Attualità

30 Dicembre 2020

Tax credit cinema definiti e teorici negli elenchi disponibili in rete

Con cinque distinti decreti, del 29 e 30 dicembre 2020, disponibili online, la direzione generale Cinema e Audiovisivo del ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo pubblica i risultati delle istruttorie sull’ammissibilità delle istanze preventive e delle richieste definitive per l’accesso ad alcuni crediti d’imposta riconosciuti a sostegno del settore cinematografico.

I suddetti provvedimenti, che contengono le tabelle degli ammessi con i relativi crediti assegnati, costituiscono comunicazione ufficiale della spettanza del bonus, quindi, gli interessati non riceveranno alcuna Pec a conferma del beneficio.
La somma ottenuta è utilizzabile a partire dal 10 del mese successivo alla pubblicazione dei relativi decreti. Non sono comprese negli elenchi le domande per le quali è stato già comunicato il riconoscimento del credito d’imposta e/o dell’eleggibilità culturale via Pec o con precedenti decreti direttoriali.
Le richieste ancora in fase di perfezionamento faranno parte di successivi Dd pubblicati, con le stesse modalità, sul sito internet della Dg Cinema e Audiovisivo.

Intanto, quest’ultimo pacchetto contiene 3 decreti direttoriali del 30 dicembre che riconoscono, rispettivamente:

  • alle imprese di produzione cinematografica e audiovisiva, di distribuzione e alle imprese esterne alla filiera cinematografica, inserite nelle tabelle allegate al documento, i crediti d’imposta definitivi, nella misura in esse indicate, come prevedono i decreti ministeriali “Tax credit produzione”  e “Altri tax credit
  • alle imprese di produzione cinematografica della tabella allegata i crediti d’imposta teorici, nella misura indicata, in base al Dm “Tax credit produzione”
  • alle opere cinematografiche e audiovisive indicate nell’elenco allegato, l’eleggibilità culturale.

Altri due Dd del 29 dicembre riconoscono, invece, rispettivamente, alle imprese italiane di esercizio cinematografico indicate negli elenchi allegati:

  • un credito di imposta finale per la realizzazione, ripristino e aumento schermi o per l’adeguamento strutturale e rinnovo impianti di sale cinematografiche, dopo il riconoscimento definitivo del bonus assegnato in via teorica previsto nelle rispettive domande preventive pervenute in relazione alla II e III sessione 2018 e nella II sessione 2019 dell’agevolazione (articolo 12, del Dm del 15 marzo2018)
  • un credito di imposta teorico, previsto nelle “prenotazioni” inviate in relazione alla II sessione 2019 del bonus previsto per la realizzazione, ripristino e aumento schermi o per l’adeguamento strutturale e rinnovo impianti di sale cinematografiche (articolo 11, Dm 15 marzo 2018).
Condividi su:
Tax credit cinema definiti e teorici negli elenchi disponibili in rete

Ultimi articoli

Normativa e prassi 16 Gennaio 2021

Imposta sui servizi digitali: pronte le regole per partire

Chiusa la fase di consultazione pubblica e raccolti i suggerimenti inviati da professionisti, associazioni di categoria e operatori, sono state definite, con il provvedimento del 15 gennaio 2021, firmato dal direttore dell’Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini, le regole operative dell’imposta sui servizi digitali, introdotta dalla legge di bilancio 2019 (articolo 1, commi da 35 a 50, legge n.

Normativa e prassi 15 Gennaio 2021

Modelli 730, Cu, Iva e 770: online i definitivi per il 2021

Superato il collaudo iniziato lo scorso 23 dicembre con la pubblicazione delle bozze, sono approvate, con quattro distinti provvedimenti, firmati il 15 gennaio 2021 dal direttore dell’Agenzia, le versioni definitive di 730, Certificazione unica, Iva e 770, con le relative istruzioni.

Analisi e commenti 15 Gennaio 2021

Legge di bilancio 2021 e Fisco – 10 Potenziato il credito d’imposta ReS

L’articolo 1 della legge n. 178/2020 interviene, con le lettere da a) ad h) del comma 1064, sulla disciplina del credito d’imposta per investimenti in ricerca e sviluppo, in transizione ecologica, in innovazione tecnologica 4.

Attualità 15 Gennaio 2021

Brexit, Irlanda del Nord e Ue creato un identificativo Iva ad hoc

Profili fiscali e doganali dopo Brexit: arrivano chiarimenti in un comunicato stampa di oggi, 15 gennaio 2021 del dipartimento delle Finanze.

torna all'inizio del contenuto