Attualità

30 Dicembre 2020

Associazioni sportive dilettantistiche: esclusi “cfp locazione” di novembre

Pubblicato sul sito del dipartimento per lo Sport della Presidenza del consiglio dei Ministri l’avviso con il quale si informano le associazioni sportive dilettantistiche che, in seguito a una verifica effettuata con l’Agenzia delle entrate sulle domande di accesso al contributo a fondo perduto “canoni di locazione” del mese di novembre, ne risultano escluse dal beneficio n. 2273.
 
Il dipartimento per lo Sport fa presente che la verifica richiesta dall’Agenzia delle entrate è stata quella di individuare in Anagrafe tributaria, attraverso il codice fiscale dell’Asd comunicato nella domanda, un contratto attivo alla data del 17 novembre 2020 (termine di chiusura del bando di erogazione del contributo), corrispondente al numero di registrazione fornito sempre nella domanda.
Ne consegue che le Asd/ssd non ammesse e pubblicate con la dicitura “Verifica negativa Agenzia delle Entrate”, sono state escluse dal beneficio per uno dei seguenti motivi:

  • non risultavano contratti attivi associati al codice fiscale della associazione sportiva dilettantistica alla data del 17 novembre 2020 (per esempio registrazioni associate al codice fiscale del legale rappresentante, contratti scaduti non rinnovati o prorogati oltre la data del 17 novembre 2020, subentri o sublocazioni non registrate, contratti di concessione di impianto pubblico o di affitto di ramo di azienda esclusi dai requisiti del bando)
  • gli altri contratti attivi individuati tramite il riscontro differivano totalmente da quanto dichiarato nella domanda per data di registrazione/scadenza, importo del canone, numero di registrazione del contratto, e dunque non era possibile procedere con l’ammissione al beneficio. 

Invece, come previsto dal bando, le Asd/ssd che nella domanda avevano dichiarato di avere ricevuto o richiesto i contributi relativi all’articolo 1 del decreto “Ristori” non possono accedere al contributo a fondo perduto “canone di locazione”.
 
Per ottenere il riesame della domanda il dipartimento per lo Sport sta predisponendo un’apposita piattaforma per la presentazione delle richieste che sarà disponibile, esclusivamente per le Asd/ssd escluse nel mese di novembre, a partire dalle ore 16:00 del giorno 4 gennaio fino alle ore 16:00 del giorno 20 gennaio 2021.
Tutte le richieste già pervenute o che verranno trasmesse tramite e-mail o altre modalità non previste dall’avviso non saranno ritenute valide ai fini dell’esame e non saranno prese in considerazione.
Per accedere al riesame le associazioni, le cui posizioni risultavano regolari alla data del 17 novembre 2020, dovranno caricare esclusivamente la ricevuta rilasciata dall’Agenzia delle entrate tramite il cassetto fiscale – sezione dati Registro, accessibile dalla voce “Consultazione” della colonna Fisconline.

Condividi su:
Associazioni sportive dilettantistiche: esclusi “cfp locazione” di novembre

Ultimi articoli

Attualità 6 Maggio 2021

Bonus pubblicità, online l’elenco per gli investimenti sulla stampa

Pubblicato, sul sito del dipartimento per l’Informazione e l’Editoria l’elenco, trasmesso dall’Agenzia delle entrate, dei soggetti che hanno “prenotato” il credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari.

Analisi e commenti 6 Maggio 2021

La stabile organizzazione – 1 dal modello Ocse al nostro Tuir

La stabile organizzazione rappresenta il criterio di collegamento o soglia minima che consente di ripartire la potestà impositiva tra stato della fonte e della residenza.

Dati e statistiche 5 Maggio 2021

Entrate tributarie gennaio-marzo 2021. Ancora sotto l’effetto della pandemia

Nel primo trimestre del 2021 le entrate tributarie hanno registrato un recupero dello 0,8% portando 803 milioni di euro in più nelle casse dello Stato rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, per un totale di 99.

Attualità 5 Maggio 2021

Crescita digitale obiettivo prioritario. Ne ha parlato oggi il direttore Ruffini

Si è svolta stamattina, 5 maggio 2021, presso la Commissione parlamentare di vigilanza sull’Anagrafe tributaria l’audizione del direttore dell’Agenzia, Ernesto Maria Ruffini, sui progetti di digitalizzazione e innovazione tecnologica delle banche dati fiscali.

torna all'inizio del contenuto