Attualità

27 Marzo 2018

Il 730/2018 parla anche sloveno. La versione bilingue è in rete

Attualità

Il 730/2018 parla anche sloveno.
La versione bilingue è in rete

Rintracciabile nella sezione riservata ai modelli dichiarativi, dovrà essere presentato entro il 7 o il 23 luglio, a seconda del destinatario: sostituto, Agenzia o intermediari ad hoc

Il 730/2018 parla anche sloveno. |La versione bilingue è in rete
Modulistica di “confine”: è la volta del 730/2018. Approvato con provvedimento dello scorso 15 gennaio, è ora tradotto anche a beneficio della comunità italiana di lingua slovena. Il modello di dichiarazione bilingue è online, da oggi, sul sito dell’Agenzia delle entrate, accompagnato come sempre dalle relative istruzioni di compilazione.
 
Come in occasione della recente predisposizione e pubblicazione della versione in tedesco, ricordiamo che il 730/2018 dovrà essere presentato entro il prossimo 7 luglio al sostituto d’imposta, oppure, entro il 23 luglio, direttamente all’Agenzia o a Caf o professionisti abilitati.

pubblicato Martedì 27 Marzo 2018

Condividi su:
Il 730/2018 parla anche sloveno. La versione bilingue è in rete

Ultimi articoli

Normativa e prassi 3 Febbraio 2023

Spese di lite dell’ente soccombente, Cu dovuta anche se erogate al sostituto

Un ente pubblico risultato perdente in una lite giudiziaria, è tenuto ad emettere la certificazione unica per le spese di giudizio, anche se sono destinate a un libero professionista munito di delega all’incasso, a nulla rilevando il regime fiscale adottato da quest’ultimo (ordinario o forfetario) e l’eventuale qualifica di sostituto d’imposta della controparte vittoriosa.

Analisi e commenti 3 Febbraio 2023

Tregua fiscale 3: definizione atti del procedimento di accertamento

Già a regime e pienamente utilizzabile la disciplina contenuta nella legge di bilancio che consente di definire in maniera agevolata le sanzioni relative agli atti del procedimento di accertamento emessi dagli uffici dell’Agenzia delle entrate (articolo 1, commi 179-185, legge 197/2022).

Attualità 3 Febbraio 2023

Registrazione a zero carta, se sull’atto c’è la firma digitale

Per gli atti firmati digitalmente, inviati tramite posta elettronica certificata o attraverso il servizio telematico “Consegna documenti e istanze”, disponibile nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle entrate, la registrazione è automatica.

Attualità 2 Febbraio 2023

Audizione delle Entrate al Senato. In rassegna la sanità integrativa

È terminata l’audizione dell’Agenzia tenutasi questa mattina presso la 10a Commissione Affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale del Senato.

torna all'inizio del contenuto