Attualità

26 Ottobre 2018

Richieste credito d’imposta cinema:dati aggiornabili fino al 31 ottobre

Attualità

Richieste credito d’imposta cinema:
dati aggiornabili fino al 31 ottobre

Accedendo alla propria area riservata della piattaforma dedicata tramite l’apposito link “variazione del piano di utilizzo” in corrispondenza della domanda che si intende variare

Richieste credito d’imposta cinema:|dati aggiornabili fino al 31 ottobre
Con un avviso pubblicato sul suo sito internet, la direzione generale Cinema del ministero dei Beni e delle Attività culturali (Mibac) informa gli utenti interessati che, già a partire dallo scorso 24 ottobre e fino alle ore 12 di mercoledì 31 ottobre, è possibile effettuare l’aggiornamento del piano di utilizzo del credito d’imposta “tax credit produzione nazionale” (di cui al comma 3, articolo 13, e al comma 3, articolo 18, Dm 15 marzo 2018) e “altri tax credit” (di cui al comma 3, articolo 6, al comma 3, articolo 11 e al comma 3, articolo 23, Dm 15 marzo 2018) relativi alle domande già presentate.
 
Aggiornamento che è possibile effettuare una sola volta per ogni singola richiesta inoltrata, accedendo alla propria area riservata della piattaforma Dgcol e utilizzando l’apposito linkvariazione del piano di utilizzo” in corrispondenza della domanda che si intende aggiornare.
 
Non sarà necessario apporre di nuovo la firma digitale, in quanto sufficiente il salvataggio dei dati variati che confluiranno automaticamente nella domanda di credito d’imposta collegata.
 
La direzione generale Cinema avvisa, inoltre, che sta procedendo, ove necessario, con specifiche richieste di integrazione delle domande presentate ai fini del loro perfezionamento.
 

pubblicato Venerdì 26 Ottobre 2018

Condividi su:
Richieste credito d’imposta cinema:dati aggiornabili fino al 31 ottobre

Ultimi articoli

Normativa e prassi 23 Settembre 2020

Recupero edificio in “zona porto”: no all’esenzione, sì all’Iva ridotta

L’Ente di ricerca che intende ristrutturare e ampliare un immobile ubicato in un’area portuale, con l’obiettivo di realizzare una sede idonea allo svolgimento della propria attività istituzionale, assolverà l’Iva relativa ai lavori effettuati nella misura del 10%, solo se questi sono riconducibili alle tipologie elencate nell’articolo 3 del Dpr n.

Normativa e prassi 23 Settembre 2020

Indennità da Covid-19 senza tassazione

L’indennità corrisposta una tantum ai propri iscritti da un ente previdenziale in presenza di uno stato di bisogno derivante dal contagio da Covid-19, in base alla attestazione rilasciata dall’autorità medica competente, non rileva sotto il profilo fiscale, ai sensi dell’articolo 6, comma 2, del Tuir, non essendo riconducibile ad alcuna categoria di reddito.

Normativa e prassi 23 Settembre 2020

Niente bonus facciate per il Comune che non ha redditi imponibili

Con la risposta n. 397 del 23 settembre 2020 l’Agenzia delle entrate fornisce un nuovo chiarimento in tema di bonus facciate.

Normativa e prassi 23 Settembre 2020

Bonus investimenti Mezzogiorno: non spendibile per monitor pubblicitari

L’acquisto di monitor ed espositori che proiettano a circuito chiuso i video dimostrativi dei prodotti in vendita, non può fruire del credito d’imposta per investimenti al Sud, esteso al 31 dicembre 2020 dall’articolo 18-quater del Dl n.

torna all'inizio del contenuto