Attualità

16 Luglio 2021

Nautica d’alto mare: il software per indicare i servizi senza Iva

Sul sito dell’Agenzia delle entrate è onlinedichiarazionenautica”, l’applicativo che consente la compilazione della dichiarazione per beneficiare della non imponibilità Iva sui servizi di locazione, anche finanziaria, noleggio e simili, non a breve termine nel territorio della Ue di imbarcazioni da diporto e di navigazione in alto mare. Si tratta dell’agevolazione prevista dall’ultima legge di bilancio (articolo 1, commi da 708 a 712, legge n. 178/2020), che ha trovato collocazione nel decreto Iva negli articoli 7-sexies e 8-bis.

I contribuenti interessati potranno, in tal modo, inviare il modello approvato con il provvedimento dello scorso 15 giugno (vedi articolo “Imbarcazioni da diporto e in alto mare, online il modello di comunicazione”), all’Agenzia delle entrate, utilizzando esclusivamente i canali telematici Entratel o Fisconline e il software gratuito “dichiarazionenautica”, che presenta la funzionalità di predisposizione del file contenente i dati della dichiarazione da trasmettere in via telematica.

La dichiarazione, che deve includere informazioni specifiche come i dati identificativi dell’imbarcazione o quelli del contratto relativo ai servizi di locazione, può essere presentata direttamente dal dichiarante oppure tramite un incaricato. Una volta avvenuta la ricezione, l’Agenzia rilascerà una ricevuta telematica con indicazione del numero di protocollo.

I dati delle dichiarazioni saranno resi disponibili nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle entrate sia al dichiarante che, per la parte necessaria, al soggetto indicato nella dichiarazione come parte contraente (cedente/prestatore).

Condividi su:
Nautica d’alto mare: il software per indicare i servizi senza Iva

Ultimi articoli

Attualità 20 Ottobre 2021

Tax credit servizi digitali 2021, le domande da oggi, 20 ottobre

Al via da oggi, 20 ottobre, e fino alla mezzanotte del 20 novembre 2021 le domande al dipartimento per l’Informazione e l’Editoria per accedere al credito d’imposta riconosciuto alle imprese editrici di quotidiani e periodici per l’acquisizione di servizi digitali.

Normativa e prassi 20 Ottobre 2021

Il contratto non lascia dubbi è una permuta di beni pubblici

Il contratto di trasferimento di un immobile dal Demanio, che agisce per conto dello Stato, a un ente territoriale, in attuazione di un accordo di programma quadro, se contiene l’elenco dei beni immobili reciprocamente trasferiti con il relativo valore e presenta gli elementi tipici dell’operazione, può essere considerato una permuta di beni pubblici e beneficiare dei relativi regimi di favore previsti per le imposte di registro, ipo-catastali e bollo.

Normativa e prassi 20 Ottobre 2021

I registratori di cassa telematici non sono “iperammortizzabili”

L’interconnessione dei registratori di cassa telematici con il sistema informativo aziendale non comporta, di per sé, l’automatico riconoscimento dell’agevolazione prevista dalla legge di bilancio 2017 (articolo 1, comma 9) e più volte prorogata (articolo 1, comma 30, Bilancio 2018 e articolo 1, comma 60, Bilancio 2019), meglio conosciuta come “iperammortamento”.

Normativa e prassi 20 Ottobre 2021

Bonus “Restauro” edifici storici, le istanze partono a febbraio 2022

È pari al 50% delle spese sostenute nel 2021 e 2022 il credito d’imposta previsto per la manutenzione, la protezione o il restauro degli immobili di interesse storico e artistico.

torna all'inizio del contenuto