Attualità

27 Aprile 2018

Modello 730/2018: in reteanche la versione editabile

Attualità

Modello 730/2018: in rete
anche la versione editabile

Una volta compilato e (consigliamo) opportunamente controllato, deve essere stampato, sottoscritto e consegnato al sostituto d’imposta o al soggetto che presta l’assistenza fiscale

Modello 730/2018: in rete|anche la versione editabile
È la più popolare delle dichiarazioni dei redditi e pure la più versatile. È precompilata, ordinaria e ora editabile. Sul sito dell’Agenzia, è infatti online la versione del 730/2018 compilabile direttamente al computer. Per visualizzare il modello è sufficiente disporre di un programma adatto alla lettura e alla stampa di file in formato pdf.
 
Terminata la predisposizione, il 730 deve essere (opportunamente controllato), stampato, firmato e presentato al sostituto d’imposta o al soggetto che presta l’assistenza fiscale. Considerato che si tratta di uno strumento alternativo al modulo cartaceo, non è possibile trasmetterlo in via telematica e, inoltre, il programma non effettua verifiche o controlli delle informazioni inserite.
 
Oltre al modello “principale”, è in rete anche la versione editabile del 730-1, cioè la scheda attraverso la quale esprimere la volontà di destinare l’otto, il cinque e il due per mille della propria Irpef.

pubblicato Venerdì 27 Aprile 2018

Condividi su:
Modello 730/2018: in reteanche la versione editabile

Ultimi articoli

Normativa e prassi 27 Gennaio 2023

“Tregua fiscale”, l’Agenzia delinea il perimetro applicativo

Dopo la circolare n. 1/2023 con la quale l’Agenzia delle entrate ha fornito i primi chiarimenti relativi alla definizione agevolata delle somme dovute a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni (vedi articolo “Definizione degli avvisi bonari, tutte le novità sulla misura di favore”), con la circolare n.

Normativa e prassi 27 Gennaio 2023

Versione finale per il 770/2023 e specifiche tecniche per l’Iva

Con due distinti provvedimenti del 27 gennaio 2023, siglati dal direttore dell’Agenzia, sono approvati, in via definitiva, il modello 770, che i sostituti d’imposta dovranno utilizzare per comunicare i dati relativi alle ritenute operate nel 2022, e le specifiche tecniche, che consentiranno l’invio delle dichiarazioni Iva e Iva base, già approvate lo scorso 13 gennaio (vedi articolo “Modelli Iva e Iva base 2023: on line insieme alle istruzioni”).

Normativa e prassi 27 Gennaio 2023

Pensione di invalidità australiana a italiano: è esentasse ovunque

La “Disability support pension” erogata dall’amministrazione australiana a un contribuente in possesso sia della doppia cittadinanza sia della doppia residenza italiana e australiana, vista la natura assistenziale dell’emolumento, non è imponibile nel Paese d’oltreoceano e nemmeno in Italia.

Attualità 27 Gennaio 2023

Aiuti di Stato emergenza Covid: una nuova faq sull’attestazione

La sezione Faq, riguardante il tema dell’“Autodichiarazione requisiti “Temporary framework”, si arricchisce di un nuovo chiarimento in risposta a una domanda (vedi articolo “Autodichiarazione aiuti di Stato Covid, aggiornate le Faq dell’Agenzia”).

torna all'inizio del contenuto