Attualità

11 Novembre 2021

Rottamazione-ter: il nuovo servizio per richiedere copia dei bollettini

Si rinnova il servizio web di Agenzia delle entrate-Riscossione per richiedere o scaricare direttamente online i bollettini delle rate della definizione agevolata delle cartelle. Il servizio è stato aggiornato con nuove funzionalità per consentire ai contribuenti che hanno un piano di pagamento ripartito in più di 10 rate di ottenere gli ulteriori moduli da utilizzare per il versamento dall’undicesima rata in poi. Tramite il servizio è inoltre possibile ottenere la copia della Comunicazione delle somme dovute e dei moduli di pagamento relativi alle prime dieci scadenze.

Per utilizzare il servizio, disponibile senza necessità di pin e password nelle pagine del sito internet  istituzionale dedicate alla “rottamazione-ter” e al “saldo e stralcio”, basta inserire il proprio codice fiscale e la documentazione prevista per il riconoscimento e si riceverà copia della comunicazione con gli ulteriori bollettini all’indirizzo email indicato. Dall’area riservata del sito internet, a cui si accede con le credenziali Spid, Cie e Cns, è invece possibile scaricarli direttamente.

Agenzia delle entrate-Riscossione nei mesi di settembre e ottobre 2021 ha comunque inviato ai contribuenti interessati i moduli da utilizzare per il versamento dall’undicesima rata in poi della “rottamazione-ter” nella tradizionale forma cartacea. Le comunicazioni con i bollettini delle rate successive alla decima non sono state prodotte per quei piani che sono già decaduti dai benefici della misura agevolativa per il mancato pagamento delle rate che erano in scadenza nell’anno 2019 e per coloro che già avevano richiesto con il servizio “Conti Tu” o con il servizio “Verifica stralcio” la rimodulazione delle somme da pagare ottenendo già i bollettini da utilizzare per tutte le rate del piano della definizione agevolata.

Adeguamento del servizio “Verifica stralcio”
A seguito dell’effettivo annullamento dei carichi di importo inferiore a 5 mila euro previsto dal decreto “Sostegni” (Dl n. 41/2021), effettuato entro il 31 ottobre 2021, è stato aggiornato anche il servizio “Verifica stralcio”. Con l’utilizzo di tale servizio, disponibile in area pubblica del sito internet di Riscossione, è ora possibile conoscere se i carichi contenuti nel proprio piano di definizione agevolata sono stati effettivamente annullati, ricorrendone i requisiti previsti dalla legge (compresi quelli reddituali), oppure esclusi dall’annullamento. Nel primo caso, laddove venga riscontrata la presenza di carichi annullati, con lo stesso servizio è possibile chiedere l’invio dei bollettini da utilizzare per il pagamento al netto dei debiti oggetto di annullamento.

Le scadenze della definizione agevolata
Le scadenze di pagamento della definizione agevolata sono state rimodulate dal decreto fiscale (Dl n. 146/2021) che  ha fissato al 30 novembre 2021 il termine entro il quale versare le rate 2020 e 2021 della “rottamazione-ter” e del “saldo e stralcio” per non perdere i benefici previsti.  Il decreto legge n. 146/2021 ha infatti previsto la riammissione nei termini dei contribuenti decaduti dai due provvedimenti di definizione agevolata a seguito del mancato pagamento delle rate originariamente previste nel 2020 che, in base alle disposizioni introdotte dalla legge di conversione del decreto “Sostegni-bis” (la n. 106/2021), andavano corrisposte entro il 31 luglio, 31 agosto, 30 settembre e 31 ottobre 2021. Il decreto ha quindi disposto che tutte le rate di “rottamazione-ter” e “saldo e stralcio” del 2020, nonché quelle in scadenza nel 2021, devono essere versate entro il prossimo 30 novembre per non perdere le agevolazioni previste.

Condividi su:
Rottamazione-ter: il nuovo servizio per richiedere copia dei bollettini

Ultimi articoli

Normativa e prassi 29 Novembre 2021

Bonus edilizi e Superbonus, il punto su visto di conformità e asseverazione

Con la circolare del n. 16/E, firmata oggi, 29 novembre 2021, dal direttore Ruffini, l’Agenzia delle entrate, a pochi giorni dalla pubblicazione delle Faq (vedi articolo “Decreto “Antifrodi” sui bonus edilizi, le risposte ai dubbi dei contribuenti”), fornisce ulteriori chiarimenti a contribuenti e operatori sull’applicazione del decreto “Antifrodi” (il Dl n.

Normativa e prassi 29 Novembre 2021

Cpf “discoteche”, tutto pronto, dal 2 dicembre il via alle istanze

Con la firma del provvedimento del 29 novembre 2021, il direttore dell’Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini, porta ad attuazione l’articolo 2 del decreto “Sostegni-bis” (Dl n.

Normativa e prassi 29 Novembre 2021

Cfp perequativo del “Sostegni-bis”: istanze a partire da oggi, 29 novembre

Via libera al contributo a fondo perduto “perequativo”, l’ulteriore aiuto di Stato per gli operatori economici danneggiati dall’emergenza Covid-2019, basato sull’intero peggioramento del risultato economico delle imprese, come previsto dal decreto Sostegni-bis (Dl n.

Normativa e prassi 29 Novembre 2021

Fondo pensione transfrontaliero: adesioni italiane senza sostitutiva

Un fondo pensione transfrontaliero, non residente in Italia e senza stabile organizzazione, istituito su iniziativa della Commissione europea, che opera a livello cross-border raccogliendo adesioni su base collettiva anche in Italia, non dovrà applicare l’imposta sostitutiva del 20% sul risultato netto di gestione (articolo 17 del Dlgs n.

torna all'inizio del contenuto