Attualità

27 Aprile 2017

La precompilata a bordo del camperche fa il primo tagliando decennale

Attualità

La precompilata a bordo del camper
che fa il primo tagliando decennale

Si parte il 3 maggio dall’Abruzzo, ultima tappa in Sardegna il 21 luglio. L’ufficio mobile delle Entrate toccherà tutte le regioni d’Italia per fornire assistenza ai cittadini

camper agenzia
Il camper dell’Agenzia festeggia il suo decimo compleanno e ritorna in strada alla vigilia della dichiarazione precompilata. Il progetto messo in campo dalle Entrate, denominato “Il Fisco mette le ruote”, ha lo scopo di offrire informazioni e assistenza in tutto il territorio nazionale, raggiungendo in particolar modo le località meno vicine agli uffici finanziari.
È un vero e proprio ufficio quello che si trova sul camper dell’Agenzia, supportato da una serie di professionalità pronte a risolvere dubbi e incertezze sulla dichiarazione precompilata e non solo.
Quest’anno, infatti, l’ufficio mobile riserva una specifica attenzione alla precompilata, senza però trascurare tutti gli altri servizi e le informazioni utili ai cittadini. E così, oltre che richiedere il codice Pin di accesso a Fisconline e controllare in tempo reale la dichiarazione con l’aiuto dei funzionari dell’Agenzia, sarà possibile fruire di tutti i servizi che quotidianamente sono erogati presso i front office delle strutture territoriali:

  • consultazione delle quotazioni immobiliari
  • visure catastali e ispezioni ipotecarie
  • rilascio di codici fiscali e partite Iva
  • richiesta di duplicati della tessera sanitaria
  • registrazione dei contratti di locazione
  • chiarimenti su comunicazioni di irregolarità e iscrizioni a ruolo
  • informazioni su canone tv
  • informazioni su successioni e donazioni.

Il viaggio inizierà il 3 maggio dall’Abruzzo, per continuare nella regione Molise e, via via, in tutte le regioni dello Stivale, per concludersi il 21 luglio in Sardegna.
A seguire, il calendario completo.  

    3 maggio (mercoledì)    Abruzzo
    5 maggio (venerdì)    Molise
    9 maggio (martedì)    Campania
  11-12 maggio (giovedì e venerdì)    Sicilia
  16 maggio (martedì)    Calabria
  18 maggio (giovedì)    Basilicata
  23 maggio (martedì)    Puglia
  25 maggio (giovedì)    Marche
  30 maggio (martedì)    Emilia Romagna
    6 giugno (martedì)    Veneto
    8 giugno (giovedì)    Friuli Venezia Giulia
  13 giugno (martedì)    Bolzano
  15 giugno (giovedì)    Trento
  20 giugno (martedì)    Lombardia
  22 giugno (giovedì)    Valle d’Aosta
  27 giugno (martedì)    Piemonte
  29 giugno (giovedì)    Liguria
    4 luglio (martedì)    Toscana
    6 luglio (giovedì)    Umbria
  11 luglio (martedì)    Lazio
  18-21 (da martedì a venerdì)    Sardegna

r.fo.

pubblicato Venerdì 28 Aprile 2017

Condividi su:
La precompilata a bordo del camperche fa il primo tagliando decennale

Ultimi articoli

Normativa e prassi 29 Ottobre 2020

Nuovo regime patent box: dopo il confronto i chiarimenti

Con la circolare n. 28/E del 29 ottobre 2020, firmata oggi dal direttore Ernesto Maria Ruffini, l’Agenzia delle entrate fornisce chiarimenti sulle nuove modalità di fruizione dell’agevolazione patent box introdotte dall’articolo 4 del decreto Crescita (il Dl n.

Normativa e prassi 29 Ottobre 2020

Navigazione fuori dalle acque Ue: documenti e mezzi per provarla

Con il provvedimento del 29 ottobre 2020 sono definiti le modalità e i mezzi idonei a dimostrare l’effettiva fruizione e l’effettivo utilizzo al di fuori dell’Unione europea dei servizi resi in relazione alle imbarcazioni da diporto.

Normativa e prassi 29 Ottobre 2020

Il decreto “Ristori” è in Gazzetta: indennizzi e agevolazioni fiscali

Art. 1 – Contributo a fondo perduto da destinare agli operatori Iva dei settori economici interessati dalle nuove misure restrittive Previsto un contributo a fondo perduto per gli operatori economici, con partita Iva attiva al 25 ottobre 2020, svolgenti come attività prevalente una di quelle appartenenti ai codici Ateco individuati nell’allegata tabella; questa volta, sono compresi anche i soggetti con ricavi o compensi eccedenti i 5 milioni di euro.

Normativa e prassi 29 Ottobre 2020

Sequestro e confisca, la “confusione” tra Stato ed Erario cancella il debito

Sono estinti per confusione i debiti erariali emersi dalle dichiarazioni fiscali precedenti il sequestro, connessi ai beni poi acquisiti dallo Stato, le altre pendenze restano a carico di chi ha subito la misura cautelare.

torna all'inizio del contenuto