Normativa e prassi

19 Aprile 2018

Ecco servite due nuove causaliper altrettanti enti bilaterali

Normativa e prassi

Ecco servite due nuove causali
per altrettanti enti bilaterali

Devono essere utilizzate per indirizzare i finanziamenti degli associati alle casse destinatarie, tramite il servizio di riscossione regolato dalla convenzione stipulata da Inps e Agenzia

Ecco servite due nuove causali|per altrettanti enti bilaterali
Debuttano le causali contributo EBSP ed EBIG, istituite oggi, rispettivamente, con le risoluzioni 29/E e 30/E. Dovranno essere utilizzate per versare, mediante F24, i contributi destinati, nel primo caso all’Ente bilaterale nazionale settore privato “E.Bi.Na.S.P.”, nel secondo all’Ente bilaterale generale della sicurezza e del terziario “Ebigest” .
 
L’input arriva dall’Inps sulla base della convenzione stipulata il 18 giugno 2018 con l’Agenzia delle entrate che regola la riscossione, tramite il modello F24, dei contributi diretti all’Istituto di previdenza e di quelli previsti dalla legge 311/1973, che ha ratificato l’estensione del servizio di riscossione delle somme associative tramite gli enti previdenziali.
 
Il posto delle due causali è nella sezione “Inps” dell’F24, nel campo “causale contributo”, in corrispondenza degli “importi a debito versati”. All’interno della stessa sezione, negli appositi campi, vanno riportati, inoltre, il codice della sede Inps competente e la matricola Inps dell’azienda o della filiale.

pubblicato Giovedì 19 Aprile 2018

Condividi su:
Ecco servite due nuove causaliper altrettanti enti bilaterali

Ultimi articoli

Attualità 30 Gennaio 2023

Tempi stretti per le spese sanitarie del secondo semestre 2022

Strutture e operatori sanitari, medici, farmacie e veterinari non possono più rimandare.

Normativa e prassi 27 Gennaio 2023

“Tregua fiscale”, l’Agenzia delinea il perimetro applicativo

Dopo la circolare n. 1/2023 con la quale l’Agenzia delle entrate ha fornito i primi chiarimenti relativi alla definizione agevolata delle somme dovute a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni (vedi articolo “Definizione degli avvisi bonari, tutte le novità sulla misura di favore”), con la circolare n.

Normativa e prassi 27 Gennaio 2023

Versione finale per il 770/2023 e specifiche tecniche per l’Iva

Con due distinti provvedimenti del 27 gennaio 2023, siglati dal direttore dell’Agenzia, sono approvati, in via definitiva, il modello 770, che i sostituti d’imposta dovranno utilizzare per comunicare i dati relativi alle ritenute operate nel 2022, e le specifiche tecniche, che consentiranno l’invio delle dichiarazioni Iva e Iva base, già approvate lo scorso 13 gennaio (vedi articolo “Modelli Iva e Iva base 2023: on line insieme alle istruzioni”).

Normativa e prassi 27 Gennaio 2023

Pensione di invalidità australiana a italiano: è esentasse ovunque

La “Disability support pension” erogata dall’amministrazione australiana a un contribuente in possesso sia della doppia cittadinanza sia della doppia residenza italiana e australiana, vista la natura assistenziale dell’emolumento, non è imponibile nel Paese d’oltreoceano e nemmeno in Italia.

torna all'inizio del contenuto