Attualità

28 Dicembre 2018

Obbligo della fattura elettronica:faq e nuovi servizi di assistenza

Attualità

Obbligo della fattura elettronica:
faq e nuovi servizi di assistenza

Nell’area tematica “dedicata” sul sito dell’Agenzia delle entrate, una sezione contiene le risposte ai dubbi più frequenti; aggiornate la procedura web e la procedura “stand alone”

Obbligo della fattura elettronica:|faq e nuovi servizi di assistenza
In vista dell’entrata in vigore, prevista per il 1° gennaio 2019, dell’obbligo generalizzato della fatturazione elettronica, l’Agenzia ha pubblicato sul proprio sito le risposte ai quesiti più ricorrenti. Le Faq sono state inserite all’interno di un’apposita sezione (costantemente aggiornata) dell’area tematica specificamente dedicata alla e-fattura.
In tal modo, l’Agenzia mira a potenziare ulteriormente l’attività di assistenza a favore dei contribuenti, mettendo a disposizione di cittadini, operatori e associazioni di categoria le precisazioni ai dubbi più frequenti emersi anche dalle numerose occasioni di confronto con la stampa specializzata. 
Le tematiche affrontate e risolte sono numerose e riguardano, tra gli altri, i seguenti aspetti della nuova disciplina:

  • deleghe ai servizi
  • compilazione
  • emissione
  • fatture verso e da soggetti stranieri (transfrontaliere)
  • fatture elettroniche verso consumatori finali non partita Iva, operatori in regime forfettario e di vantaggio, agricoltori in regime speciale, identificati
  • modalità di trasmissione
  • registrazione e conservazione
  • autofatture
  • sanzioni
  • software.

Altri strumenti di assistenza
L’attività di supporto messa in campo dall’Agenzia non si limita alle Faq. Infatti, diventano sempre più ricchi i servizi della piattaforma “Fatture e corrispettivi” grazie alla nuova funzione di verifica anagrafica massiva di codici fiscali o partite Iva e al download massivo dei file delle fatture elettroniche.
Inoltre, la sezione delle consultazioni è stata aggiornata e, quindi, sarà possibile vedere in modo separate le fatture elettroniche emesse, ricevute e rese disponibili.
 
Per quanto riguarda la predisposizione delle fatture, poi, sono state aggiornate la procedura web (all’interno del portale “Fatture e Corrispettivi”) e la procedura “stand alone” (scaricabile su pc). In rampa di lancio c’è anche una nuova versione dell’app Fatturae, scaricabile dagli store Android e Apple.
 
Completano il pacchetto di assistenza una guida e due video-tutorial, entrambi disponibili nell’area tematica dedicata.
 

pubblicato Venerdì 28 Dicembre 2018

Condividi su:
Obbligo della fattura elettronica:faq e nuovi servizi di assistenza

Ultimi articoli

Normativa e prassi 30 Settembre 2020

Cessione di crediti anti-Covid: l’ente compensa con F24 ordinario

L’ente pubblico, che ha concesso in locazione propri immobili di categoria catastale C1, può compensare i crediti d’imposta previsti dai decreti legge “Cura Italia” (ex articolo 65, Dl n.

Normativa e prassi 30 Settembre 2020

Sanzioni irrogate dalla Consob, i codici tributo per versarle

Istituiti i codici tributo “CBSE” e “CBSC” per i versamenti delle sanzioni irrogate dalla Consob a seguito della Convenzione stipulata dall’Agenzia delle entrate stipulata il 28 settembre 2020 che ha disciplinato l’attività di riscossione di quest’ultima per le materia di sua competenza.

Normativa e prassi 30 Settembre 2020

Eco e sismabonus separati senza le “parti comuni degli edifici”

I lavori effettuati su un’unità immobiliare priva nel suo complesso di parti condominiali non potranno fruire della detrazione “Ecosismabonus” ma eventualmente potranno beneficiare delle singole detrazioni (Ecobonus e Sismabonus) in maniera distinta.

Normativa e prassi 29 Settembre 2020

Trasmissione corrispettivi in stand by per la “pesa pubblica” del Comune

Gli enti pubblici, in deroga alle disposizioni generali, sono tenuti alla memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri all’amministrazione finanziaria dalla data in cui l’Agenzia delle entrate pubblicherà sul proprio sito il catalogo dei servizi necessari per l’invio degli incassi, sulla base di apposite convenzioni di cooperazione informatica stipulate con gli enti.

torna all'inizio del contenuto