Attualità

9 Aprile 2018

Pinuccio La Vigna: un collega, un amico, un eroe dei nostri tempi

Attualità

Pinuccio La Vigna: un collega,
un amico, un eroe dei nostri tempi

Una persona non di chiacchiere ma di sostanza, si prodigava per risolvere i problemi e non diceva mai di no; senza mettersi in mostra, era un riferimento importante all’interno dell’ufficio

Pinuccio La Vigna: un collega, |un amico, un eroe dei nostri tempi
Nella notte di venerdì 6 aprile 2018 è scomparso tragicamente il nostro collega Pinuccio La Vigna.
Pinuccio era anche un vigile del fuoco volontario ed era intervenuto con la sua squadra per domare un incendio a San Donato Milanese e durante l’intervento è rimasto vittima di un incidente.

Pinuccio La Vigna era in amministrazione dal 1997. Lavorava presso l’ufficio Risorse materiali della direzione regionale della Lombardia, dove collaborava per garantire il funzionamento degli uffici dislocati nel territorio della regione, consentendo il sereno lavoro di oltre 5mila colleghi.
La sua quotidianità era scandita dalle richieste di manutenzione più svariate, cui rispondeva con prontezza e professionalità. Con un forte senso di responsabilità e un approccio pratico non comune superava e risolveva piccoli e grandi problemi: dalla vetrata distrutta da un atto vandalico, alla necessità di garantire l’accesso agli uffici mantenendo in funzione gli ascensori, al ripristino del riscaldamento, alla necessità di fronteggiare allagamenti e altre criticità più o meno imprevedibili.
Un lavoro al servizio degli altri che si era trasformato in una passione: quella per la salute e la sicurezza del prossimo.
Pinuccio era vigile del fuoco da molti anni e svolgeva questa attività con dedizione e mettendo a disposizione, oltre che il suo tempo, il suo coraggio e la sua competenza.

Pinuccio era una persona non di chiacchiere ma di sostanza, che si prodigava per risolvere i problemi e non diceva mai di no. Non amava mettersi in mostra ma nonostante ciò era un riferimento importante all’interno dell’ufficio.
Era l’Eta Beta dell’ufficio, con la sua cassetta degli attrezzi ben fornita e con un sorriso sornione sempre sul volto nel momento in cui toglieva gli imbranati dai guai.
Condivideva la sua passione per la natura e la bicicletta con i colleghi Alessandro, Cristina, Francesco, Domenico, Riccardo, Salvatore, Angelica facendo con loro escursioni in montagna.
Il suo attaccamento per la natura lo portava ad amare il lavoro a contatto con la terra e, appena poteva, andava ad aiutare per un orto, per una potatura, per la vendemmia.
Amante della buona cucina e ascoltatore raffinato, amava l’opera lirica e scriveva recensioni.
Viveva un momento particolarmente felice della sua vita, alla ricerca di nuova casa con la sua compagna.

Un uomo buono e generoso.
Un uomo ricco di sfaccettature e complesso, come lo siamo tutti.
Un collega, un amico, un figlio, un compagno… un uomo normale, Pinuccio, e un eroe dei nostri tempi.
 

Stefania Bernini

pubblicato Lunedì 9 Aprile 2018

Condividi su:
Pinuccio La Vigna: un collega, un amico, un eroe dei nostri tempi

Ultimi articoli

Normativa e prassi 23 Luglio 2021

Investimenti in beni strumentali, tutti i chiarimenti delle Entrate

Per gli investimenti che danno accesso al credito d’imposta effettuati dal 16 novembre 2020 (data di decorrenza della nuova disciplina introdotta dalla legge di bilancio 2021) al 31 dicembre 2020 (termine finale delle disposizioni previste dalla legge di bilancio 2020), o al 30 giugno 2021 nel caso degli investimenti “prenotati”, cioè con ordine accettato dal venditore e avvenuto pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione entro la data del 31 dicembre 2020, gli effetti del nuovo regime sono anticipati, senza attendere il 31 dicembre 2020, termine naturale delle precedenti misure.

Normativa e prassi 23 Luglio 2021

Importazioni e cessioni senza Iva per contrastare il Covid-19

Le modifiche al regime agevolativo per l’importazione in esenzione da Iva e dazi degli strumenti necessari a prevenire e ostacolare la pandemia non hanno mutato la ratio e le finalità della misura.

Normativa e prassi 23 Luglio 2021

Dispositivo cardiaco con monitor, Kit unico con aliquota Iva al 4%

Con la risposta n. 504 del 23 luglio 2021 l’Agenzia delle entrate fornisce dei chiarimenti a una società che commercializza dispositivi medici contro i disturbi cardiovascolari, in merito all’aliquota Iva applicabile alle cessioni dei dispositivi per il monitoraggio da remoto acquistati in un Paese Ue e rivenduti sul territorio nazionale.

Normativa e prassi 23 Luglio 2021

Senza Iva le cessioni di gasolio da un deposito fiscale a un altro

Con la risposta n. 506 del 23 luglio 2021 l’Agenzia chiarisce che il trasferimento da un deposito fiscale a un altro deposito fiscale, in regime di accisa sospesa, di carburanti identificati con determinati codici di nomenclatura doganali (27101245, 27101249, 27101943, 27102011) regolarmente utilizzabili per motori autotrazione rientra sempre nell’ambito applicativo della disciplina di cui all’articolo 1, commi 937-939 della legge di bilancio 2018 (la n.

torna all'inizio del contenuto