Attualità

9 Agosto 2018

Online l’elenco delle impreseammesse allo “sport bonus”

Attualità

Online l’elenco delle imprese
ammesse allo “sport bonus”

Sono quelle che hanno presentato la domanda di accesso al beneficio usufruendo della prima finestra temporale; da oggi, hanno dieci giorni di tempo per effettuare le erogazioni

immagine generica con graduatoria di gara sportiva
Sul sito della presidenza del Consiglio dei ministri – Ufficio per lo sport è stato pubblicato l’elenco delle imprese (identificate attraverso un codice seriale) che sono state ammesse a beneficiare dello sport bonus (il credito d’imposta introdotto dalla legge di bilancio 2018 per le erogazioni liberali in denaro destinate al finanziamento degli interventi di restauro o ristrutturazione degli impianti sportivi pubblici, anche in concessione – cfr articolo 1, commi da 363 a 366, legge 205/2017).
Si tratta, in particolare, delle imprese che hanno sfruttato la prima “finestra” di ammissione al beneficio (vedi “Sport bonus: al via le domande per usufruire del credito d’imposta“).

A partire da oggi, le imprese inserite nella lista hanno 10 giorni di tempo per effettuare le erogazioni tramite bonifico bancario, bollettino postale, carte di debito, carte di credito e prepagate, assegni bancari e circolari.

Questo il riepilogo delle scadenze degli adempimenti:

  • 9 agosto 2018 – pubblicazione elenco imprese erogatrici
  • 19 agosto 2018 – scadenza del termine per effettuare le erogazioni liberali da parte delle imprese
  • 29 agosto 2018 – scadenza del termine per la comunicazione all’Ufficio per lo sport dell’avvenuto versamento da parte degli enti beneficiari (compilando l’apposito modulo e inviandolo a mezzo posta elettronica, preferibilmente certificata, all’indirizzo ufficiosport@pec.governo.it)
  • 18 settembre 2018 – scadenza del termine per la pubblicazione da parte dell’Ufficio per lo sport dell’elenco definitivo delle imprese a cui è riconosciuto il beneficio fiscale.

L’Ufficio per lo sport, inoltre, fa sapere che la data di apertura della “seconda finestra” utile per la presentazione delle domande di ammissione allo sport bonus sarà comunicata nel mese di settembre.

Sulla disciplina del credito d’imposta si rinvia a “Disciplina dello sport bonus: arrivano le norme attuative“, pubblicato su questa rivista lo scorso 7 giugno.
 

pubblicato Giovedì 9 Agosto 2018

Condividi su:
Online l’elenco delle impreseammesse allo “sport bonus”

Ultimi articoli

Normativa e prassi 25 Settembre 2020

Acquisti on line con lo sconto Reddito zero per il dipendente

La riduzione sul prezzo dei beni acquistati dal dipendente attraverso una piattaforma web in base a uno specifico accordo tra e-commerce e datore di lavoro non genera reddito imponibile, in quanto, il prezzo scontato, versato dal dipendente corrisponde al “valore normale” del prodotto.

Normativa e prassi 25 Settembre 2020

Contributi a Ente bilaterale: non imponibili se obbligatori

I versamenti effettuati da un datore di lavoro a un Ente bilaterale non vanno assoggettati a ritenuta se il contratto, l’accordo o il regolamento aziendale prevedono soltanto l’obbligo per il datore di fornire prestazioni assistenziali e questo sceglie di garantirsi una copertura economica iscrivendosi all’Ente.

Normativa e prassi 25 Settembre 2020

Contratto con i cittadini stranieri: i codici per il contributo forfettario

Istituiti tre codici tributo “CFZP”, “CFAS” e “CFLD” da utilizzare per il versamento, tramite il modello F24 Elide, dei contributi forfettari previsti per l’emersione del lavoro irregolare, rispettivamente  nel campo dell’agricoltura,  nei settori assistenza alla persona e nel lavoro domestico.

Normativa e prassi 25 Settembre 2020

Piano di welfare aziendale Il benefit alla prova fiscale

Le utilità a carattere premiale legate al raggiungimento di uno specifico obiettivo economico di fatturato, dettagliatamente specificate nei Regolamenti aziendali di welfare ed erogate da una società ai dipendenti, non concorrono (quasi in toto) alla formazione del reddito di lavoro dipendente, perché destinate a beneficiari indistinti.

torna all'inizio del contenuto