Attualità

22 Novembre 2017

Finanziamento sisma maggio 2012:cambiano le specifiche tecniche

Attualità

Finanziamento sisma maggio 2012:
cambiano le specifiche tecniche

Dovranno essere utilizzate per la trasmissione completa dei dati relativi al prestito agevolato, in sostituzione di quelle stabilite con precedente provvedimento delle Entrate

Finanziamento sisma maggio 2012:|cambiano le specifiche tecniche
Gli enti che erogano i prestiti agevolati, previsti per le imprese danneggiate dal sisma del 2012, dovranno avvalersi di nuove specifiche tecniche per comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati sul finanziamento erogato e sui soggetti che omettono i pagamenti dovuti. A stabilirlo, il provvedimento dell’Agenzia del 22 novembre 2017.

Si tratta dei finanziamenti della durata massima di due anni, previsti a favore dei titolari di reddito d’impresa, per far fronte al pagamento dei tributi, contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria, sospesi dal 20 maggio al 30 novembre 2012, nonché di quelli dovuti dall’1 dicembre 2012 al 15 dicembre 2013 (articolo 11, commi 7 e 7-bis del Dl 174/2012).

Gli enti finanziatori, secondo le disposizioni del Dl 174/2012, sono tenuti a comunicare all’Agenzia delle entrate i dati relativi ai finanziamenti erogati e al loro utilizzo, nonché i dati identificativi dei soggetti che omettono i pagamenti stabiliti dal piano di ammortamento e i relativi importi. Con il provvedimento del 16 maggio 2013 sono stati approvati modello di comunicazione, istruzioni e specifiche tecniche.

Il nuovo tracciato si è ora reso necessario a seguito delle modifiche normative apportate al piano di ammortamento del finanziamento agevolato, fra cui il differimento fino a un massimo di due anni della restituzione del prestito (articolo 3-bis, Dl 4/2014), la sospensione di ulteriori 12 mesi del rimborso del debito con conseguente rimodulazione delle rate (articolo 1, comma 9-ter, Dl 74/2014), il differimento al 31 ottobre 2016 del pagamento delle rate in scadenza il 30 giugno 2016 (articolo 6, comma 11, Dl 113/2016).

Le specifiche tecniche approvate con il provvedimento del 16 maggio 2013, sono, dunque, sostituite da quelle contenute nelle sezioni I e II approvate con il provvedimento odierno.
 

pubblicato Mercoledì 22 Novembre 2017

Condividi su:
Finanziamento sisma maggio 2012:cambiano le specifiche tecniche

Ultimi articoli

Normativa e prassi 3 Febbraio 2023

Spese di lite dell’ente soccombente, Cu dovuta anche se erogate al sostituto

Un ente pubblico risultato perdente in una lite giudiziaria, è tenuto ad emettere la certificazione unica per le spese di giudizio, anche se sono destinate a un libero professionista munito di delega all’incasso, a nulla rilevando il regime fiscale adottato da quest’ultimo (ordinario o forfetario) e l’eventuale qualifica di sostituto d’imposta della controparte vittoriosa.

Analisi e commenti 3 Febbraio 2023

Tregua fiscale 3: definizione atti del procedimento di accertamento

Già a regime e pienamente utilizzabile la disciplina contenuta nella legge di bilancio che consente di definire in maniera agevolata le sanzioni relative agli atti del procedimento di accertamento emessi dagli uffici dell’Agenzia delle entrate (articolo 1, commi 179-185, legge 197/2022).

Attualità 3 Febbraio 2023

Registrazione a zero carta, se sull’atto c’è la firma digitale

Per gli atti firmati digitalmente, inviati tramite posta elettronica certificata o attraverso il servizio telematico “Consegna documenti e istanze”, disponibile nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle entrate, la registrazione è automatica.

Attualità 2 Febbraio 2023

Audizione delle Entrate al Senato. In rassegna la sanità integrativa

È terminata l’audizione dell’Agenzia tenutasi questa mattina presso la 10a Commissione Affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale del Senato.

torna all'inizio del contenuto