Normativa e prassi

4 Dicembre 2023

Versamenti iscritti Inarcassa, 11 nuove causali contributo

Pronte 11 causali contributo per consentire agli iscritti all’Inarcassa di versare i contributi previdenziali e assistenziali. Le causali sono istituite a seguito del decreto del Mef e del ministero del Lavoro e delle politiche sociali che ha previsto i versamenti unitari e la compensazione anche per tale cassa e in linea con la convenzione tra Agenzia e Inarcassa che ha regolato il servizio di riscossione, mediante il modello F24, dei contributi dovuti dai professionisti iscritti.

Con la risoluzione n.  66/E del 4 dicembre 2023, dunque, l’Agenzia istituisce le seguenti causali contributo:

• “E111” denominata “INARCASSA – contributi e interessi da riscatto deroga soggettivo
• “E112” denominata “INARCASSA – contributi e interessi da ricongiunzione
• “E113” denominata “INARCASSA – contributi e interessi da riscatto
• “E114” denominata “INARCASSA – contributo soggettivo facoltativo
• “E115” denominata “INARCASSA – integrazione contribuzione ridotta giovani soggettiva e integrativa
• “E116” denominata “INARCASSA – contributo soggettivo anni precedenti
• “E117” denominata “INARCASSA – contributo integrativo anni precedenti
• “E118” denominata “INARCASSA – sanzioni e interessi soggettivo
• “E119” denominata “INARCASSA – sanzioni e interessi integrativo
• “E120” denominata “INARCASSA – interessi maternità / paternità
• “E121” denominata “INARCASSA – oneri di recupero”.

In sede di compilazione dell’F24, le causali sono esposte nella sezione “Altri enti previdenziali e assicurativi” (secondo riquadro), nel campo “causale contributo”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”, riportando:

  • nel campo “codice ente”, il codice “0011”
  • nel campo “codice sede”, nessun valore
  • nel campo “codice posizione”, nessun valore

nel campo “periodo di riferimento: da mm/aaaa a mm/aaaa”, il mese e l’anno di competenza del contributo da versare, nel formato “MM/AAAA”.

Versamenti iscritti Inarcassa, 11 nuove causali contributo

Ultimi articoli

Normativa e prassi 22 Febbraio 2024

Nuovo tassello per la Riforma fiscale, approdo per accertamento e concordato

Sbarca nella Gazzetta Ufficiale di ieri, 21 febbraio 2024, con la serie n.

Normativa e prassi 22 Febbraio 2024

Scelte di utilizzo bonus edilizi, comunicazioni entro il 4 aprile

L’invio delle comunicazioni delle opzioni relative alla fruizione dei bonus edilizi (articolo 121, Dl n.

Normativa e prassi 22 Febbraio 2024

Bonus edilizi 2023 entro il 4 aprile, più tempo per gli amministratori

Oltre due settimane in più per gli amministratori di condominio tenuti a inviare al Fisco i dati relativi agli interventi di ristrutturazione edilizia e risparmio energetico effettuati nel 2023, per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni degli edifici residenziali ai fini dell’invio delle informazioni destinate a confluire nella precompilata 2024.

Normativa e prassi 21 Febbraio 2024

Raggruppamenti temporanei, la mandataria fattura per tutti

Così come chiarito nel principio di diritto n. 17/2018 (vedi “Raggruppamento temporaneo di imprese.

torna all'inizio del contenuto