Attualità

1 Aprile 2021

Zone economiche ambientali richiesta contributo entro il 14 aprile

C’è tempo fino al prossimo mercoledì 14 aprile per presentare la domanda di accesso al contributo economico di 40 milioni di euro destinato al sostegno delle micro e piccole imprese, alle guide escursionistiche ambientali, alle guide dei parchi attive al 31 dicembre 2019, che hanno la sede operativa all’interno di una delle Zone economiche ambientali (Zea), le aree che coincidono con i territori dei parchi nazionali, istituite dal Dl n. 111/2019 (decreto “Clima”) od operano all’interno di un’area marina protetta, svolgono attività eco-compatibile e sono iscritti all’assicurazione generale obbligatoria.

Lo rende noto il ministero della Transizione ecologica con un proprio comunicato.

Per accedere al contributo straordinario, introdotto dall’articolo 227 del decreto “Rilancio” per far fronte ai danni diretti e indiretti derivanti dall’emergenza Covid-19, occorre aver riscontrato una riduzione del fatturato nel periodo gennaio-giugno 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019. Il contributo concesso sarà determinato sulla base della perdita di fatturato subita. Il successivo decreto del 27 novembre 2020 del ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare di concerto con il ministero dell’Economia e delle Finanze ha definito le modalità di corresponsione delle risorse.

La domanda deve essere compilata in via telematica accedendo, mediante le credenziali fornite dall’Agenzia delle entrate, al portale https://www.contributozea.it, fino al 14 aprile 2021, dunque, seguendo le indicazioni riportate nel manuale “Istruzioni per la compilazione”. La proroga per la presentazione dell’istanza del contributo straordinario ha origine in considerazione del perdurare della pandemia da Covid-19 e per favorire una maggiore partecipazione degli interessati.

Il contributo straordinario è cumulabile, nel tetto massimo della perdita subita, con le indennità e le agevolazioni emanate a livello nazionale per fronteggiare la crisi economico-finanziaria causata dall’emergenza sanitaria Covid-19.

Condividi su:
Zone economiche ambientali richiesta contributo entro il 14 aprile

Ultimi articoli

Normativa e prassi 29 Luglio 2021

Wallet utilizzabile ad ampio raggio, per l’Iva è un voucher multiuso

Le cessioni e le prestazioni di servizi pagate con un borsellino elettronico che consente di effettuare trasferimenti soggetti ad aliquote Iva differenti sono considerate realizzate quando avviene l’operazione e non all’emissione del buono, e devono essere documentate in quel momento con fattura o tramite memorizzazione elettronica e invio telematico dei corrispettivi giornalieri.

Normativa e prassi 29 Luglio 2021

Integratori alimentari liquidi: Iva al 10% se destinati alla salute

Le cessioni di integratori alimentari che si presentano in forma liquida e sono utilizzati per mantenere l’organismo in buona salute possono fruire dell’Iva ridotta, nella misura del 10%, non essendo i beni riconducibili alla categoria degli “sciroppi di qualsiasi natura” che è esclusa dall’applicazione dell’aliquota agevolata.

Normativa e prassi 29 Luglio 2021

Non paga Ires e Irap il contributo anti-Covid erogato dalla Regione

Il sostegno economico erogato dalla Regione in forma di sovvenzione del prestito ricevuto in banca per far fronte all’emergenza sanitaria e per non chiudere l’attività è assimilabile ai contributi a fondo perduto erogati con gli stessi scopi dallo Stato nel periodo della pandemia e, di conseguenza, non è rilevante ai fini dell’imponibile Ires e Irap.

Normativa e prassi 29 Luglio 2021

Crediti d’imposta “trasferiti”: le specifiche per richieste ed esiti

Approvate, con provvedimento del direttore dell’Agenzia del 29 luglio 2021, le specifiche tecniche per la trasmissione telematica massiva, alle Entrate, delle richieste di accettazione o rifiuto delle cessioni dei crediti presenti nella “Piattaforma cessione crediti”, accessibile dall’area riservata del sito dell’Agenzia, e per la comunicazione telematica, ai cessionari, degli esiti delle stesse richieste.

torna all'inizio del contenuto