Attualità

11 Aprile 2018

Esonero canone Tv per i 75enni: on line un’infografica di riassunto

Attualità

Esonero canone Tv per i 75enni:
on line un’infografica di riassunto

Pubblicato sul sito, sulla pagina Facebook e sul profilo Twitter dell’Agenzia delle entrate un “volantino” che riporta in sintesi tutte le informazioni utili per evitare il pagamento

Esonero canone Tv per i 75enni: |on line un’infografica di riassunto
Pubblicata sul sito, sulla pagina Facebook e sul profilo Twitter dell’Agenzia delle entrate una pratica infografica, in cui sono riassunte tutte le informazioni utili per i contribuenti, che hanno 75 anni o un’età superiore, per chiedere l’esenzione dal pagamento del canone di abbonamento relativo alla Tv della casa di residenza.

Per quest’anno, il limite di reddito per ottenere l’esonero passa da 6.713,98 a 8mila euro annui.

Per evitare il pagamento del canone, è necessario presentare una dichiarazione sostitutiva, con cui si attesta il possesso dei requisiti. Il modello di dichiarazione è reperibile sui siti internet dell’Agenzia delle entrate e della Rai
Una volta compilata, la dichiarazione sostitutiva può essere:

  • spedita per raccomandata
  • trasmessa tramite pec
  • consegnata a un ufficio dell’Agenzia.

Per chiedere, invece, la restituzione del canone eventualmente già versato da coloro che hanno diritto all’esenzione si può utilizzare il modello di rimborso, con le stesse modalità di presentazione.

L’introduzione dell’agevolazione
L’esonero è stato introdotto dalla legge finanziaria 2008 che ha stabilito che, a partire dal 2008, per i soggetti di età pari o superiore a 75 anni e con un reddito, proprio e del coniuge, non superiore complessivamente 6.713,98 annui, è abolito il pagamento del canone tv, con esclusivo riferimento all’apparecchio televisivo collocato nel luogo di residenza.

Come si è arrivati al nuovo limite reddituale
La legge di stabilità 2016 ha introdotto nuove modalità di pagamento del canone e ha previsto che, per gli anni dal 2016 al 2018, una parte delle eventuali maggiori entrate versate a titolo di canone tv (rispetto a quelle indicate nel bilancio di previsione per il 2016) può essere destinata, con decreto del Mef, all’ampliamento, fino a 8mila euro, della soglia reddituale prevista per l’esenzione.
In attuazione di questa previsione, il decreto interministeriale del 16 febbraio 2018 ha stabilito che per il 2018 viene ampliato fino a 8mila euro il limite di reddito previsto per ottenere l’esenzione del pagamento del canone Tv da parte degli over 75.
 

pubblicato Mercoledì 11 Aprile 2018

Condividi su:
Esonero canone Tv per i 75enni: on line un’infografica di riassunto

Ultimi articoli

Attualità 6 Maggio 2021

Bonus pubblicità, online l’elenco per gli investimenti sulla stampa

Pubblicato, sul sito del dipartimento per l’Informazione e l’Editoria l’elenco, trasmesso dall’Agenzia delle entrate, dei soggetti che hanno “prenotato” il credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari.

Analisi e commenti 6 Maggio 2021

La stabile organizzazione – 1 dal modello Ocse al nostro Tuir

La stabile organizzazione rappresenta il criterio di collegamento o soglia minima che consente di ripartire la potestà impositiva tra stato della fonte e della residenza.

Dati e statistiche 5 Maggio 2021

Entrate tributarie gennaio-marzo 2021. Ancora sotto l’effetto della pandemia

Nel primo trimestre del 2021 le entrate tributarie hanno registrato un recupero dello 0,8% portando 803 milioni di euro in più nelle casse dello Stato rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, per un totale di 99.

Attualità 5 Maggio 2021

Crescita digitale obiettivo prioritario. Ne ha parlato oggi il direttore Ruffini

Si è svolta stamattina, 5 maggio 2021, presso la Commissione parlamentare di vigilanza sull’Anagrafe tributaria l’audizione del direttore dell’Agenzia, Ernesto Maria Ruffini, sui progetti di digitalizzazione e innovazione tecnologica delle banche dati fiscali.

torna all'inizio del contenuto