Categoria: Normativa e prassi
Pagina 1 di 54

Ausili per disabili con Iva al 4%, basta il certificato di invalidità

Normativa e prassi 5 Maggio 2021

Ausili per disabili con Iva al 4%, basta il certificato di invalidità

Va in soffitta la specifica prescrizione autorizzativa rilasciata dal medico specialista della Asl, per poter assoggettare all’aliquota Iva ridotta del 4% le cessioni dei sussidi tecnici e informatici rivolti a facilitare l’autosufficienza e l’integrazione dei soggetti portatori di handicap.

Società trasferita dal Belize a Cipro. Deposito dell’atto con Registro fisso

Normativa e prassi 4 Maggio 2021

Società trasferita dal Belize a Cipro. Deposito dell’atto con Registro fisso

Una international business company residente in Belize City, titolare in Italia di un fabbricato di natura abitativa, che intende trasferire la propria sede a Cipro, dovrà scontare l’imposta di registro fissa pari a 200 euro per l’atto di delibera depositato dal notaio che darà evidenza del mutamento della sede legale, nell’intestazione catastale dell’immobile riportata nel Registro immobiliare e nel Catasto.

Welfare aziendale, le borse di studio non possono fruire dell’esenzione

Normativa e prassi 3 Maggio 2021

Welfare aziendale, le borse di studio non possono fruire dell’esenzione

Una società del settore metalmeccanico che intende introdurre in via sperimentale per il biennio 2020-2021 un piano di welfare a carattere premiale rivolto a due categorie di soggetti, consistente nell’assegnazione di un budget di spesa figurativo (a carico del datore di lavoro e non rimborsabile) fruibile attraverso il conferimento di borse di studio da assegnare ai familiari dei dipendenti, che potranno essere richieste secondo le condizioni e i limiti previsti nel regolamento anche senza il raggiungimento di risultati eccellenti, non potrà beneficiare dell’esenzione sulle somme erogate.

Rivalutazione dei beni d’impresa, in arrivo i tre codici tributo

Normativa e prassi 30 Aprile 2021

Rivalutazione dei beni d’impresa, in arrivo i tre codici tributo

Con la risoluzione n. 29/E del 30 aprile 2021 sono istituiti, rispettivamente, i codici tributo “1857” e “1858” per consentire il versamento, tramite modello F24, delle imposte sostitutive sul saldo attivo della rivalutazione e sul maggior valore attribuito ai beni rivalutati.

Ai mangimi per le api si applica l’Iva al 4%

Normativa e prassi 30 Aprile 2021

Ai mangimi per le api si applica l’Iva al 4%

La vendita dei mangimi per le api costituiti i primi quattro da miscele di sciroppi di glucosio e fruttosio ottenuti per idrolisi enzimatica a partire da materie prime vegetali quali amido di mais e amido di frumento e il quinto da sciroppo di zucchero idrolizzato, cioè saccarosio ad alto contenuto di fruttosio ottenuto per inversione (idrolisi) di una soluzione di zucchero da barbabietola, rientra, secondo il previsto parere dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, nella sottovoce della Nomenclatura Combinata 2309 9031, per la quale è prevista l’applicazione dell’Iva con aliquota ridotta al 4%.

Consulenza in forma d’impresa, la parcella va senza ritenuta

Normativa e prassi 30 Aprile 2021

Consulenza in forma d’impresa, la parcella va senza ritenuta

Se il consulente aziendale svolge la propria attività in forma di impresa (ditta individuale o società), iscritta al registro delle imprese e con regolare partita Iva, il corrispettivo corrisposto al momento dell’eroga<ione dell’emolumento non è soggetto a ritenuta a titolo d’acconto.

Consulenza come ditta individuale, la parcella va senza ritenuta

Normativa e prassi 30 Aprile 2021

Consulenza come ditta individuale, la parcella va senza ritenuta

Se il consulente aziendale svolge la propria attività in forma di impresa (ditta individuale o società), iscritta al registro delle imprese e con regolare partita Iva, il corrispettivo corrisposto al momento del pagamento della parcella non è soggett o a ritenuta a titolo d’acconto.

L’operazione con l’estero “fallita”: nota in diminuzione del cessionario

Normativa e prassi 30 Aprile 2021

L’operazione con l’estero “fallita”: nota in diminuzione del cessionario

Con la risposta n. 308 del 30 aprile 2021 l’Agenzia delle entrate precisa quando e in che modo il cessionario di un software, acquistato da un soggetto residente nel Regno Unito, può operare una diminuzione d’imposta con relativa nota in caso di risoluzione del contratto e rimborso della somma pagata, senza essere in possesso dalla nota di variazione del cedente.

Rimborso per smart working, non è imponibile ai fini Irpef

Normativa e prassi 30 Aprile 2021

Rimborso per smart working, non è imponibile ai fini Irpef

Le somme corrisposte da una società per rimborsare i propri dipendenti e quelli delle società dello stesso Gruppo che eseguono la prestazione lavorativa in smart working sono escluse da tassazione, in quanto non costituiscono reddito di lavoro dipendente.

Il ritiro dalla società ha effetto solo se iscritto nel registro ad hoc

Normativa e prassi 30 Aprile 2021

Il ritiro dalla società ha effetto solo se iscritto nel registro ad hoc

Il recesso dalla società di uno dei partecipanti deve essere effettuato secondo precise formalità, non basta la mera comunicazione per raccomandata.

Rimborso per smartworking, non è imponibile ai fini Irpef

Normativa e prassi 30 Aprile 2021

Rimborso per smartworking, non è imponibile ai fini Irpef

Le somme corrisposte da una società per rimborsare i propri dipendenti e quelli delle società dello stesso Gruppo che eseguono la prestazione lavorativa in smart working sono escluse da tassazione, in quanto non costituiscono reddito di lavoro dipendente.

L’affitto del fondo agevolato abbatte il bonus fruito all’acquisto

Normativa e prassi 30 Aprile 2021

L’affitto del fondo agevolato abbatte il bonus fruito all’acquisto

La società agricola che fitta al socio, coltivatore diretto “certificato”, il terreno acquistato con le agevolazioni per la piccola proprietà contadina, con un canone che supera il 10% dei ricavi derivanti dall’attività agricola, distraendo il fondo di proprietà dall’esercizio esclusivo di tale attività, perde il trattamento di favore.

Fuori dai benefici della “Crescita” le cessioni di immobili non ultimati

Normativa e prassi 29 Aprile 2021

Fuori dai benefici della “Crescita” le cessioni di immobili non ultimati

Gli atti di compravendita di unità immobiliari “in corso di costruzione”, sottoposte a interventi di ricostruzione e ristrutturazione, non rientrano nel perimetro del regime fiscale di favore previsto dall’articolo 7 del Dl “Crescita”, in quanto non possono, al momento dell’alienazione, aver conseguito le necessarie certificazioni energetiche e non valgono ai fini del raggiungimento del limite minimo di vendita del 75% del fabbricato.

Crediti d’imposta per il cinema: nuove liste di beneficiari e misure

Normativa e prassi 29 Aprile 2021

Crediti d’imposta per il cinema: nuove liste di beneficiari e misure

Sono online, sul sito del Mic – direzione generale Cinema e Audiovisivo – quattro distinti decreti direttoriali  tutti di mercoledì 28 aprile, con inediti elenchi di imprese e opere ammesse nell’ambito degli sconti fiscali previsti negli articoli da 15 a 20 della legge n.

Contributi sisma e Superbonus: confermata la compatibilità

Normativa e prassi 28 Aprile 2021

Contributi sisma e Superbonus: confermata la compatibilità

Con la risoluzione n. 28/E del 23 aprile 2021, l’Agenzia ribadisce che è possibile fruire del Superbonus (articolo 119 del Dl n.

Crediti post-concorsuali intoccabili dai debiti del fallito ante-procedura

Normativa e prassi 28 Aprile 2021

Crediti post-concorsuali intoccabili dai debiti del fallito ante-procedura

Il Fisco non può compensare i crediti d’imposta endoconcorsuali maturati dalla massa fallimentare con i debiti iscritti a ruolo connessi all’attività svolta dal contribuente prima dell’apertura della procedura coatta amministrativa anche se formalizzata soltanto dopo la dichiarazione di fallimento.

Indennizzo per ingiusta detenzione. La somma non rileva ai fini fiscali

Normativa e prassi 28 Aprile 2021

Indennizzo per ingiusta detenzione. La somma non rileva ai fini fiscali

Non hanno natura risarcitoria le somme liquidate a titolo di lucro cessante da mancata percezione di redditi nelle pronunce di equa riparazione per ingiusta detenzione e di riparazione dell’errore giudiziario e, di conseguenza, non vanno tassate.

Sui rendiconti online di prepagate il Bollo viaggia con F24 o bonifico

Normativa e prassi 28 Aprile 2021

Sui rendiconti online di prepagate il Bollo viaggia con F24 o bonifico

I rendiconti annuali online, relativi a carte prepagate emesse da una società di diritto estero e distribuite da una compagine italiana, non scontano il Bollo in modo virtuale, bensì attraverso il modello F24 telematico o, in alternativa, tramite bonifico diretto al bilancio dello Stato – indicando l’Iban IT07Y0100003245348008120501, il Bic “Bitaitrrent” che identifica la Banca d’Italia (se necessario) e riportando nella causale tutte le informazioni utili a identificare l’operazione, quali il codice fiscale del contribuente (se disponibile, altrimenti la denominazione), il codice tributo, il periodo di riferimento, il codice atto (se previsto), eccetera.

Energia eolica, stesso Registro per fondo rustico e terreno agricolo

Normativa e prassi 27 Aprile 2021

Energia eolica, stesso Registro per fondo rustico e terreno agricolo

Aliquota dello 0,5 %, come per i fondi rustici, in caso di registrazione dei contratti di affitto di terreni agricoli destinati alla costruzione di impianti eolici.

Atto di donazione a due fratelli: l’imposta ipotecaria non va sommata

Normativa e prassi 27 Aprile 2021

Atto di donazione a due fratelli: l’imposta ipotecaria non va sommata

La donazione a due fratelli di due distinti appezzamenti di terreno è ricondotta agli atti che contengono più disposizioni che non derivano necessariamente, per la loro intrinseca natura, gli uni dagli altri e ciascuno di essi è soggetto a tassazione come se fosse un atto distinto.

Società francese, impiegato in Italia: ritenute con stabile organizzazione

Normativa e prassi 27 Aprile 2021

Società francese, impiegato in Italia: ritenute con stabile organizzazione

Una società francese che fabbrica rubinetti e che ha istituito un ufficio di rappresentanza in Italia per la promozione istituzionale dei suoi prodotti, senza svolgere attività commerciale, non può applicare le ritenute alla fonte a titolo di acconto sulle somme da corrispondere al lavoratore dipendente, operando in qualità di sostituto d’imposta, mancando, in Italia, una stabile organizzazione.

torna all'inizio del contenuto