Attualità

22 Dicembre 2017

Agevolazioni su gasolio:online software e modelli

Attualità

Agevolazioni su gasolio:
online software e modelli

L’Agenzia delle dogane e dei monopoli ha pubblicato il pacchetto “dichiarazione” per beneficiare del credito d’imposta in compensazione entro la fine dell’anno prossimo

Agevolazioni su gasolio:|online software e modelli
Puntualmente, l’Agenzia delle dogane e dei monopoli mette a disposizione sul proprio sito, il pacchetto “dichiarazioni” relativo al beneficio fiscale concesso agli autotrasportatori calcolato in base ai consumi di gasolio. Con la nota 20 dicembre 2017 sono fornite tutte le istruzioni e i modelli per presentare la dichiarazione – relativa al trimestre ottobre-dicembre – entro la fine del mese prossimo (31 gennaio 2018).

La misura del beneficio, in relazione ai consumi dell’ultimo trimestre 2017, è pari a 214,18 euro per mille litri di gasolio consumato.
 
Presentazione
Ricordiamo le modalità di presentazione della dichiarazione dei consumi di gasolio agevolato da parte dei contribuenti che rientrano nel settore dei trasporti.
La dichiarazione si presenta online attraverso il servizio telematico Edi delle Dogane. Coloro che, invece, non hanno questa possibilità, potranno presentarla in formato cartaceo purché riprodotta su un supporto informatico (cd, dvd, pen drive usb) da consegnare insieme.
 
Rimborso
Per la fruizione dell’agevolazione con il modello F24 bisogna indicare il codice tributo 6740, per il cui utilizzo.
Si ricorda che questi crediti d’imposta potranno essere compensati anche quando l’importo complessivo annuo dei crediti derivanti dal riconoscimento di agevolazioni concesse alle imprese, da indicare nel “Quadro RU” della dichiarazione dei redditi, supera il limite di 250mila euro.
 

pubblicato Venerdì 22 Dicembre 2017

Condividi su:
Agevolazioni su gasolio:online software e modelli

Ultimi articoli

Normativa e prassi 3 Febbraio 2023

Spese di lite dell’ente soccombente, Cu dovuta anche se erogate al sostituto

Un ente pubblico risultato perdente in una lite giudiziaria, è tenuto ad emettere la certificazione unica per le spese di giudizio, anche se sono destinate a un libero professionista munito di delega all’incasso, a nulla rilevando il regime fiscale adottato da quest’ultimo (ordinario o forfetario) e l’eventuale qualifica di sostituto d’imposta della controparte vittoriosa.

Analisi e commenti 3 Febbraio 2023

Tregua fiscale 3: definizione atti del procedimento di accertamento

Già a regime e pienamente utilizzabile la disciplina contenuta nella legge di bilancio che consente di definire in maniera agevolata le sanzioni relative agli atti del procedimento di accertamento emessi dagli uffici dell’Agenzia delle entrate (articolo 1, commi 179-185, legge 197/2022).

Attualità 3 Febbraio 2023

Registrazione a zero carta, se sull’atto c’è la firma digitale

Per gli atti firmati digitalmente, inviati tramite posta elettronica certificata o attraverso il servizio telematico “Consegna documenti e istanze”, disponibile nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle entrate, la registrazione è automatica.

Attualità 2 Febbraio 2023

Audizione delle Entrate al Senato. In rassegna la sanità integrativa

È terminata l’audizione dell’Agenzia tenutasi questa mattina presso la 10a Commissione Affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale del Senato.

torna all'inizio del contenuto