Attualità

30 Aprile 2021

Decreto “Rilancio”, Irap non versata: scadenza prorogata al 30 settembre

Rinviato dal 30 aprile al 30 settembre 2021 il termine per il pagamento, senza sanzioni e interessi, dell’Irap non versata per effetto dell’errata applicazione dell’esonero, previsto dall’articolo 24 del decreto legge n. 34/2020, in relazione alla determinazione dei limiti e delle condizioni previsti dalla comunicazione della Commissione europea del 19 marzo 2020 C(2020) 1863 final “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19” e successive modifiche.

La proroga è stata anticipata da un comunicato stampa del ministero dell’Economia e delle Finanze in attesa dell’emanazione di una specifica norma.

Condividi su:
Decreto “Rilancio”, Irap non versata: scadenza prorogata al 30 settembre

Ultimi articoli

Normativa e prassi 11 Maggio 2021

Exit tax: fuori dal regime Pex la holding trasferita all’estero

Con il principio di diritto n. 10 dell’11 maggio 2021 l’Agenzia chiarisce che in caso di delocalizzazione all’estero di un compendio aziendale, anche se costituito prevalentemente da partecipazioni, non si applica il regime di participation exemption (Pex) alle partecipazioni ricomprese in tale compendio.

Normativa e prassi 11 Maggio 2021

Acquisto auto del disabile a carico, i documenti per ottenere l’Iva al 4%

Con la risposta n. 335 dell’11 maggio 2021 l’Agenzia fornisce dei chiarimenti a una società che intende vendere un’auto con aliquota Iva agevolata al 4% a un minorenne disabile, con grave limitazione alla capacità di deambulare, titolare di reddito inferiore al limite di legge.

Normativa e prassi 11 Maggio 2021

Assistenza fiscale a distanza, regole sulla delega anche per e-fatture

Le modalità operative di assistenza fiscale a distanza consentite fino alla cessazione dello stato di emergenza sanitaria (articolo 78, comma 4-septies, del Dl n.

Normativa e prassi 11 Maggio 2021

Cessioni di integratori alimentari, Iva ridotta se c’è il parere dell’Adm

Scontano l’aliquota Iva ridotta le cessioni di un integratore di calcio, come completamento della dieta, e di una vitamina D3 destinata ai bambini.

torna all'inizio del contenuto