Attualità

1 Aprile 2021

Zone economiche ambientali richiesta contributo entro il 14 aprile

C’è tempo fino al prossimo mercoledì 14 aprile per presentare la domanda di accesso al contributo economico di 40 milioni di euro destinato al sostegno delle micro e piccole imprese, alle guide escursionistiche ambientali, alle guide dei parchi attive al 31 dicembre 2019, che hanno la sede operativa all’interno di una delle Zone economiche ambientali (Zea), le aree che coincidono con i territori dei parchi nazionali, istituite dal Dl n. 111/2019 (decreto “Clima”) od operano all’interno di un’area marina protetta, svolgono attività eco-compatibile e sono iscritti all’assicurazione generale obbligatoria.

Lo rende noto il ministero della Transizione ecologica con un proprio comunicato.

Per accedere al contributo straordinario, introdotto dall’articolo 227 del decreto “Rilancio” per far fronte ai danni diretti e indiretti derivanti dall’emergenza Covid-19, occorre aver riscontrato una riduzione del fatturato nel periodo gennaio-giugno 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019. Il contributo concesso sarà determinato sulla base della perdita di fatturato subita. Il successivo decreto del 27 novembre 2020 del ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare di concerto con il ministero dell’Economia e delle Finanze ha definito le modalità di corresponsione delle risorse.

La domanda deve essere compilata in via telematica accedendo, mediante le credenziali fornite dall’Agenzia delle entrate, al portale https://www.contributozea.it, fino al 14 aprile 2021, dunque, seguendo le indicazioni riportate nel manuale “Istruzioni per la compilazione”. La proroga per la presentazione dell’istanza del contributo straordinario ha origine in considerazione del perdurare della pandemia da Covid-19 e per favorire una maggiore partecipazione degli interessati.

Il contributo straordinario è cumulabile, nel tetto massimo della perdita subita, con le indennità e le agevolazioni emanate a livello nazionale per fronteggiare la crisi economico-finanziaria causata dall’emergenza sanitaria Covid-19.

Condividi su:
Zone economiche ambientali richiesta contributo entro il 14 aprile

Ultimi articoli

Attualità 20 Ottobre 2021

Tax credit servizi digitali 2021, le domande da oggi, 20 ottobre

Al via da oggi, 20 ottobre, e fino alla mezzanotte del 20 novembre 2021 le domande al dipartimento per l’Informazione e l’Editoria per accedere al credito d’imposta riconosciuto alle imprese editrici di quotidiani e periodici per l’acquisizione di servizi digitali.

Normativa e prassi 20 Ottobre 2021

Il contratto non lascia dubbi è una permuta di beni pubblici

Il contratto di trasferimento di un immobile dal Demanio, che agisce per conto dello Stato, a un ente territoriale, in attuazione di un accordo di programma quadro, se contiene l’elenco dei beni immobili reciprocamente trasferiti con il relativo valore e presenta gli elementi tipici dell’operazione, può essere considerato una permuta di beni pubblici e beneficiare dei relativi regimi di favore previsti per le imposte di registro, ipo-catastali e bollo.

Normativa e prassi 20 Ottobre 2021

I registratori di cassa telematici non sono “iperammortizzabili”

L’interconnessione dei registratori di cassa telematici con il sistema informativo aziendale non comporta, di per sé, l’automatico riconoscimento dell’agevolazione prevista dalla legge di bilancio 2017 (articolo 1, comma 9) e più volte prorogata (articolo 1, comma 30, Bilancio 2018 e articolo 1, comma 60, Bilancio 2019), meglio conosciuta come “iperammortamento”.

Normativa e prassi 20 Ottobre 2021

Bonus “Restauro” edifici storici, le istanze partono a febbraio 2022

È pari al 50% delle spese sostenute nel 2021 e 2022 il credito d’imposta previsto per la manutenzione, la protezione o il restauro degli immobili di interesse storico e artistico.

torna all'inizio del contenuto