Attualità

14 Gennaio 2019

Ristrutturazioni e interessi passivi:nuovi software per la precompilata

Attualità

Ristrutturazioni e interessi passivi:
nuovi software per la precompilata

Si tratta di applicazioni informatiche di prova, non ancora definitive perché in attesa dei relativi provvedimenti di approvazione, utili come apripista di adempimenti prossimi

Ristrutturazioni e interessi passivi:|nuovi software per la precompilata
Sono in Rete, sul sito dell’Agenzia, i software di compilazione e controllo delle comunicazioni di ristrutturazione edilizia e risparmio energetico su parti comuni di edifici condominiali effettuate dal 2018 e delle relative cessioni del credito. Solo controllo, invece, per le comunicazioni degli operatori finanziari relative agli interessi passivi.
 
Il prodotto informatico di compilazione è rintracciabile nella sezione “software di compilazione”, nella categoria “comunicazioni”, mentre i pacchetti di controllo sono disponibili, per le applicazioni “Entratel” e “File internet”, nel “desktop telematico”, rispettivamente, nelle categorie “controlli comunicazioni da contribuenti” – le spese di ristrutturazione di parti comuni condominiali – e “controlli comunicazioni da operatori finanziari, commerciali e assicurazioni” – gli interessi passivi.
 
In ogni caso, trattandosi di prodotti non ancora definitivi, in attesa dei provvedimenti di approvazione, l’Agenzia avverte che potrebbero subire variazioni e che, con un avviso, annuncerà l’apertura del canale telematico.

pubblicato Lunedì 14 Gennaio 2019

Condividi su:
Ristrutturazioni e interessi passivi:nuovi software per la precompilata

Ultimi articoli

Normativa e prassi 26 Gennaio 2022

“Disallineamenti da ibridi”; pronti i chiarimenti definitivi

Chiusa la consultazione pubblica relativa a un primo schema di circolare sull’applicazione, alle controlled foreign companies, della disciplina dei “disallineamenti da ibridi” (vedi articolo “Disallineamenti da ibridi; aperta la consultazione pubblica”) introdotta dal decreto “Atad” (articoli 6 e 11 del Dlgs n.

Attualità 26 Gennaio 2022

Contributi editoria, precisazioni per presentare l’istanza corretta

Le imprese editrici che nel 2021 hanno provveduto ad adeguare l’assetto societario ai requisiti previsti dalla legge per beneficiare dei contributi a favore del settore, devono presentare, entro il prossimo 31 gennaio, la domanda di accesso alla sovvenzione nell’attuale configurazione giuridica, indicando la tipologia per la quale il bonus è richiesto tenuto conto della prevalenza della forma societaria nel corso dell’anno.

Analisi e commenti 26 Gennaio 2022

Il Fisco nella legge di bilancio – 11 Piani di risparmio con più appeal

L’ultima legge di bilancio, al fine di potenziare i benefici, fiscali per gli investitori, di liquidità per i riceventi, legati ai piani individuali di risparmio a lungo termine (Pir) ha previsto, da un lato, per i piani tradizionali, un aumento del tetto massimo relativo all’investimento annuale consentito, per quelli alternativi, meno paletti.

Normativa e prassi 26 Gennaio 2022

Sì alla variazione in diminuzione se l’infruttuosità del credito è certa

Per le procedure concorsuali avviate prima del 26 maggio 2021 (data di entrata in vigore del Dl n.

torna all'inizio del contenuto