Attualità

19 Maggio 2021

Informatica nel processo tributario, scanditi nuovi ordini di partenza

Per consentire il completamento del programma di formazione dei giudici tributari, relativo alla redazione in formato digitale e al deposito con modalità telematiche, attraverso l’apposito applicativo informatico, dei provvedimenti giurisdizionali presso le Commissioni tributarie, la direttrice generale delle Finanze, Fabrizia Lapecorella, ha firmato il decreto che fissa le nuove date di inizio. Contestualmente, vengono modificate le specifiche tecniche e le disposizioni emanate lo scorso 6 novembre con un altro provvedimento normativo.

I nuovi ordini di partenza sono:

  • il 1° giugno 2021, nelle Commissioni tributarie provinciali di Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo e nelle Ctp e Ctr di Calabria, Campania, Lombardia, Puglia e Sicilia
  • il 1° ottobre 2021 nelle Commissioni tributarie provinciali e regionali delle regioni Emilia Romagna, Liguria, Piemonte, Toscana e Veneto
  • il 1° dicembre 2021 nelle Ctp e Ctr di Abruzzo, Basilicata, Friuli Venezia Giulia, Marche, Molise, Sardegna, Umbria, Valle d’Aosta, nonché presso le Commissioni di primo e secondo grado di Trento e Bolzano.

Resta immutata, anche perché già trascorsa la data di avvio dell’utilizzo di strumenti telematici nel processo tributario presso la Commissione tributaria provinciale di Roma e la Commissione tributaria regionale per il Lazio: nella capitale e nella sua Regione le nuove modalità sono già in uso dallo scorso 1° dicembre.

Il provvedimento, online sul sito del dipartimento delle Finanze, sarà a breve pubblicato in Gazzetta ufficiale.

Condividi su:
Informatica nel processo tributario, scanditi nuovi ordini di partenza

Ultimi articoli

Normativa e prassi 23 Giugno 2021

Esenzione Irap da “Rilancio” per la società costituita nel 2019

La società nata il 1° ottobre 2019, che ha stabilito una durata di 15 mesi per il primo esercizio sociale, con primo esercizio “a cavallo” (dalla costituzione al 31 dicembre 2020), non deve effettuare i versamenti dell’Irap in scadenza a giugno 2021, ossia il versamento del saldo relativo al periodo d’imposta 1° ottobre 2019 – 31 dicembre 2020 e la prima rata di acconto relativo al periodo d’imposta 1° gennaio 2021 – 31 dicembre 2021.

Normativa e prassi 22 Giugno 2021

“Legge Antispreco”, i chiarimenti sui beni non più commercializzabili

Nell’ambito dei beni ceduti per finalità solidaristiche e ambientali la presenza di imperfezioni, alterazioni, danni o vizi dei prodotti tali da non modificarne l’idoneità all’utilizzo o altri motivi similari, non si riferisce alla locuzione “non più commercializzati”, ma solo all’espressione “non idonei alla commercializzazione”.

Normativa e prassi 22 Giugno 2021

Remissione in bonis al consolidato, se l’omessa opzione è in buona fede

La controllante che, per un semplice disguido, quindi, in buona fede, non ha esercitato tempestivamente l’opzione per il consolidato fiscale per il triennio 2020-2022, cioè nel modello Redditi 2020 (come previsto dall’articolo 119, comma 1, lettera d), del Tuir) può rimediare, avvalendosi della remissione in bonis.

Attualità 22 Giugno 2021

Cfp “automatici”, in arrivo per 1,8 milioni di partite Iva

Disposti i pagamenti dei contributi a fondo perduto riconosciuti in via automatica dall’articolo 1 del decreto “Sostegni-bis” (Dl n.

torna all'inizio del contenuto