Normativa e prassi

19 Aprile 2018

Ecco servite due nuove causaliper altrettanti enti bilaterali

Normativa e prassi

Ecco servite due nuove causali
per altrettanti enti bilaterali

Devono essere utilizzate per indirizzare i finanziamenti degli associati alle casse destinatarie, tramite il servizio di riscossione regolato dalla convenzione stipulata da Inps e Agenzia

Ecco servite due nuove causali|per altrettanti enti bilaterali
Debuttano le causali contributo EBSP ed EBIG, istituite oggi, rispettivamente, con le risoluzioni 29/E e 30/E. Dovranno essere utilizzate per versare, mediante F24, i contributi destinati, nel primo caso all’Ente bilaterale nazionale settore privato “E.Bi.Na.S.P.”, nel secondo all’Ente bilaterale generale della sicurezza e del terziario “Ebigest” .
 
L’input arriva dall’Inps sulla base della convenzione stipulata il 18 giugno 2018 con l’Agenzia delle entrate che regola la riscossione, tramite il modello F24, dei contributi diretti all’Istituto di previdenza e di quelli previsti dalla legge 311/1973, che ha ratificato l’estensione del servizio di riscossione delle somme associative tramite gli enti previdenziali.
 
Il posto delle due causali è nella sezione “Inps” dell’F24, nel campo “causale contributo”, in corrispondenza degli “importi a debito versati”. All’interno della stessa sezione, negli appositi campi, vanno riportati, inoltre, il codice della sede Inps competente e la matricola Inps dell’azienda o della filiale.

pubblicato Giovedì 19 Aprile 2018

Ecco servite due nuove causaliper altrettanti enti bilaterali

Ultimi articoli

Normativa e prassi 21 Maggio 2024

Niente credito d’imposta 4.0 se l’investimento non è una novità

Non può fruire del credito d’imposta 4.0 (articolo 1, commi da 1051 a 1063, del Bilancio 2021), per l’acquisto di un bene strumentale, la società che ha già utilizzato tale bene (nello specifico, un impianto) precedentemente all’acquisto, in base a un contratto di noleggio, senza soluzione di continuità.

Dati e statistiche 21 Maggio 2024

Mutui ipotecari per abitazioni, nel 2023 flessione generalizzata

È da oggi disponibile online sul sito dell’Agenzia delle entrate, il Rapporto Residenziale 2024, la pubblicazione dell’Osservatorio del mercato immobiliare che analizza l’andamento del compravendite delle abitazioni nel 2023.

Dati e statistiche 21 Maggio 2024

Mercato delle locazioni residenziali, i dati 2023 nel nuovo rapporto Omi

Nella sezione relativa alle pubblicazioni dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle entrate è disponibile da oggi, l’ultimo Rapporto immobiliare annuale relativo al mercato degli immobili residenziali.

Dati e statistiche 21 Maggio 2024

La fotografia dell’Omi sul mercato della casa 2023

Gli italiani hanno comprato meno case nel 2023, quasi 76mila in meno del 2022.

torna all'inizio del contenuto