Attualità

8 Ottobre 2018

Invio dati per la precompilata,nuove specifiche tecniche in bozza

Attualità

Invio dati per la precompilata,
nuove specifiche tecniche in bozza

Contengono gli aggiornamenti per il corretto inoltro all’Anagrafe tributaria, a partire dall’anno di riferimento 2018, delle informazioni riguardanti determinati oneri detraibili

Invio dati per la precompilata,|nuove specifiche tecniche in bozza
In campo, in versione non definitiva, le specifiche tecniche per la trasmissione delle comunicazioni dei dati relativi agli interessi passivi e relativi oneri accessori per contratti di mutuo agrario e fondiario, ai contratti e premi assicurativi e alle spese attribuite ai condòmini per i lavori realizzati sulle parti comuni e relative cessioni.

I tracciati aggiornati consentono, a decorrere dall’annualità 2018, l’invio delle informazioni che saranno poi utilizzate in sede di predisposizione della dichiarazione precompilata (per le annualità precedenti devono essere utilizzate, in base all’anno di riferimento, le specifiche tecniche e le norme relative).

Le bozze sono disponibili sul sito dell’Agenzia delle entrate.
 
In particolare, è stato necessario produrre le nuove specifiche tecniche:

  • con riferimento ai dati dei contratti e premi assicurativi, per adeguarne la comunicazione alla normativa che prevede un’agevolazione per i premi relativi a polizze aventi a oggetto il rischio di eventi calamitosi riguardanti immobili ad uso abitativo (articolo 15, comma 1, lettera f-bis, del Tuir)
  • con riferimento ai dati relativi alle spese sostenute dal condominio per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali, nonché con riferimento all’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo delle parti comuni dell’immobile oggetto di ristrutturazione, per adeguarne la comunicazione alla normativa che riconosce la possibilità di cedere il credito corrispondente alla detrazione spettante. 
    Le comunicazioni comprendenti dati che non rispettano le regole contenute nei nuovi tracciati saranno scartate.

pubblicato Lunedì 8 Ottobre 2018

Condividi su:
Invio dati per la precompilata,nuove specifiche tecniche in bozza

Ultimi articoli

Normativa e prassi 26 Maggio 2022

Tasse automobilistiche Valle d’Aosta, soppressi i vecchi bollettini

Alla luce della piena attuazione delle misure che attribuiscono alla Regione Valle d’Aosta a partire dal 1° gennaio 2010, il compito di riscuotere direttamente le tasse automobilistiche, vanno in pensione il bollettino generico per il ciclomotore con banda verde, quello per autoveicoli, motoveicoli e rimorchi con banda rossa e quello per il riversamento tasse automobilistiche con banda grigia.

Dati e statistiche 26 Maggio 2022

Dal Mef analisi e statistiche sulle dichiarazioni fiscali 2021

Il dipartimento delle Finanze rende note con il comunicato odierno le statistiche riguardanti gli Isa, le dichiarazioni delle persone fisiche titolari di partita Iva e in base al reddito prevalente trasmesse dai contribuenti nel 2021, relative al periodo d’imposta 2020.

Normativa e prassi 26 Maggio 2022

Contributi al social manager, obblighi di comunicazione della Pa

Con la risposta n. 308 del 26 maggio 2022, l’Agenzia delle entrate chiarisce che l’obbligo di comunicazione a carico dell’ente pubblico che corrisponde ad imprese commerciali contributi assoggettabili a ritenuta d’acconto, previsto dalle disposizioni relative all’anagrafe tributaria ed al codice fiscale dei contribuenti, è in concreto assolto mediante l’inserimento dei dati nel quadro SF del modello 770, da inviare annualmente entro il 31 ottobre di ogni anno.

Normativa e prassi 26 Maggio 2022

La società titolare è consenziente, via al Superbonus per il locatario

Gli interventi edilizi agevolabili, effettuati su una unità abitativa detenuta in locazione, “funzionalmente indipendente” e con “uno o più accessi autonomi dall’esterno”, sono ammessi al Superbonus, indipendentemente dalla circostanza che l’immobile sia ubicato in un edificio escluso dall’agevolazione, perché di proprietà di una società di capitali.

torna all'inizio del contenuto