A portata di mouse

1 Febbraio 2017

Iva e Tobin tax: i softwaredi compilazione e controllo

Attualità, A portata di mouse

Iva e Tobin tax: i software
di compilazione e controllo

I due programmi camminano in coppia: il primo consente di inserire i dati e predisporre il file; il secondo, prima dell’ok all’invio, verifica e segnala eventuali anomalie

Iva e Tobin tax: i software|di compilazione e controllo
Solo ieri gli ultimi modelli definitivi. Oggi, sono già disponibili, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, i primi pacchetti informatici necessari per la presentazione delle dichiarazioni fiscali 2017.

Ad aprire la stagione, i software di compilazione e di controllo dei modelli Iva e quelli di compilazione e di controllo della Ftt (financial transaction tax).
 
Da quest’anno, ricordiamo, la dichiarazione Iva si sgancia da quella dei redditi (il modello Unico è stato ridenominato Redditi) e deve essere presentata in forma autonoma. Il termine di trasmissione per il 2017 è il prossimo 28 febbraio, mentre, dal 2018, andrà a regime il nuovo termine del 30 aprile.
 
È utile, inoltre, segnalare, riguardo alla dichiarazione dei dati relativi all’imposta sulle transazioni finanziarie, che da oggi “prende servizio” il nuovo modello Ftt, approvato con provvedimento dello scorso 4 gennaio.
 
I software non richiedono alcuna installazione. Le applicazioni possono essere attivate, in maniera semplice, direttamente dal web. I programmi, una volta aperti, collegandosi alla rete, vanno a cercare eventuali aggiornamenti; in questo modo, l’utente ha la garanzia di utilizzare sempre l’ultima versione disponibile.

r.fo.

pubblicato Mercoledì 1 Febbraio 2017

Condividi su:
Iva e Tobin tax: i softwaredi compilazione e controllo

Ultimi articoli

Normativa e prassi 29 Ottobre 2020

Nuovo regime patent box: dopo il confronto i chiarimenti

Con la circolare n. 28/E del 29 ottobre 2020, firmata oggi dal direttore Ernesto Maria Ruffini, l’Agenzia delle entrate fornisce chiarimenti sulle nuove modalità di fruizione dell’agevolazione patent box introdotte dall’articolo 4 del decreto Crescita (il Dl n.

Normativa e prassi 29 Ottobre 2020

Navigazione fuori dalle acque Ue: documenti e mezzi per provarla

Con il provvedimento del 29 ottobre 2020 sono definiti le modalità e i mezzi idonei a dimostrare l’effettiva fruizione e l’effettivo utilizzo al di fuori dell’Unione europea dei servizi resi in relazione alle imbarcazioni da diporto.

Normativa e prassi 29 Ottobre 2020

Il decreto “Ristori” è in Gazzetta: indennizzi e agevolazioni fiscali

Art. 1 – Contributo a fondo perduto da destinare agli operatori Iva dei settori economici interessati dalle nuove misure restrittive Previsto un contributo a fondo perduto per gli operatori economici, con partita Iva attiva al 25 ottobre 2020, svolgenti come attività prevalente una di quelle appartenenti ai codici Ateco individuati nell’allegata tabella; questa volta, sono compresi anche i soggetti con ricavi o compensi eccedenti i 5 milioni di euro.

Normativa e prassi 29 Ottobre 2020

Sequestro e confisca, la “confusione” tra Stato ed Erario cancella il debito

Sono estinti per confusione i debiti erariali emersi dalle dichiarazioni fiscali precedenti il sequestro, connessi ai beni poi acquisiti dallo Stato, le altre pendenze restano a carico di chi ha subito la misura cautelare.

torna all'inizio del contenuto