Attualità

4 Aprile 2017

Studi settore 2016: correttivi oke arrivano anche Gerico e Parametri

Attualità

Studi settore 2016: correttivi ok
e arrivano anche Gerico e Parametri

La Commissione degli esperti, nella riunione di oggi, ha approvato all’unanimità le nuove tipologie di interventi salvagente per porre un argine agli effetti della crisi economica

Studi settore 2016: correttivi ok|e arrivano anche Gerico e Parametri
Promozione incondizionata ai correttivi anticrisi per i 193 studi di settore applicabili per il periodo d’imposta 2016. Il via libera è arrivato dalla Commissione degli esperti, che aveva già avallato, nella riunione dello scorso 7 dicembre, la metodologia utilizzata per individuare le criticità responsabili delle difficoltà del mercato e, quindi, elaborare i “ritocchi” idonei a disinnescare l’impatto della crisi economica e ad attualizzare gli studi.

Un benestare sostenuto anche dalle analisi effettuate da Sose sui dati Iva e dalle organizzazioni di categoria, che hanno inviato oltre 100mila esempi.
 
Cinque correttivi per cinque categorie
Le “limature” approvate per adattare gli studi di settore alla congiuntura economica del 2016 sono riconducibili a cinque diverse categorie:

  • correttivi congiunturali di settore
  • correttivi congiunturali territoriali
  • correttivi congiunturali individuali
  • interventi relativi all’analisi di normalità economica
  • interventi relativi all’analisi di coerenza economica.

Dai correttivi ai software Gerico e Parametri
Insieme all’ok per i correttivi, arrivano in Rete in largo anticipo i software Gerico e Parametri 2017.
 
Il primo consente a imprese e lavoratori autonomi interessati dagli studi di calcolare la congruità dei loro ricavi o compensi, tenuto conto della normalità economica, della coerenza economica e dell’effetto dei correttivi.
Per accedere al programma, basta andare sul sito delle Entrate e seguire il percorso Home – Cosa devi fare – Dichiarare – Studi di settore e parametri – Studi di settore – Software – Gerico 2017.
Nella pagina si può anche consultare una guida operativa per l’utilizzo dell’applicazione.
In caso di problemi in fase di installazione e/o di impiego di Gerico, è disponibile un servizio di assistenza telefonica al numero verde 800279107, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 14.
 
Il secondo programma, invece, permette di stimare i ricavi o i compensi dei contribuenti esercenti attività d’impresa o arti e professioni per i quali non risultano approvati gli studi di settore oppure, anche se approvati, operano condizioni di inapplicabilità non estensibili ai parametri.

r.fo.

pubblicato Martedì 4 Aprile 2017

Condividi su:
Studi settore 2016: correttivi oke arrivano anche Gerico e Parametri

Ultimi articoli

Analisi e commenti 18 Gennaio 2021

Legge di bilancio 2021 e Fisco – 11 Stop agli sprechi con il bonus idrico

L’acqua è una risorsa preziosa. Troppo preziosa per essere sprecata.

Normativa e prassi 16 Gennaio 2021

Imposta sui servizi digitali: pronte le regole per partire

Chiusa la fase di consultazione pubblica e raccolti i suggerimenti inviati da professionisti, associazioni di categoria e operatori, sono state definite, con il provvedimento del 15 gennaio 2021, firmato dal direttore dell’Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini, le regole operative dell’imposta sui servizi digitali, introdotta dalla legge di bilancio 2019 (articolo 1, commi da 35 a 50, legge n.

Normativa e prassi 15 Gennaio 2021

Modelli 730, Cu, Iva e 770: online i definitivi per il 2021

Superato il collaudo iniziato lo scorso 23 dicembre con la pubblicazione delle bozze, sono approvate, con quattro distinti provvedimenti, firmati il 15 gennaio 2021 dal direttore dell’Agenzia, le versioni definitive di 730, Certificazione unica, Iva e 770, con le relative istruzioni.

Analisi e commenti 15 Gennaio 2021

Legge di bilancio 2021 e Fisco – 10 Potenziato il credito d’imposta ReS

L’articolo 1 della legge n. 178/2020 interviene, con le lettere da a) ad h) del comma 1064, sulla disciplina del credito d’imposta per investimenti in ricerca e sviluppo, in transizione ecologica, in innovazione tecnologica 4.

torna all'inizio del contenuto