Normativa e prassi

28 Aprile 2021

Sui rendiconti online di prepagate il Bollo viaggia con F24 o bonifico

I rendiconti annuali online, relativi a carte prepagate emesse da una società di diritto estero e distribuite da una compagine italiana, non scontano il Bollo in modo virtuale, bensì attraverso il modello F24 telematico o, in alternativa, tramite bonifico diretto al bilancio dello Stato – indicando l’Iban IT07Y0100003245348008120501, il Bic “Bitaitrrent” che identifica la Banca d’Italia (se necessario) e riportando nella causale tutte le informazioni utili a identificare l’operazione, quali il codice fiscale del contribuente (se disponibile, altrimenti la denominazione), il codice tributo, il periodo di riferimento, il codice atto (se previsto), eccetera.

Con la risposta 300 del 28 aprile 2021, l’Agenzia delle entrate fornisce indicazioni dettagliate sull’assolvimento dell’imposta di bollo a un istituto inglese di moneta elettronica che distribuisce carte prepagate sul circuito internazionale, avvalendosi in Italia di una società nazionale. L’istante, in particolare, dopo aver richiesto alla competente direzione provinciale dell’Agenzia il rilascio dell’autorizzazione per versare il Bollo in modalità virtuale e aver ricevuto il diniego della stessa, chiede quale sia la corretta procedura da seguire.

In sostanza, l’amministrazione ritiene che la circostanza che la direzione provinciale delle Entrate competente abbia negato il rilascio dell’autorizzazione al pagamento dell’imposta in modo virtuale determina che l’imposta dovuta sui rendiconti periodici annuali in formato elettronico “completamente dematerializzato” emessi durante l’anno possa essere assolta con le modalità previste dal Dm 17 giugno 2014 attraverso i descritti sistemi: F24 telematico in un’unica soluzione entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, o bonifico al bilancio dello Stato.

Condividi su:
Sui rendiconti online di prepagate il Bollo viaggia con F24 o bonifico

Ultimi articoli

Attualità 19 Ottobre 2021

Attenzione: nuove email truffa su pagamenti fiscali in sospeso

Un nuovo inganno in rete: da qualche giorno circolano email false relativi a non precisati pagamenti fiscali in sospeso.

Normativa e prassi 18 Ottobre 2021

Investimenti 4.0, in “trasferta” o in comodato, ma il bonus c’è

La ditta che investe in beni strumentali nuovi per sterilizzare le attrezzature del dentista usufruisce del tax credit introdotto dalla legge di bilancio 2020 anche se utilizza gli strumenti presso hub da lei istituiti in luoghi diversi dalla propria sede.

Normativa e prassi 18 Ottobre 2021

“Disallineamenti da Ibridi”: Aperta la consultazione pubblica

Disponibile in consultazione sul sito dell’Agenzia fino al 19 novembre 2021 lo schema di circolare che fornisce i chiarimenti sulla disciplina dei “Disallineamenti da Ibridi” contenuta nel decreto legislativo di recepimento della direttiva antielusione Atad (articoli da 6 a 11 del Dlgs n.

Normativa e prassi 18 Ottobre 2021

Firma digitale con marca temporale: la data dell’attestazione è certa

Con la risposta n. 725 del 18 ottobre 2021, è stato chiarito che lo strumento della firma digitale corredata da marca temporale, se rispondente ai requisiti previsti dalle norme e dalle regole tecniche vigenti, è idoneo a garantire la certezza della data di emissione, da parte dell’ente di certificazione accreditato, dell’attestato di conformità.

torna all'inizio del contenuto