Attualità

27 Aprile 2017

La precompilata a bordo del camperche fa il primo tagliando decennale

Attualità

La precompilata a bordo del camper
che fa il primo tagliando decennale

Si parte il 3 maggio dall’Abruzzo, ultima tappa in Sardegna il 21 luglio. L’ufficio mobile delle Entrate toccherà tutte le regioni d’Italia per fornire assistenza ai cittadini

camper agenzia
Il camper dell’Agenzia festeggia il suo decimo compleanno e ritorna in strada alla vigilia della dichiarazione precompilata. Il progetto messo in campo dalle Entrate, denominato “Il Fisco mette le ruote”, ha lo scopo di offrire informazioni e assistenza in tutto il territorio nazionale, raggiungendo in particolar modo le località meno vicine agli uffici finanziari.
È un vero e proprio ufficio quello che si trova sul camper dell’Agenzia, supportato da una serie di professionalità pronte a risolvere dubbi e incertezze sulla dichiarazione precompilata e non solo.
Quest’anno, infatti, l’ufficio mobile riserva una specifica attenzione alla precompilata, senza però trascurare tutti gli altri servizi e le informazioni utili ai cittadini. E così, oltre che richiedere il codice Pin di accesso a Fisconline e controllare in tempo reale la dichiarazione con l’aiuto dei funzionari dell’Agenzia, sarà possibile fruire di tutti i servizi che quotidianamente sono erogati presso i front office delle strutture territoriali:

  • consultazione delle quotazioni immobiliari
  • visure catastali e ispezioni ipotecarie
  • rilascio di codici fiscali e partite Iva
  • richiesta di duplicati della tessera sanitaria
  • registrazione dei contratti di locazione
  • chiarimenti su comunicazioni di irregolarità e iscrizioni a ruolo
  • informazioni su canone tv
  • informazioni su successioni e donazioni.

Il viaggio inizierà il 3 maggio dall’Abruzzo, per continuare nella regione Molise e, via via, in tutte le regioni dello Stivale, per concludersi il 21 luglio in Sardegna.
A seguire, il calendario completo.  

    3 maggio (mercoledì)    Abruzzo
    5 maggio (venerdì)    Molise
    9 maggio (martedì)    Campania
  11-12 maggio (giovedì e venerdì)    Sicilia
  16 maggio (martedì)    Calabria
  18 maggio (giovedì)    Basilicata
  23 maggio (martedì)    Puglia
  25 maggio (giovedì)    Marche
  30 maggio (martedì)    Emilia Romagna
    6 giugno (martedì)    Veneto
    8 giugno (giovedì)    Friuli Venezia Giulia
  13 giugno (martedì)    Bolzano
  15 giugno (giovedì)    Trento
  20 giugno (martedì)    Lombardia
  22 giugno (giovedì)    Valle d’Aosta
  27 giugno (martedì)    Piemonte
  29 giugno (giovedì)    Liguria
    4 luglio (martedì)    Toscana
    6 luglio (giovedì)    Umbria
  11 luglio (martedì)    Lazio
  18-21 (da martedì a venerdì)    Sardegna

r.fo.

pubblicato Venerdì 28 Aprile 2017

Condividi su:
La precompilata a bordo del camperche fa il primo tagliando decennale

Ultimi articoli

Attualità 30 Gennaio 2023

Tempi stretti per le spese sanitarie del secondo semestre 2022

Strutture e operatori sanitari, medici, farmacie e veterinari non possono più rimandare.

Normativa e prassi 27 Gennaio 2023

“Tregua fiscale”, l’Agenzia delinea il perimetro applicativo

Dopo la circolare n. 1/2023 con la quale l’Agenzia delle entrate ha fornito i primi chiarimenti relativi alla definizione agevolata delle somme dovute a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni (vedi articolo “Definizione degli avvisi bonari, tutte le novità sulla misura di favore”), con la circolare n.

Normativa e prassi 27 Gennaio 2023

Versione finale per il 770/2023 e specifiche tecniche per l’Iva

Con due distinti provvedimenti del 27 gennaio 2023, siglati dal direttore dell’Agenzia, sono approvati, in via definitiva, il modello 770, che i sostituti d’imposta dovranno utilizzare per comunicare i dati relativi alle ritenute operate nel 2022, e le specifiche tecniche, che consentiranno l’invio delle dichiarazioni Iva e Iva base, già approvate lo scorso 13 gennaio (vedi articolo “Modelli Iva e Iva base 2023: on line insieme alle istruzioni”).

Normativa e prassi 27 Gennaio 2023

Pensione di invalidità australiana a italiano: è esentasse ovunque

La “Disability support pension” erogata dall’amministrazione australiana a un contribuente in possesso sia della doppia cittadinanza sia della doppia residenza italiana e australiana, vista la natura assistenziale dell’emolumento, non è imponibile nel Paese d’oltreoceano e nemmeno in Italia.

torna all'inizio del contenuto