Attualità

9 Aprile 2018

Pinuccio La Vigna: un collega, un amico, un eroe dei nostri tempi

Attualità

Pinuccio La Vigna: un collega,
un amico, un eroe dei nostri tempi

Una persona non di chiacchiere ma di sostanza, si prodigava per risolvere i problemi e non diceva mai di no; senza mettersi in mostra, era un riferimento importante all’interno dell’ufficio

Pinuccio La Vigna: un collega, |un amico, un eroe dei nostri tempi
Nella notte di venerdì 6 aprile 2018 è scomparso tragicamente il nostro collega Pinuccio La Vigna.
Pinuccio era anche un vigile del fuoco volontario ed era intervenuto con la sua squadra per domare un incendio a San Donato Milanese e durante l’intervento è rimasto vittima di un incidente.

Pinuccio La Vigna era in amministrazione dal 1997. Lavorava presso l’ufficio Risorse materiali della direzione regionale della Lombardia, dove collaborava per garantire il funzionamento degli uffici dislocati nel territorio della regione, consentendo il sereno lavoro di oltre 5mila colleghi.
La sua quotidianità era scandita dalle richieste di manutenzione più svariate, cui rispondeva con prontezza e professionalità. Con un forte senso di responsabilità e un approccio pratico non comune superava e risolveva piccoli e grandi problemi: dalla vetrata distrutta da un atto vandalico, alla necessità di garantire l’accesso agli uffici mantenendo in funzione gli ascensori, al ripristino del riscaldamento, alla necessità di fronteggiare allagamenti e altre criticità più o meno imprevedibili.
Un lavoro al servizio degli altri che si era trasformato in una passione: quella per la salute e la sicurezza del prossimo.
Pinuccio era vigile del fuoco da molti anni e svolgeva questa attività con dedizione e mettendo a disposizione, oltre che il suo tempo, il suo coraggio e la sua competenza.

Pinuccio era una persona non di chiacchiere ma di sostanza, che si prodigava per risolvere i problemi e non diceva mai di no. Non amava mettersi in mostra ma nonostante ciò era un riferimento importante all’interno dell’ufficio.
Era l’Eta Beta dell’ufficio, con la sua cassetta degli attrezzi ben fornita e con un sorriso sornione sempre sul volto nel momento in cui toglieva gli imbranati dai guai.
Condivideva la sua passione per la natura e la bicicletta con i colleghi Alessandro, Cristina, Francesco, Domenico, Riccardo, Salvatore, Angelica facendo con loro escursioni in montagna.
Il suo attaccamento per la natura lo portava ad amare il lavoro a contatto con la terra e, appena poteva, andava ad aiutare per un orto, per una potatura, per la vendemmia.
Amante della buona cucina e ascoltatore raffinato, amava l’opera lirica e scriveva recensioni.
Viveva un momento particolarmente felice della sua vita, alla ricerca di nuova casa con la sua compagna.

Un uomo buono e generoso.
Un uomo ricco di sfaccettature e complesso, come lo siamo tutti.
Un collega, un amico, un figlio, un compagno… un uomo normale, Pinuccio, e un eroe dei nostri tempi.
 

Stefania Bernini

pubblicato Lunedì 9 Aprile 2018

Condividi su:
Pinuccio La Vigna: un collega, un amico, un eroe dei nostri tempi

Ultimi articoli

Normativa e prassi 6 Ottobre 2022

Cessione dei bonus edilizi, le novità dei decreti “Aiuti” e “Aiuti-bis”

Pronti i chiarimenti interpretativi dell’Agenzia sulle novità che hanno interessato la cessione o lo sconto in fattura dei bonus edilizi dopo la conversione in legge dei decreti “Aiuti” (Dl n.

Normativa e prassi 6 Ottobre 2022

Nuovi bonus gas e carburanti, dal 6 ottobre via alle cessioni

Il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate di oggi, 6 ottobre 2022 estende alla cessione degli ulteriori crediti d’imposta introdotti dai decreti legge “Aiuti” e “Aiuti-bis”, a favore di determinati settori, per l’acquisto di energia elettrica, gas e carburanti, le modalità operative già definite con il provvedimento dello scorso 30 giugno (vedi articolo “Cessioni bonus imprese energivore, comunicazioni a partire dal 7 luglio”).

Normativa e prassi 6 Ottobre 2022

Gruppo Iva, per la controllante estera occhio al volume d’affari e ricavi

Con la risposta n. 487 del 5 ottobre 2022, l’Agenzia precisa che, ai fini dell’identificazione del rappresentante del gruppo Iva, occorre far riferimento al valore più elevato tra i due dati (il volume d’affari e i ricavi) cui fa rinvio il disposto normativo di riferimento, come risultante dalle dichiarazioni presentate ai fini Iva e ai fini delle imposte sui redditi, relative al periodo d’imposta precedente la costituzione del gruppo Iva.

Normativa e prassi 5 Ottobre 2022

Nell’Archivio dei comuni, spazio a Calliano Monferrato

Il comune di Calliano, della provincia di Asti, Piemonte, cambia nome e diventa Calliano Monferrato con decorrenza 12 agosto 2022.

torna all'inizio del contenuto