Normativa e prassi

28 Aprile 2021

Sui rendiconti online di prepagate il Bollo viaggia con F24 o bonifico

I rendiconti annuali online, relativi a carte prepagate emesse da una società di diritto estero e distribuite da una compagine italiana, non scontano il Bollo in modo virtuale, bensì attraverso il modello F24 telematico o, in alternativa, tramite bonifico diretto al bilancio dello Stato – indicando l’Iban IT07Y0100003245348008120501, il Bic “Bitaitrrent” che identifica la Banca d’Italia (se necessario) e riportando nella causale tutte le informazioni utili a identificare l’operazione, quali il codice fiscale del contribuente (se disponibile, altrimenti la denominazione), il codice tributo, il periodo di riferimento, il codice atto (se previsto), eccetera.

Con la risposta 300 del 28 aprile 2021, l’Agenzia delle entrate fornisce indicazioni dettagliate sull’assolvimento dell’imposta di bollo a un istituto inglese di moneta elettronica che distribuisce carte prepagate sul circuito internazionale, avvalendosi in Italia di una società nazionale. L’istante, in particolare, dopo aver richiesto alla competente direzione provinciale dell’Agenzia il rilascio dell’autorizzazione per versare il Bollo in modalità virtuale e aver ricevuto il diniego della stessa, chiede quale sia la corretta procedura da seguire.

In sostanza, l’amministrazione ritiene che la circostanza che la direzione provinciale delle Entrate competente abbia negato il rilascio dell’autorizzazione al pagamento dell’imposta in modo virtuale determina che l’imposta dovuta sui rendiconti periodici annuali in formato elettronico “completamente dematerializzato” emessi durante l’anno possa essere assolta con le modalità previste dal Dm 17 giugno 2014 attraverso i descritti sistemi: F24 telematico in un’unica soluzione entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, o bonifico al bilancio dello Stato.

Condividi su:
Sui rendiconti online di prepagate il Bollo viaggia con F24 o bonifico

Ultimi articoli

Normativa e prassi 11 Maggio 2021

Exit tax: fuori dal regime Pex la holding trasferita all’estero

Con il principio di diritto n. 10 dell’11 maggio 2021 l’Agenzia chiarisce che in caso di delocalizzazione all’estero di un compendio aziendale, anche se costituito prevalentemente da partecipazioni, non si applica il regime di participation exemption (Pex) alle partecipazioni ricomprese in tale compendio.

Normativa e prassi 11 Maggio 2021

Acquisto auto del disabile a carico, i documenti per ottenere l’Iva al 4%

Con la risposta n. 335 dell’11 maggio 2021 l’Agenzia fornisce dei chiarimenti a una società che intende vendere un’auto con aliquota Iva agevolata al 4% a un minorenne disabile, con grave limitazione alla capacità di deambulare, titolare di reddito inferiore al limite di legge.

Normativa e prassi 11 Maggio 2021

Assistenza fiscale a distanza, regole sulla delega anche per e-fatture

Le modalità operative di assistenza fiscale a distanza consentite fino alla cessazione dello stato di emergenza sanitaria (articolo 78, comma 4-septies, del Dl n.

Normativa e prassi 11 Maggio 2021

Cessioni di integratori alimentari, Iva ridotta se c’è il parere dell’Adm

Scontano l’aliquota Iva ridotta le cessioni di un integratore di calcio, come completamento della dieta, e di una vitamina D3 destinata ai bambini.

torna all'inizio del contenuto