Normativa e prassi

26 Marzo 2021

Compensazioni Iva per animali vivi, percentuali ribadite per il 2021

Pubblicato nella Gazzetta ufficiale di ieri, giovedì 25 marzo, con la serie generale n. 73, il decreto 10 febbraio 2021 del Mef, emesso di concerto con il ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, che, modificando il Dm 26 gennaio 2016, accoglie la disposizioni dell’articolo 1, comma 39 della legge di bilancio per il 2021, sulla proroga, per il 2021, dell’innalzamento delle percentuali di compensazione dell’Iva per le cessioni di animali vivi della specie bovina e suina. Come per gli anni scorsi è confermato l’innalzamento a partire dal 1° gennaio del 2021.

Per rispettare il tetto massimo di 20 milioni di euro per le minori entrate come conseguenza dell’applicazione di questa norma, il limite della misura delle percentuali del costo da portare in detrazione è per quest’anno:

  • 7,95% per gli animali vivi della specie suina
  • 7,65 % per i bovini, compresi i bufali.

Le indicazioni del decreto 10 febbraio 2021 interessano i produttori agricoli in regime speciale che applicano il regime speciale Iva (articolo 34, Dpr n. 633/1972). Questi soggetti detraggono l’Iva pagata ai fornitori non in maniera analitica, ma in maniera forfetaria proprio in base alle percentuali di compensazione che vanno calcolate sulle cessioni effettuate.
 

Condividi su:
Compensazioni Iva per animali vivi, percentuali ribadite per il 2021

Ultimi articoli

Normativa e prassi 16 Agosto 2022

Soggetta a Iva l’attività in Italia anche con iscrizione all’Aire

La costituzione nel territorio italiano del domicilio fiscale, pur in presenza della residenza in un Paese terzo, come il Regno Unito, non impedisce di considerare la cittadina italiana, chiaramente intenzionata ad avviare la sua unica attività professionale, quale soggetto passivo Iva alla stregua di un qualsiasi altro residente.

Normativa e prassi 16 Agosto 2022

Cambi delle valute estere: online le medie di luglio 2022

È in Rete, sul sito dell’Agenzia delle entrate, il provvedimento del 16 agosto del direttore dell’Agenzia, con il quale sono accertate le medie dei cambi delle valute estere per il mese di luglio 2022, calcolati a titolo indicativo dalla Banca d’Italia sulla base di quotazioni di mercato.

Analisi e commenti 16 Agosto 2022

Il rilascio del falso “visto leggero” è sanzionabile penalmente

Al fine di contrastare i fenomeni “patologici” collegati alle compensazioni di crediti inesistenti e alle indebite cessioni di credito d’imposta non spettanti, e al fine di garantire ai contribuenti il corretto adempimento degli obblighi tributari e, conseguentemente, agevolare l’amministrazione finanziaria nei successivi controlli, il legislatore tributario, con il decreto legislativo n.

Normativa e prassi 12 Agosto 2022

Rilascio obbligatorio delle frequenze, l’indennizzo è contributo in c/capitale

Con la risposta n. 427 del 12 agosto 2022, l’Agenzia chiarisce che il contributo percepito nell’anno corrente dalla società e previsto ex lege per la rottamazione obbligatoria delle frequenze inerenti al servizio televisivo digitale terrestre va qualificato come sopravvenienza attiva e, essendo ricompreso nell’articolo 88, comma 3, lettera b) del Tuir, concorre alla determinazione del reddito nell’esercizio in cui è stato incassato e nei successivi, ma non oltre il quarto.

torna all'inizio del contenuto