Normativa e prassi

9 Dicembre 2021

Non imponibilità Iva navi da diporto, nuovi incaricati per l’invio telematico

In tema di non imponibilità Iva delle navi da diporto che navigano in alto mare, sono abilitati a presentare in modalità telematica all’Agenzia la dichiarazione attestante il possesso dei requisiti, oltre al dichiarante, anche i Raccomandatari marittimi e le società all’interno delle quali lavorano tali figure. È in sintesi quanto stabilito nel provvedimento direttoriale del 9 dicembre 2021 per agevolare l’adempimento comunicativo anche a seguito delle segnalazioni delle associazioni di categoria.
L’obbligo per gli armatori e proprietari di navi di comunicare alle Entrate il possesso dei requisiti per la fruizione del regime di esenzione Iva previsto dall’articolo 8-bis del decreto Iva, sull’acquisto di navi o per i servizi di locazione anche finanziaria noleggio e simili non a breve termine di imbarcazioni da diporto nel territorio Ue, è stato introdotto dalla legge di Bilancio 2021 (articolo 1, commi 708-712, legge n. 178/2020).
Il provvedimento del 15 giugno 2021 ha approvato il modello per la comunicazione e ha stabilito inoltre che la trasmissione può essere effettuata direttamente dal dichiarante o da un soggetto incaricato, esclusivamente tramite il software dell’Agenzia “dichiarazione nautica” disponibile sul sito.
Il provvedimento odierno, per favorire l’adempimento comunicativo in particolare agli armatori stranieri, individua fra gli incaricati alla trasmissione telematica, oltre al dichiarante direttamente interessato al noleggio o all’acquisto, o al soggetto incaricato, anche le seguenti tipologie di utenti:

  • gli iscritti agli elenchi dei Raccomandatari marittimi (articolo 6 della legge n.135/1977), quei professionisti cioè che prestano assistenza al comandante nei confronti delle autorità locali o dei terzi e provvedono fra l’altro alla ricezione o consegna delle merci, operazioni di imbarco e sbarco dei passeggeri, acquisizione di noli, contratti di trasporto merci e persone
  • le società per le quali almeno un Raccomandatario marittimo risulti legale rappresentate o amministratore o institore.
Condividi su:
Non imponibilità Iva navi da diporto, nuovi incaricati per l’invio telematico

Ultimi articoli

Normativa e prassi 30 Giugno 2022

Pagamenti con Pos: informazioni dalla banca all’Agenzia via PagoPa

Gli operatori finanziari che mettono a disposizione degli esercenti gli strumenti di pagamento elettronico devono comunicare, all’Agenzia delle entrate, transitando per PagoPa, i dati identificativi dei Pos forniti ai commercianti e gli importi complessivi degli incassi giornalieri effettuati tramite ogni singolo terminale.

Normativa e prassi 30 Giugno 2022

Previdenza dei giornalisti all’Inps: le causali contributo si adeguano

Dopo il trasferimento della funzione previdenziale svolta dall’Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani (Inpgi) all’Inps, limitatamente alla gestione sostitutiva, con effetto dal 1° luglio 2022 (articolo 1, comma 103, legge n.

Attualità 30 Giugno 2022

26° assemblea generale dello Iota, Italia membro del Consiglio esecutivo

L’Italia farà parte del nuovo Consiglio esecutivo Iota.

Attualità 30 Giugno 2022

Elenchi del 5 per mille 2022: è l’ora della dichiarazione sostitutiva

Ultimo giorno a disposizione per inviare, a pena di decadenza, da parte dei rappresentanti legali degli enti del volontariato, delle associazioni sportive dilettantistiche e degli enti senza scopo di lucro che hanno presentato domanda di iscrizione al riparto del 5‰ dell’Irpef per l’anno finanziario 2022 la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nel caso di variazione del rappresentante legale.

torna all'inizio del contenuto