodo gennaio-agosto 2021 le entrate tributarie erariali ammontano a 302.180 milioni di euro, segnando un incremento di 30.614 milioni rispetto allo stesso periodo dell’anno 2020 (+11,3%). %). Sul sito del Df è disponibile il Bollettino delle entrate tributarie di gennaio-agosto 2021, con le Appendici statistiche e la relativa Nota tecnica con la sintesi del documento.
Il confronto tra i primi otto mesi 2021 e quelli del corrispondente periodo dell’anno precedente presenta ancora un evidente carattere di disomogeneità per effetto del lockdown e delle conseguenti misure economiche e di sospensione dei versamenti dirette ad affrontare l’emergenza sanitaria.

Nel mese di agosto si è avuto un incremento di gettito delle imposte dirette di 1.788 milioni di euro (+8,3%) e delle imposte indirette di 2.329 milioni di euro (+12,2%), che ha portato una variazione positiva delle entrate tributarie di 4.117 milioni di euro (+10,1%).

Vediamo nel dettaglio le diverse tipologie di imposta.

Imposte dirette
Nei primi otto mesi dell’anno le imposte dirette ammontano a 167.237 milioni di euro, con un incremento di 7.548 milioni di euro (+4,7%).
Il gettito dell’Irpef si attesta a 128.270 milioni di euro con un incremento di 6.085 milioni di euro (+5,0 per cento).
Segno più per le ritenute sui redditi dei dipendenti del settore privato (+6.019 milioni di euro, +11,5%), a causa della proroga prevista dal decreto “Ristori” a favore dei sostituti d’imposta che, a da marzo 2021, hanno versato le ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati e su indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto dell’ultimo trimestre 2020.
Va inoltre ricordato che, per i contribuenti soggetti agli Isa, la conversione del decreto “Sostegni-bis” ha previsto una proroga al 15 settembre 2021 per il pagamento delle imposte risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, Irap e Iva, in scadenza dal 30 giugno al 31 agosto 2021.
Positivo risulta anche l’andamento delle ritenute effettuate sui redditi dei dipendenti del settore pubblico (+1.134 milioni di euro, +2,1%) e di quelle dei lavoratori autonomi (+877 milioni di euro, +12,4%). Segno negativo, invece, per i versamenti Irpef che hanno registrato una flessione di 2.428 milioni di euro (-28,1%) dovuta fra l’altro alla proroga dei versamenti per i contribuenti Isa.
Tra le altre imposte dirette, si segnalano gli andamenti in crescita dell’imposta sostitutiva sui redditi nonché ritenute sugli interessi e altri redditi di capitale (+983 milioni di euro, +16,1%) e delle ritenute sugli utili distribuiti dalle persone giuridiche (+704 milioni di euro, +61,5%).
I dati sull’Ires ci danno un gettito di 14.088 milioni di euro con un -3.051 milioni di euro rispetto al dato precedente (-17,8 per cento).

Imposte indirette
Aumentano di 23.066 milioni di euro (+20,6%) le imposte indirette che hanno totalizzato 134.943 milioni di euro, dovuti in gran parte all’Iva (+17.436 milioni di euro, +24,5%) con particolare riguardo a quella sugli scambi interni (+14.828 milioni di euro, +23,0%). Anche le importazioni hanno contribuito all’incremento del gettito (+2.608 milioni di euro, +39,3%).
Tra le altre imposte indirette, registrano un andamento negativo le entrate dell’imposta sulle assicurazioni (-88 milioni di euro, -17,2%) e dell’imposta di bollo (-12 milioni di euro, -0,3%). L’imposta di registro evidenzia una crescita di 1.002 milioni di euro (+40,5%).

Entrate da giochi, accertamento e controllo
Le entrate relative ai giochi ammontano a 6.951 milioni di euro (+1.102 milioni di euro, +18,8%). Quelle provenienti dall’attività di accertamento e controllo, invece, sono pari a 4.963 milioni di euro (-601 milioni di euro, –10,8%) di cui: 2.437 milioni di euro (-107 milioni di euro, -4,2%) sono affluiti dalle imposte dirette e 2.526 milioni di euro (-494 milioni di euro, –16,4%) dalle imposte indirette.

Condividi su:
Entrate tributarie 2021: i primi 8 mesi registrano un gettito pari a 302,1 mld

Ultimi articoli

Normativa e prassi 27 Ottobre 2021

È pari al 100% la percentuale per il Cfp riduzione canoni affitto

La percentuale per il calcolo del contributo a fondo perduto per la riduzione del canone di locazione, prevista dall’articolo 9-quater del decreto “Ristori” è pari al 100% del quantum determinato, poiché le richieste pervenute sono inferiori alle risorse finanziarie disponibili.

Normativa e prassi 27 Ottobre 2021

Bonus Mezzogiorno e Zes: spazio ai nuovi ambiti applicativi

Il modello di comunicazione per la fruizione del credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno, nei comuni del sisma del Centro-Italia e nelle zone economiche speciali (Zes) fa posto alle modifiche introdotte dal decreto “Semplificazioni” (articolo 57, comma 1, lettera b), n.

Normativa e prassi 27 Ottobre 2021

I servizi didattici sono senza Iva, se l’ente estero è accreditato al Muir

I servizi tesi alla certificazione delle competenze in lingua inglese, di musica e arti performative, resi a scuole pubbliche italiane, che operano in esenzione Iva, da una Charity educativa ed ente Certificatore internazionale, con sede legale nel Regno Unito, riconosciuto dal Miur, sono esonerati dall’applicazione dell’Iva.

Normativa e prassi 27 Ottobre 2021

Registrazione atti privati, il punto sulla sottoscrizione

Con la risposta n. 14 del 27 ottobre 2021 ad una consulenza giuridica, l’Agenzia delle entrate fa il punto sull’utilizzo delle firme elettroniche per la registrazione di atti privati e in particolare di contratti preliminari di compravendita.

torna all'inizio del contenuto