Attualità

7 Maggio 2018

Cassetto più ricco: accoglie nuovi dati provenienti da sds

Attualità

Cassetto più ricco: accoglie
nuovi dati provenienti da sds

Consultando le informazioni reperibili on line, il contribuente sarà in grado di controllarne in anticipo la correttezza e regolarizzare la propria posizione in caso di errori o omissioni

Cassetto più ricco: accoglie |nuovi dati provenienti da sds
Da oggi inserito nel cassetto fiscale degli interessati un nuovo pacchetto contenente le informazioni più significative dichiarate per l’applicazione degli studi di settore. Nello specifico il prospetto riepilogativo è stato aggiornato con dati e notizie riguardanti il quinquennio 2012-2016.
Il contribuente, grazie alle informazioni presenti nel proprio prospetto riepilogativo, potrà consultare i principali dati dichiarativi relativi agli studi di settore, verificare l’eventuale presenza di anomalie nei dati dichiaratati e, qualora rilevi errori o omissioni, procedere alla regolarizzazione della propria posizione.

Per conoscere la tempistica con la quale sono messi a disposizione di contribuenti e intermediari i dati, le informazioni e i software di supporto agli studi di settore, secondo le indicazioni del provvedimento del 18 giugno 2015, basta andare sul sito dell’Agenzia delle entrate e seguire il percorso Home – Imprese – Dichiarazioni – Studi di settore, Parametri, ISA – Studi di settore – Tempistica pubblicazione dati, elementi informativi e software.
 

pubblicato Lunedì 7 Maggio 2018

Cassetto più ricco: accoglie nuovi dati provenienti da sds

Ultimi articoli

Normativa e prassi 22 Febbraio 2024

Nuovo tassello per la Riforma fiscale, approdo per accertamento e concordato

Sbarca nella Gazzetta Ufficiale di ieri, 21 febbraio 2024, con la serie n.

Normativa e prassi 22 Febbraio 2024

Scelte di utilizzo bonus edilizi, comunicazioni entro il 4 aprile

L’invio delle comunicazioni delle opzioni relative alla fruizione dei bonus edilizi (articolo 121, Dl n.

Normativa e prassi 22 Febbraio 2024

Bonus edilizi 2023 entro il 4 aprile, più tempo per gli amministratori

Oltre due settimane in più per gli amministratori di condominio tenuti a inviare al Fisco i dati relativi agli interventi di ristrutturazione edilizia e risparmio energetico effettuati nel 2023, per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni degli edifici residenziali ai fini dell’invio delle informazioni destinate a confluire nella precompilata 2024.

Normativa e prassi 21 Febbraio 2024

Raggruppamenti temporanei, la mandataria fattura per tutti

Così come chiarito nel principio di diritto n. 17/2018 (vedi “Raggruppamento temporaneo di imprese.

torna all'inizio del contenuto