Dati e statistiche

7 Maggio 2018

Anche nel I trimestre 2018 buon risultato per le entrate

Dati e statistiche

Anche nel I trimestre 2018
buon risultato per le entrate

Tutti i settori (imposte dirette e indirette, giochi e attività di accertamento e controllo sulle imposte indirette) contribuiscono al buon andamento del gettito nelle casse erariali

Anche nel I trimestre 2018 |buon risultato per le entrate
Nel primo trimestre 2018 (gennaio-marzo) le entrate tributarie erariali si attestano a quota 97.058 milioni di euro, segnando un incremento di 2.623 milioni di euro (pari a +2,8%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il risultato è stato raggiunto grazie al contributo precipuo delle imposte dirette (+2,9%) e indirette (+2,6%).
I dati sono pubblicati nel bollettino disponibile sul sito del dipartimento delle Finanze con le appendici statistiche e la nota tecnica.

Le dirette
Ancora una volta la parte del leone spetta alle imposte dirette che contribuiscono al buon andamento del gettito erariale con in importo di 54.472 milioni di euro, in aumento di 1.549 milioni di euro (+2,9%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
La crescita è dovuta in particolar modo all’apporto dell’Irpef sui lavoratori e pensionati che concorrono con +1.807 milioni di euro (pari a +2,5%).
Il gettito dell’imposta sostitutiva sui redditi da capitale e sulle plusvalenze partecipa in modo significativo con un apporto del +57%, dovuto al versamento, nel mese di febbraio, dell’imposta sui risultati della gestione individuale di portafoglio in regime di risparmio gestito, che riflette i risultati positivi dell’andamento dei mercati nel 2017.
Buono il gettito dell’imposta sostitutiva sul valore dell’attivo dei fondi pensione (+38,8%), che fa risaltare i risultati positivi dei rendimenti medi ottenuti nel 2017 dalle diverse tipologie di forme pensionistiche complementari, e quello della sostitutiva e delle ritenute sugli interessi e altri redditi di capitale (+8,8%).
Infine, risulta positivo l’andamento dell’Ires che registra una crescita di 112 milioni di euro (+11,2%).

Le indirette
Buona anche la crescita del gettito dovuto alle imposte indirette (che ammonta a 42.586 milioni di euro) pari a +1.074 milioni di euro (+2,6%). Il risultato è dovuto all’andamento del gettito Iva (+359 milioni di euro, +1,5%) trainato dalla componente sugli scambi interni che cresce di 324 milioni di euro, mentre quella relativa alle importazioni dà un apporto di 35 milioni di euro.
Continua, anche in questo periodo, l’andamento positivo dell’imposta di registro che apporta alle casse dello Stato un importo di 143 milioni di euro pari a +12,6%.

I giochi
Anche in questo campo si riscontra un andamento positivo delle entrate derivanti dai giochi che ammontano, nel primo trimestre del 2018, a 3.719 milioni di euro con una variazione positiva di 267 milioni di euro (+7,7%), rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

I ruoli
Il gettito delle entrate tributarie derivanti dalle attività di accertamento e controllo si attesta a 1.696 milioni (-57 milioni di euro, pari a -2,9%) di cui 1.061 milioni (-144 milioni di euro -12,0%) provengono dalle imposte dirette e 908 milioni (+ 86 milioni di euro,+10,5%) dalle imposte indirette.
 

pubblicato Lunedì 7 Maggio 2018

Condividi su:
Anche nel I trimestre 2018 buon risultato per le entrate

Ultimi articoli

Attualità 15 Aprile 2021

Cessione credito o sconto in fattura. Countdown per la comunicazione

Scade oggi, 15 aprile 2021, il termine per comunicare, all’Agenzia delle entrate, la scelta per la cessione del credito o per lo sconto in fattura, al posto dell’utilizzo diretto del Superbonus nella propria dichiarazione dei redditi, in relazione alle spese sostenute nel 2020.

Attualità 14 Aprile 2021

Imposta di bollo sulle e-fatture, una guida al corretto adempimento

È online nella sezione “l’Agenzia informa”, all’interno dell’area tematica “Fattura elettronica e corrispettivi telematici” e su questa rivista la nuova guida “L’imposta di bollo sulle fatture elettroniche”, che segue il provvedimento del 4 febbraio scorso, siglato dal direttore dell’Agenzia delle entrate Ruffini, in materia di integrazione delle fatture elettroniche sulle quali è dovuta l’imposta di bollo e della messa a disposizione da parte dell’Agenzia per i soggetti Iva della relativa procedura web (vedi articolo “Imposta di bollo sulle e-fatture, il nuovo servizio per gli operatori”).

Normativa e prassi 14 Aprile 2021

Cucine arredate a Iva ordinaria, anche se tutt’uno con le case cedute

La cessione di cucine arredate, inglobate in unità abitative oggetto di compravendita (cessione “a corpo”), sconta l’Iva ordinaria “in tutti i sensi”, sia verso il cliente finale sia al passaggio dal produttore alla società immobiliare.

Normativa e prassi 14 Aprile 2021

Definite le specifiche tecniche per trasmettere i dati Irap 2021

Definite, con il provvedimento del 13 aprile 2021, siglato dal direttore dell’Agenzia Ruffini, le specifiche tecniche, in formato xml, da utilizzare, tramite l’Agenzia delle entrate, per la trasmissione alle Regioni e alle Province autonome di Trento e Bolzano dei dati relativi alla dichiarazione Irap 2021.

torna all'inizio del contenuto