Attualità

3 Novembre 2017

Zona franca sisma Centro Italia:domande fino al 20 novembre

Attualità

Zona franca sisma Centro Italia:
domande fino al 20 novembre

Per venire incontro alle esigenze di imprese e amministrazioni comunali, è stato prorogato il termine finale per la presentazione delle istanze di accesso alle agevolazioni

Zona franca sisma Centro Italia:|domande fino al 20 novembre
Più tempo a disposizione per la presentazione delle domande relative alle agevolazioni fiscali previste per le imprese localizzate nella zona franca urbana (Zfu) istituita nei comuni di Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo colpiti dal terremoto.
 
Il ministero dello Sviluppo economico (Mise), infatti, con la circolare direttoriale n. 157293 del 2 novembre, ha prorogato il termine finale di presentazione delle istanze. A seguito della proroga, le imprese in possesso dei requisiti richiesti dalla normativa possono presentare le domande fino alle ore 12 del 20 novembre 2017 (due settimane in più, quindi, rispetto al precedente termine del 6 novembre).
Nella circolare il Mise sottolinea che la decisione è stata adottata per venire incontro alle numerose richieste avanzate dalle amministrazioni comunali e dalle imprese dei territori interessati.
 
Le domande possono essere presentate esclusivamente tramite procedura telematica.
 
Si ricorda che la creazione della Zfu è stata prevista dal decreto-legge 50/2017 (articolo 46) e che il Mise, con la circolare n. 99473 del 4 agosto 2017, ha fornito i chiarimenti relativi alla tipologia, alle condizioni, ai limiti, alla durata e alle modalità di fruizione dei benefici fiscali previsti, nonché alle modalità e ai termini di presentazione delle istanze di accesso (vedi “Zona franca sisma Centro Italia: come e quando richiedere i benefici”).
 
Il Mise, inoltre, ha fornito ulteriori chiarimenti con una nota del 16 agosto 2017 (vedi “Zona franca sisma Centro Italia: per ogni anno, benefici al 100%”) e con la circolare n. 114735 del successivo 15 settembre (vedi “Zona franca sisma Centro Italia: altri chiarimenti dal ministero”).

pubblicato Venerdì 3 Novembre 2017

Condividi su:
Zona franca sisma Centro Italia:domande fino al 20 novembre

Ultimi articoli

Normativa e prassi 22 Settembre 2021

L’assemblea condominiale approva: Superbonus a chi si accolla le spese

Se l’assemblea approva, le spese per gli interventi effettuati sulle parti comuni del “condominio misto”, che ospita alloggi di privati e di una Pa, potranno essere sostenute dai condomini interessati che in sede assembleare, esprimendo parere favorevole, manifestano l’intenzione di accollarsi l’intero importo e che beneficeranno della detrazione al 110 per cento.

Normativa e prassi 22 Settembre 2021

L’assembla condominiale approva: Superbonus a chi si accolla le spese

Se l’assemblea approva, le spese per gli interventi effettuati sulle parti comuni del “condominio misto”, che ospita alloggi di privati e di una Pa, potranno essere sostenute dai condomini interessati che in sede assembleare, esprimendo parere favorevole, manifestano l’intenzione di accollarsi l’intero importo e che beneficeranno della detrazione al 110 per cento.

Attualità 22 Settembre 2021

Spese sanitarie 1° semestre 2021, comunicazioni entro il 30 settembre

Non sono ancora scaduti i termini per la presentazione dei redditi relativa al 2020 che già si riaccendono i motori per predisporre la precompilata 2022.

Normativa e prassi 22 Settembre 2021

Aliquota Imu all’11,4%, anche senza delibera 2021

Se la maggiorazione dell’aliquota Imu dello 0,08% è stata espressamente confermata dalle delibere consiliari ininterrottamente dal 2015 al 2019, in qualità di maggiorazione Tasi, e per il 2021 il Comune non ha adottato alcuna deliberazione in materia, vengono convalidate automaticamente tutte le aliquote approvate per il 2020, compresa anche quella maggiorata dell’1,14%, risultante dall’applicazione della maggiorazione dello 0,08 per cento.

torna all'inizio del contenuto