Attualità

27 Marzo 2018

Il 730/2018 parla anche sloveno. La versione bilingue è in rete

Attualità

Il 730/2018 parla anche sloveno.
La versione bilingue è in rete

Rintracciabile nella sezione riservata ai modelli dichiarativi, dovrà essere presentato entro il 7 o il 23 luglio, a seconda del destinatario: sostituto, Agenzia o intermediari ad hoc

Il 730/2018 parla anche sloveno. |La versione bilingue è in rete
Modulistica di “confine”: è la volta del 730/2018. Approvato con provvedimento dello scorso 15 gennaio, è ora tradotto anche a beneficio della comunità italiana di lingua slovena. Il modello di dichiarazione bilingue è online, da oggi, sul sito dell’Agenzia delle entrate, accompagnato come sempre dalle relative istruzioni di compilazione.
 
Come in occasione della recente predisposizione e pubblicazione della versione in tedesco, ricordiamo che il 730/2018 dovrà essere presentato entro il prossimo 7 luglio al sostituto d’imposta, oppure, entro il 23 luglio, direttamente all’Agenzia o a Caf o professionisti abilitati.

pubblicato Martedì 27 Marzo 2018

Condividi su:
Il 730/2018 parla anche sloveno. La versione bilingue è in rete

Ultimi articoli

Normativa e prassi 18 Maggio 2022

Contributo a discoteche e sale da ballo, istanze a partire dal 6 giugno

Tutto pronto per il contributo a fondo perduto a favore dei gestori di “Discoteche, sale da ballo, night club e simili” previsto Sostegni-ter (articolo 1, comma 1, Dl n.

Normativa e prassi 18 Maggio 2022

Tax credit beni strumentali nuovi, collaudo senza riferimenti normativi

Le fatture e i documenti di trasporto e gli altri documenti comprovanti l’acquisto di un bene che consente di accedere al bonus “beni strumentali nuovi” devono contenere l’indicazione delle disposizioni che disciplinano l’agevolazione.

Normativa e prassi 18 Maggio 2022

Locazione di alberghi: ok alla rivalutazione gratuita

Con la risposta n. 269 del 18 maggio 2022, l’Agenzia ha chiarito che la disciplina agevolativa dettata dall’articolo 6-bis del Dl n.

Attualità 18 Maggio 2022

In porto il “decreto Ucraina-bis”. Le modifiche votate dal Parlamento

Art. 1-bis (nuovo)Disposizioni in materia di accisa e di Iva sui carburanti Riprodotto il contenuto dell’articolo 1 dell’abrogato Dl 38/2022, che, considerati i perduranti effetti economici derivanti dall’eccezionale rialzo dei prezzi dei prodotti energetici, conferma fino all’8 luglio 2022 l’azzeramento dell’accisa sul gas naturale usato per autotrazione, la riduzione al 5% dell’Iva sul gas naturale usato per autotrazione e la riduzione dell’accisa sui carburanti.

torna all'inizio del contenuto