Attualità

9 Agosto 2018

Online l’elenco delle impreseammesse allo “sport bonus”

Attualità

Online l’elenco delle imprese
ammesse allo “sport bonus”

Sono quelle che hanno presentato la domanda di accesso al beneficio usufruendo della prima finestra temporale; da oggi, hanno dieci giorni di tempo per effettuare le erogazioni

immagine generica con graduatoria di gara sportiva
Sul sito della presidenza del Consiglio dei ministri – Ufficio per lo sport è stato pubblicato l’elenco delle imprese (identificate attraverso un codice seriale) che sono state ammesse a beneficiare dello sport bonus (il credito d’imposta introdotto dalla legge di bilancio 2018 per le erogazioni liberali in denaro destinate al finanziamento degli interventi di restauro o ristrutturazione degli impianti sportivi pubblici, anche in concessione – cfr articolo 1, commi da 363 a 366, legge 205/2017).
Si tratta, in particolare, delle imprese che hanno sfruttato la prima “finestra” di ammissione al beneficio (vedi “Sport bonus: al via le domande per usufruire del credito d’imposta“).

A partire da oggi, le imprese inserite nella lista hanno 10 giorni di tempo per effettuare le erogazioni tramite bonifico bancario, bollettino postale, carte di debito, carte di credito e prepagate, assegni bancari e circolari.

Questo il riepilogo delle scadenze degli adempimenti:

  • 9 agosto 2018 – pubblicazione elenco imprese erogatrici
  • 19 agosto 2018 – scadenza del termine per effettuare le erogazioni liberali da parte delle imprese
  • 29 agosto 2018 – scadenza del termine per la comunicazione all’Ufficio per lo sport dell’avvenuto versamento da parte degli enti beneficiari (compilando l’apposito modulo e inviandolo a mezzo posta elettronica, preferibilmente certificata, all’indirizzo ufficiosport@pec.governo.it)
  • 18 settembre 2018 – scadenza del termine per la pubblicazione da parte dell’Ufficio per lo sport dell’elenco definitivo delle imprese a cui è riconosciuto il beneficio fiscale.

L’Ufficio per lo sport, inoltre, fa sapere che la data di apertura della “seconda finestra” utile per la presentazione delle domande di ammissione allo sport bonus sarà comunicata nel mese di settembre.

Sulla disciplina del credito d’imposta si rinvia a “Disciplina dello sport bonus: arrivano le norme attuative“, pubblicato su questa rivista lo scorso 7 giugno.
 

pubblicato Giovedì 9 Agosto 2018

Condividi su:
Online l’elenco delle impreseammesse allo “sport bonus”

Ultimi articoli

Normativa e prassi 18 Giugno 2021

Bollo, esente il cedolino recapitato all’ex consigliere

I prospetti relativi agli assegni vitalizi percepiti dai consiglieri o ex consiglieri regionali rientrano tra gli atti esenti dall’imposta di bollo in modo assoluto, in quanto hanno la funzione di quietanza delle somme erogate, oltre che indicare l’imponibile lordo, le trattenute e l’importo netto da liquidare, accreditato al beneficiario, tramite il tesoriere del Consiglio regionale.

Attualità 18 Giugno 2021

Province e città metropolitane, attiva la procedura di invio delle delibere

Dal 16 giugno 2021 è stato attivato nel Portale del federalismo fiscale il servizio “Gestione tributi provinciali”, finalizzato alla trasmissione da parte delle province e città metropolitane delle delibere regolamentari e tariffarie in materia tributaria, affinché il ministero dell’Economia e delle Finanze proceda alla relativa pubblicazione sul sito internet.

Normativa e prassi 18 Giugno 2021

Navi da crociera in rada, rifornimento senza accise

Niente accise sui rifornimenti di prodotti energetici utilizzati come carburanti dalle navi da crociera ferme per le misure adottate a contrasto della pandemia, fino alla cessazione dello stato di emergenza.

Normativa e prassi 18 Giugno 2021

Test Covid-19, salta l’invio al Sts per il laboratorio non autorizzato

La struttura non autorizzata dalla Regione all’erogazione di prestazioni sanitarie nei confronti delle persone e chiamata in aiuto dall’ente territoriale soltanto a causa della pandemia per accelerare lo svolgimento di test diagnostici per la ricerca del virus Sars-CoV-2, non è tenuta a trasmettere i dati relativi alla spesa sostenuta dai pazienti al Sistema tessera sanitaria ai fini della precompilata.

torna all'inizio del contenuto