Normativa e prassi

23 Febbraio 2021

Atenei non statali: detrazioni per zona e area disciplinare

Pubblicato ieri, 22 febbraio, in Gazzetta ufficiale, con la serie generale n. 44/2021, il decreto 30 dicembre 2020 del ministero dell’Università e della ricerca che conferma gli importi limite per il calcolo della detrazione sulle spese effettuate, nel corso del 2020, per la frequenza di corsi di laurea, magistrale e a ciclo unico o per la partecipazione a corsi di dottorato, di specializzazione e ai master universitari di primo e secondo livello.
Il provvedimento del Miur conferma, in sintesi, per l’anno d’imposta 2020 gli stessi importi validi per l’anno precedente.

All’articolo 1 del decreto pubblicato ieri (come disposto dal Tuir, all’articolo 15, comma 1 lettera e) troviamo le due tabelle con gli importi massimi su cui è possibile calcolare la detrazione, in base alle diverse aree disciplinari delle facoltà frequentate e alla zona geografica dove ha sede l’università presso la quale i soggetti sono iscritti.

La prima tabella si riferisce alla spesa massima ammessa alla detrazione per la prossima dichiarazione dei redditi, per le tasse e i contributi di iscrizione per la frequenza dei corsi di laurea, laurea magistrale e laurea magistrale a ciclo unico, delle università non statali:

Area disciplinare
corsi istruzione
Nord Centro Sud e isole
Medica € 3.700 € 2.900 € 1.800
Sanitaria € 2.600 € 2.200 € 1.600
Scientifico-Tecnologica € 3.500 € 2.400 € 1.600
Umanistico-sociale € 2.800 € 2.300 € 1.500

La seconda tabella si riferisce ai corsi post-laurea:

Spesa massima detraibile Nord Centro Sud e isole
Corsi di dottorato, di specializzazione e
master universitari di primo e di secondo livello
€ 3.700 € 2.900 € 1.800

Agli importi indicati nelle tabelle, specifica il decreto Miur pubblicato ieri, va sommato quello della tassa regionale per il diritto allo studio.

Nell’Allegato 1 al decreto del Miur sono elencate, per agevolare la lettura e la comprensione delle suddivisioni, le classi di laurea, di laurea magistrale e di laurea magistrale a ciclo unico, con le aree disciplinari a cui i corsi devono fare riferimento, e le zone geografiche di appartenenza di ogni singola Regione.

Condividi su:
Atenei non statali: detrazioni per zona e area disciplinare

Ultimi articoli

Attualità 15 Aprile 2021

Cessione credito o sconto in fattura. Countdown per la comunicazione

Scade oggi, 15 aprile 2021, il termine per comunicare, all’Agenzia delle entrate, la scelta per la cessione del credito o per lo sconto in fattura, al posto dell’utilizzo diretto del Superbonus nella propria dichiarazione dei redditi, in relazione alle spese sostenute nel 2020.

Attualità 14 Aprile 2021

Imposta di bollo sulle e-fatture, una guida al corretto adempimento

È online nella sezione “l’Agenzia informa”, all’interno dell’area tematica “Fattura elettronica e corrispettivi telematici” e su questa rivista la nuova guida “L’imposta di bollo sulle fatture elettroniche”, che segue il provvedimento del 4 febbraio scorso, siglato dal direttore dell’Agenzia delle entrate Ruffini, in materia di integrazione delle fatture elettroniche sulle quali è dovuta l’imposta di bollo e della messa a disposizione da parte dell’Agenzia per i soggetti Iva della relativa procedura web (vedi articolo “Imposta di bollo sulle e-fatture, il nuovo servizio per gli operatori”).

Normativa e prassi 14 Aprile 2021

Cucine arredate a Iva ordinaria, anche se tutt’uno con le case cedute

La cessione di cucine arredate, inglobate in unità abitative oggetto di compravendita (cessione “a corpo”), sconta l’Iva ordinaria “in tutti i sensi”, sia verso il cliente finale sia al passaggio dal produttore alla società immobiliare.

Normativa e prassi 14 Aprile 2021

Definite le specifiche tecniche per trasmettere i dati Irap 2021

Definite, con il provvedimento del 13 aprile 2021, siglato dal direttore dell’Agenzia Ruffini, le specifiche tecniche, in formato xml, da utilizzare, tramite l’Agenzia delle entrate, per la trasmissione alle Regioni e alle Province autonome di Trento e Bolzano dei dati relativi alla dichiarazione Irap 2021.

torna all'inizio del contenuto