A portata di mouse

4 Giugno 2018

Ex frontalieri ed ex iscritti Aire: arriva il software di compilazione

Attualità, A portata di mouse

Ex frontalieri ed ex iscritti Aire:
arriva il software di compilazione

È utilizzato per l’invio delle istanze di accesso alla procedura di regolarizzazione delle attività depositate e delle somme detenute all’estero prevista dal Dl collegato alla legge di bilancio 2018

Ex frontalieri ed ex iscritti Aire: |arriva il software di compilazione
Pronto un nuovo tassello per l’invio del modello, istituito con il provvedimento del 1° giugno, per accedere alla procedura di regolarizzazione delle attività depositate e delle somme detenute all’estero prevista dal decreto-legge collegato alla manovra di bilancio per il 2018.
Si tratta del software di compilazione reperibile da oggi sul sito dell’Agenzia.

Il modulo deve essere presentato in via telematica, da chi è in possesso delle relative credenziali, direttamente attraverso i canali Entratel o Fisconline, in alternativa ci si può rivolgere agli intermediari abilitati; il termine ultimo per l’invio è il prossimo 31 luglio.
 
L’istanza di regolarizzazione attività depositate e somme detenute all’estero utilizza una nuova tecnologia di distribuzione dei software basati su Java che consente all’utente di usufruire delle applicazioni direttamente dal web. Con la nuova tecnologia è possibile attivare le applicazioni in maniera semplice e con un solo clic, avendo la certezza di utilizzare sempre la versione più aggiornata ed evitando complesse procedure di installazione o aggiornamento.
Infatti, ogni volta che si avvia, l’applicazione effettua una connessione al server Web per verificare l’esistenza di una versione più recente del software e, in caso positivo, procede all’eventuale aggiornamento.

I sistemi operativi utilizzabili sono:

  • Windows 10, Windows 8 e Windows 7
  • Linux (garantito sulle distribuzioni Ubuntu, Fedora e Red-hat 9)
  • Mac OS X 10.7.3 e superiori.

È inoltre necessario un software per leggere e stampare i file in formato Pdf.
 

pubblicato Lunedì 4 Giugno 2018

Condividi su:
Ex frontalieri ed ex iscritti Aire: arriva il software di compilazione

Ultimi articoli

Normativa e prassi 22 Settembre 2020

Split payment e reverse charge dentro la soglia del 10 per cento

Nel calcolo della soglia del 10 per cento dell’ammontare dei ricavi o compensi, tra i versamenti, deve essere considerata l’Iva relativa alle operazioni rese dalle imprese appaltatrici, affidatarie o subappaltatrici alla Pa, obbligata allo split payment, e anche l’Iva assolta dal committente in regime di inversione contabile.

Attualità 22 Settembre 2020

Superbonus 110%: nell’area ad hoc quattordici “domande frequenti”

Sul sito dell’Agenzia, nella sezione dedicata alla maxi-agevolazione del Superbonus 110% (vedi articolo “Superbonus 110%: in un click informazioni a “ciclo continuo”) dove è descritto tutto quello che c’è da sapere sullo sconto d’imposta introdotto dal Dl “Rilancio” per specifici interventi antisismici e di efficienza energetica, sono online le domande più frequenti sull’argomento con le relative risposte.

Normativa e prassi 22 Settembre 2020

Split payment e reverse charge rientrano nella soglia del 10 per cento

Nel calcolo della soglia del 10 per cento dell’ammontare dei ricavi o compensi, tra i versamenti, deve essere considerata l’Iva relativa alle operazioni rese dalle imprese appaltatrici, affidatarie o subappaltatrici alla Pa, obbligata allo split payment, e anche l’Iva assolta dal committente in regime di inversione contabile.

Normativa e prassi 22 Settembre 2020

Tax credit per beni strumentali, via libera al Comune senza Ires

Anche se fuori dal perimetro Ires, il Comune, nella sua attività di produzione e distribuzione di energia elettrica, può beneficiare del nuovo credito di imposta sugli investimenti in beni strumentali nuovi, istituito dalla legge di bilancio per il 2020 in sostituzione delle precedenti agevolazioni dell’iper e super ammortamento.

torna all'inizio del contenuto