A portata di mouse

13 Giugno 2018

Comunicazioni locazioni brevi:on line il pacchetto informatico

Attualità, A portata di mouse

Comunicazioni locazioni brevi:
on line il pacchetto informatico

I dati devono essere trasmessi, attraverso i servizi telematici dell’Agenzia, entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui i contratti di affitto sono stati stipulati

Comunicazioni locazioni brevi:|on line il pacchetto informatico
Tutto pronto per le “prime” comunicazioni dei dati relativi ai contratti di locazione breve ossia con durata non superiore a 30 giorni. Sono on line, infatti, sul sito dell’Agenzia delle entrate, i software di compilazione e controllo e le specifiche tecniche da utilizzare per la trasmissione 2018. L’obbligo, introdotto dal Dl 50/2017, prende il via dai rapporti stipulati dal 1° giugno 2017. L’adempimento deve essere effettuato entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello di conclusione del contratto: ecco in avvicinamento, quindi, la prima scadenza da rispettare.
La comunicazione deve contenere: nome, cognome e codice fiscale del locatore; durata del contratto; importo del corrispettivo lordo e indirizzo dell’immobile (per i contratti relativi allo stesso immobile, la comunicazione può essere effettuata anche in forma aggregata).
 
Sono chiamati all’adempimento sia coloro che svolgono attività di intermediazione immobiliare sia i gestori di portali telematici che mettono in contatto persone in cerca di un immobile da affittare con i proprietari delle case da locare.
 
I software da oggi in rete possono essere utilizzati senza complesse installazioni, entrambe le applicazioni, infatti, si connettono automaticamente al server web per verificare l’esistenza di una versione più recente del programma e, in caso positivo, il sistema procede all’eventuale aggiornamento.
 
Per utili e pratici chiarimenti sull’argomento “locazioni brevi”, è possibile consultare la guida, il video youtube e le slide pubblicate on line dall’Agenzia delle entrate.

pubblicato Mercoledì 13 Giugno 2018

Condividi su:
Comunicazioni locazioni brevi:on line il pacchetto informatico

Ultimi articoli

Normativa e prassi 16 Aprile 2021

Vendite a distanza Ue con doppia Iva, le regole per ottenere il rimborso

Una ditta che effettua vendite online di videogiochi, alla quale viene notificato dal Paese estero di destinazione dei beni un avviso di versamento Iva, in quanto ha superato la soglia di 100mila euro, potrà chiedere il rimborso per gli anni accertati, cioè 2015 e 2016, presentando istanza entro due anni dal ricevimento dell’avviso.

Normativa e prassi 16 Aprile 2021

“Affitti”: il fatturato dell’acquirente nella cessione d’azienda con riserva

Una società che nel 2019 cede un bar con riserva e nel 2020 lo riacquisisce dal gestore inadempiente, per la riduzione del fatturato che dà diritto alla fruizione del bonus locazioni dovrà computare la quota del medesimo fatturato derivante dell’azienda oggetto di trasferimento per i mesi di riferimento del credito.

Attualità 16 Aprile 2021

Record di contributi “Sostegni”: il totale erogato supera i 3 miliardi

Più di 1 milione i pagamenti eseguiti dall’Agenzia delle entrate a favore di imprese e lavoratori autonomi, per un importo complessivo che supera i 3 miliardi di euro (3.

Normativa e prassi 16 Aprile 2021

Il fine previdenziale è d’obbligo per fruire della sostitutiva al 7%

Il residente nel Regno Unito, titolare di polizze assicurative estere, che trasferisce la residenza in uno dei Comuni individuati dall’articolo 24-ter del Tuir, non può beneficiare del regime fiscale agevolato previsto dallo stesso articolo (applicazione di un’imposta sostitutiva del 7% per 10 anni): le polizze sono investimenti finanziari che non hanno una finalità previdenziale.

torna all'inizio del contenuto