Normativa e prassi

7 Giugno 2021

Transazione tra gli eredi e il terzo, atto con registro proporzionale al 3%

Un atto transattivo tra due eredi e una terzo soggetto cointestatario fittizio dei beni del de cuius, con cui quest’ultimo, riconoscendo tale artifizio, si impegna a pagare agli eredi l’importo corrispondente alla sua quota di patrimonio, sconta l’imposta di registro in misura proporzionale con aliquota al 3 per cento. Lo ha chiarito l’Agenzia delle entrate con la risposta n. 390 del 7 giugno 2021.
 

Nel caso in esame, il terzo cointestatario fittizio del patrimonio del defunto, tramite una scrittura privata non autenticata stipulata con gli eredi, rinuncia a far valere la quota di 1/3 a sé intestata e si impegna a pagare agli eredi l’importo corrispondente alla riconosciuta quota fittizia.

Tale accordo, rileva l’Agenzia, configura una transazione tra gli eredi e il terzo, cioè un contratto finalizzato, tramite reciproche concessioni, a mettere fine a una lite incominciata o a prevenire future liti (articolo 1965 del codice civile). Le parti, infatti, intendono realizzare un regolamento di interessi al fine di prevenire l’insorgere di una potenziale lite.
Ai fini fiscali, “Per le transazioni che non importano trasferimento di proprietà o trasferimento o costituzione di diritti reali l’imposta si applica in relazione agli obblighi di pagamento che ne derivano senza tenere conto degli obblighi di restituzione ne’ di quelli estinti per effetto della transazione; se dalla transazione non derivano obblighi di pagamento l’imposta è dovuta in misura fissa” (articolo 29 Tur).

Nella circostanza specifica, avendo invece il terzo cointestatario provveduto a versare un corrispettivo agli eredi, l’Agenzia, ai fini dell’imposta di registro, ritiene applicabile alla scrittura privata stipulata fra le parti l’aliquota proporzionale al 3%, prevista per gli atti a contenuto patrimoniale dall’articolo 9 (“Atti soggetti a registrazione in termine fisso. Atti aventi ad oggetto prestazioni patrimoniali”) della Tariffa, Parte I, allegata al Tur.

Condividi su:
Transazione tra gli eredi e il terzo, atto con registro proporzionale al 3%

Ultimi articoli

Normativa e prassi 20 Settembre 2021

Pre-pensione complementare Usa: scopo valido e sostitutiva al 7%

Il cittadino residente negli Stati Uniti, che aderisce a un programma secondo il quale riceve pagamenti periodici dal suo conto pensionistico per cinque anni e fino al raggiungimento dell’età prevista in Usa per andare in pensione, può trasferire la propria residenza in uno dei Comuni del Mezzogiorno di Italia e usufruire dell’imposta sostitutiva dell’Irpef del 7%, prevista dall’articolo 24-ter del Tuir.

Dati e statistiche 20 Settembre 2021

Liti fiscali sotto quota 300mila: i dati dopo la ripresa post-pandemia

A fine giugno si contano 297.458 liti tributarie ancora in corso, che per la prima volta scendono sotto quota 300mila.

Attualità 20 Settembre 2021

Transfer pricing collaborativo, via alla consultazione pubblica

Aperta la consultazione pubblica sulla circolare con le indicazioni sul set documentale che salva dall’infedele dichiarazione in tema di transfer pricing (prezzi di trasferimento praticati dalle multinazionali nelle operazioni con imprese associate) e consente l’applicazione del regime premiale.

Normativa e prassi 20 Settembre 2021

Cpf non spettante e restituito, paga interessi ma non sanzioni

Il contribuente che ha percepito il contributo a fondo perduto previsto dal decreto “Sostegni” e che, in seguito ai chiarimenti forniti dall’Agenzia delle entrate con la circolare n.

torna all'inizio del contenuto