Normativa e prassi

30 Dicembre 2020

Ok alla legge di bilancio 2021: il Fisco fa sempre la sua parte

Comma Argomento da 2 a 7 Fondo delega riforma fiscale, assegno unico
Stanziate apposite risorse (8 miliardi di euro per il 2022 e 7 a decorrere dal 2023) per interventi di riforma del sistema fiscale, in gran parte destinate al Fondo assegno universale e servizi alla famiglia, a cui, per l’anno 2021, sono destinati più di 3 miliardi 8 e 9 Detrazione per redditi di lavoro dipendente
Stabilizzata l’ulteriore detrazione per i lavoratori dipendenti e assimilati con reddito complessivo tra i 28mila e i 40mila euro, già in vigore nel secondo semestre del 2020 36 e 37 Versamenti del settore sportivo
Sospesi, per le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva, le associazioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche, i versamenti, in scadenza nei mesi di gennaio e febbraio 2021, delle imposte sui redditi, dell’Iva, delle ritenute alla fonte operate in qualità di sostituti d’imposta, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi Inail. Tali somme andranno versate, senza sanzioni e interessi, entro il 30 maggio 2021 in una unica soluzione o fino a un massimo di 24 rate mensili di pari importo. I versamenti relativi ai mesi di dicembre 2021 e 2022 dovranno essere effettuati entro il giorno 16 di quegli stessi mesi 38 Redditi dei terreni di coltivatori diretti e Iap
Estesa al 2021 l’esenzione totale dall’Irpef dei redditi dominicali e agrari dei terreni dichiarati dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali, iscritti nella previdenza agricola 39 Percentuali di compensazione per carni
Anche nel 2021 le percentuali di compensazione applicabili agli animali vivi delle specie bovina e suina potranno essere innalzate in misura non superiore, rispettivamente, al 7,7 e all’8 per cento 40 Iva sui piatti pronti
Inserite nella nozione di preparazioni alimentari le cessioni di piatti pronti e pasti cotti, arrostiti, fritti o altrimenti preparati per il loro consumo immediato, la consegna a domicilio o l’asporto. Alle stesse, pertanto, si applica l’aliquota Iva del 10% prevista per le prestazioni di servizi di somministrazione di alimenti e bevande 41 Esenzione registro per i terreni agricoli
Escluso, per il 2021, l’assoggettamento all’imposta di registro, nella misura fissa di 200 euro, per gli atti di acquisto di terreni agricoli (e relative pertinenze), di valore economico non superiore a 5mila euro, da parte di coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali, iscritti nella relativa gestione previdenziale e assistenziale 42 e 43 Tassazione ristorni delle società cooperative
Introdotta la possibilità di tassare i ristorni attribuiti ai soci di società cooperative con una ritenuta d’imposta del 12,50% (anziché l’ordinario 26%). Per beneficiarne, il versamento della trattenuta operata va anticipato al giorno 16 del mese successivo a quello di scadenza del trimestre in cui l’assemblea ha deliberato di avvalersene. La misura è applicabile, con le stesse modalità e termini, alle somme attribuite ad aumento del capitale sociale deliberate prima dell’entrata in vigore della legge di bilancio da 44 a 47 Tassazione dividendi degli enti non commerciali
Escluso dall’imponibile Ires, a partire dall’esercizio in corso al 1° gennaio 2021, il 50% degli utili degli enti non commerciali, a condizione che gli stessi esercitino, in via esclusiva o principale, attività di interesse generale per il perseguimento di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, e che il risparmio d’imposta ottenuto sia destinato a finanziare le predette attività, accantonando l’importo non erogato in una riserva indivisibile e non distribuibile per tutta la durata dell’ente 48 e 49 Imu e Tari per pensionati esteri
Dimezzata, dal 2021, l’Imu sull’unico immobile posseduto in Italia, a titolo di proprietà o usufrutto, da non residenti titolari di pensione estera, purché lo stesso non sia locato o dato in comodato d’uso. Per tali immobili, la Tari è dovuta in misura ridotta di due terzi 50 Lavoratori impatriati
Estesa a chi ha trasferito la residenza in Italia prima del 2020 e, al 31 dicembre 2019, beneficia del regime per i “lavoratori impatriati”, esclusi gli sportivi professionisti, la possibilità di fruire dell’allungamento temporale per cinque periodi d’imposta del trattamento agevolato (abbattimento del 50% dei redditi di lavoro dipendente e autonomo prodotti), previo versamento di un importo pari – a seconda dei requisiti posseduti – al 10 ovvero al 5% dei redditi agevolati relativi all’annualità precedente a quella di esercizio dell’opzione. Questa va espressa secondo le modalità definite da un provvedimento delle Entrate, da emanare entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di bilancio da 58 a 60 Detrazioni per interventi edilizi
Prorogati al 2021, con qualche novità: l’“ecobonus” per la riqualificazione energetica degli edifici; il “bonus ristrutturazioni” potenziato al 50% per i lavori di recupero edilizio (con inclusione, tra gli interventi agevolabili, della sostituzione del gruppo elettrogeno di emergenza esistente con generatori di emergenza a gas di ultima produzione); il “bonus mobili” per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici destinati all’arredo di immobili ristrutturati (con innalzamento a 16mila euro del tetto di spesa su cui calcolare la detrazione); il “bonus facciate” al 90% per il recupero o restauro della facciata esterna degli edifici da 61 a 65 Bonus idrico
Per favorire il risparmio di risorse idriche, stanziati 20 milioni di euro per il 2021, con cui attribuire un bonus di 1.000 euro alle persone fisiche che sostituiscono i sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto nonché la rubinetteria, i soffioni e le colonne doccia con nuovi apparecchi a flusso d’acqua limitato. Un Dm, entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge di bilancio, definirà le modalità attuative della norma da 66 a 68 Superbonus del 110%
Apportate numerose modifiche alla disciplina speciale per gli interventi di efficienza energetica e antisismici, in primis la proroga al 30 giugno 2022 (per gli Iacp, al 31 dicembre 2022). Tra le altre novità, segnaliamo che: la detrazione per le spese sostenute nel 2022 (per gli Iacp, dal 1° luglio 2022) andrà ripartita in quattro (non più cinque) quote annuali di pari importo; rientrano nell’ambito dell’agevolazione anche i lavori per l’eliminazione delle barriere architettoniche, gli edifici composti da 2-4 unità immobiliari con unico proprietario e quelli inizialmente sprovvisti di Ape, purché al termine dei lavori raggiungano una classe energetica in fascia A; l’installazione di impianti fotovoltaici è premiata anche se avviene su strutture pertinenziali agli edifici; relativamente ai lavori condominiali, se al 30 giugno 2022 risulterà realizzato almeno il 60% dell’intervento complessivo, il Superbonus spetterà anche per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2022 (in caso di Iacp, il 60% dei lavori ultimati entro il 31 dicembre 2022, consentirà di fruire della detrazione del 110% anche per le spese sostenute entro il 30 giugno 2023) 76 Bonus verde
Confermata per il 2021 la detrazione del 36% per interventi di sistemazione a verde di aree scoperte di immobili privati a uso abitativo da 77 a 79 Veicoli elettrici
Prevista l’erogazione di un contributo, pari al 40% della spesa, a favore delle persone fisiche con Isee inferiore a 30mila euro, che entro il 2021 acquistano, anche in leasing, autoveicoli nuovi esclusivamente elettrici, di potenza inferiore a 150 kW, con prezzo di listino inferiore a 30mila euro, al netto dell’Iva. Modalità attuative in un emanando Dm 83 Rivalutazione dei beni immateriali privi di tutela giuridica
Riconosciuta la possibilità di avvalersi della disciplina agevolata della rivalutazione dei beni d’impresa anche in riferimento all’avviamento e alle altre attività immateriali risultanti dal bilancio dell’esercizio in corso al 31 dicembre 2019. Il maggior valore attribuito ai beni può essere riconosciuto, ai fini delle imposte sui redditi e dell’Irap, versando un’imposta sostitutiva del 3%; il saldo attivo della rivalutazione può essere affrancato, in tutto o in parte, applicando un’imposta sostitutiva del 10 per cento. 87 e 88 Sostegno al settore turistico
Esteso per il 2021 agli esercenti attività di vendita di beni o servizi al pubblico nei comuni sede di santuari religiosi, con presenze turistiche in numero almeno tre volte superiore a quello dei residenti, il contributo a fondo perduto già attribuito dal decreto “Agosto” alle attività economiche e commerciali nei centri storici di rilevante interesse turistico da 117 a 123 Bonus chef
Istituito un credito d’imposta del 40%, fino a un massimo di 6mila euro, in favore di chi esercita attività di cuoco professionista presso alberghi e ristoranti, per le spese sostenute, tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2021, per l’acquisto di beni strumentali durevoli e per la partecipazione a corsi di aggiornamento professionale. È previsto un Dm di attuazione 131 E-commerce delle imprese agricole
Esteso alle reti di imprese agricole e agroalimentari, anche costituite in forma cooperativa o riunite in consorzi o aderenti ai disciplinari delle “strade del vino”, per le annualità dal 2021 al 2023, il credito d’imposta del 40% a sostegno del made in Italy, per realizzare e ampliare infrastrutture informatiche destinate al potenziamento del commercio elettronico. Le disposizioni applicative in un provvedimento dell’Agenzia delle entrate, da adottare entro 30 giorni dall’entrata in vigore della legge di bilancio 171 e 172 Credito d’imposta per investimenti nel Mezzogiorno
Proroga di due anni (2021 e 2022) per il bonus in favore delle imprese che acquisiscono beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate nelle zone assistite delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia da 173 a 176 Nuove attività nelle Zes del Mezzogiorno
Ridotta del 50% per sette annualità l’imposta sul reddito realizzato dalle imprese che intraprendono una nuova attività nelle Zone economiche speciali istituite nel Mezzogiorno d’Italia, a condizione che, per almeno dieci anni, sia mantenuta l’attività e siano conservati i relativi posti di lavoro da 185 a 187 Credito d’imposta per ricerca e sviluppo nel Mezzogiorno
Rinnovato per il 2021 e il 2022, nelle misure potenziate fissate dal decreto “Rilancio” per il 2020, il bonus per attività di R&S (inclusi i progetti in materia di Covid-19) riguardanti strutture produttive ubicate in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia da 219 a 226 Piani individuali di risparmio
Istituito, nell’ambito della disciplina dei Pir, un credito d’imposta, utilizzabile in dieci quote annuali di pari importo nelle dichiarazioni dei redditi o in compensazione, per eventuali perdite, pari alle minusvalenze e ai differenziali negativi realizzati. Spetta a condizione che quegli strumenti finanziari siano detenuti per almeno cinque anni e che il bonus non ecceda il 20% delle somme investite e si applica ai piani costituiti dal 1° gennaio 2021 per gli investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2021 da 227 a 229 Baratto finanziario 4.0
Istituito un meccanismo di compensazione di crediti e debiti (esclusi quelli delle amministrazioni pubbliche) derivanti da transazioni commerciali risultanti da fatture elettroniche. Avverrà tramite una piattaforma telematica gestita dall’Agenzia delle entrate, producendo gli stessi effetti dell’estinzione dell’obbligazione ai sensi del codice civile, sempreché per nessuna delle parti siano in corso procedure concorsuali o di ristrutturazione del debito o piani di risanamento. Un Dm individuerà le modalità attuative 230 Bonus quotazione Pmi
Resta in vigore nel 2021 il credito d’imposta per le spese di consulenza sostenute dalle piccole e medie imprese per l’ammissione alla negoziazione su mercati regolamentati o sistemi multilaterali europei. Il bonus è pari al 50% dei costi, con un tetto di 500mila euro da 233 a 243 Operazioni di aggregazione aziendale
Introdotto un nuovo incentivo alle aggregazioni aziendali tramite fusioni, scissioni o conferimenti d’azienda da deliberare nel 2021: il soggetto risultante dall’operazione potrà trasformare in credito d’imposta una quota di attività per imposte anticipate (Dta) riferite a perdite fiscali e eccedenze Ace maturate fino al periodo d’imposta precedente a quello in corso alla data di efficacia giuridica dell’operazione e non ancora utilizzate da 244 a 247 Ricapitalizzazione delle imprese di medie dimensioni
Prorogate alcune misure introdotte dal decreto “Rilancio” per favorire il rafforzamento patrimoniale delle imprese di medie dimensioni: il previsto aumento di capitale potrà avvenire fino al 30 giugno 2021, anziché entro il 31 dicembre 2020 333 Spese veterinarie
Elevato da 500 a 550 euro il tetto delle spese veterinarie per le quali spetta una detrazione Irpef del 19%, limitatamente alla parte che eccede 129,11 euro da 381 a 384 Riduzione del canone di locazione
Istituito per il 2021, a favore dei proprietari che ribassano il canone all’inquilino, un contributo a fondo perduto, pari fino al 50% della riduzione accordata, entro il tetto annuo di 1.200 euro. Il beneficio spetta a condizione che l’immobile sia ubicato in un comune ad alta tensione abitativa e costituisca l’abitazione principale del locatario e che il locatore comunichi la rinegoziazione del canone all’Agenzia delle entrate. Questa, entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge di bilancio, dovrà emanare il provvedimento attuativo e, se le domande pervenute dovessero superare le risorse stanziate (50 milioni di euro), rideterminare in proporzione la percentuale spettante al singolo locatore. La stessa misura, tra l’altro, è già stata introdotta dall’articolo 9-quater del Dl n. 137/2020, seppure con riferimento ai soli contratti in essere al 29 ottobre 2020 452 e 453 Trattamento Iva di vaccini anti Covid e kit diagnostici
Sancita l’esenzione Iva fino a tutto il 2022, con diritto alla detrazione “a monte” dell’imposta, per le cessioni di vaccini anti Covid e della strumentazione per diagnostica per Covid-19 nonché per le rispettive prestazioni di servizi strettamente connesse (ad esempio, la somministrazione del vaccino, l’esecuzione di tamponi e test) da 536 a 539 Promozione delle competenze manageriali
Istituito un credito d’imposta (nella misura del 100% per le piccole e micro imprese, del 90% per le medie imprese e dell’80% per le grandi imprese) in relazione alle donazioni effettuate nel 2021 o nel 2022, nel limite di 100mila euro, per finanziare iniziative formative finalizzate allo sviluppo e acquisizione di competenze manageriali promosse da università, istituti di formazione avanzata e scuole di formazione manageriale. Disposizioni attuative in un Dm, da adottare entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge di bilancio 583 e 584 Tax credit cinema
Assegnate ulteriori risorse al Fondo per lo sviluppo degli investimenti nel cinema e nell’audiovisivo per innalzare le aliquote massime del credito d’imposta riconosciuto a imprese di produzione, distribuzione, produzione esecutiva e postproduzione da 595 a 597 Locazioni brevi
Dal 2021, è possibile avvalersi del regime delle “locazioni brevi” (contratti di durata non superiore a 30 giorni, per i quali è prevista l’applicabilità della cedolare secca al 21%) solo se nell’anno si destinano a quella finalità al massimo quattro appartamenti; oltre tale soglia, l’attività, da chiunque esercitata, si considera svolta in forma imprenditoriale da 599 a 601 Imu per i settori turismo e spettacolo
Esentati dalla prima rata dell’Imu 2021 gli immobili in cui si svolgono attività connesse ai settori turismo, ricettività alberghiera e spettacoli: stabilimenti balneari e termali, alberghi, pensioni, agriturismi, villaggi turistici, rifugi di montagna, colonie marine e montane, ostelli della gioventù, affittacamere, case e appartamenti per vacanze, bed & breakfast, residence e campeggi, immobili usati da imprese che allestiscono strutture espositive in eventi fieristici o manifestazioni, discoteche, sale da ballo, night-club 602 Tax credit affitti
Esteso al 30 aprile 2021, per agenzie di viaggio e tour operator, il credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo, istituito dal decreto “Rilancio” da 608 a 610 Crediti d’imposta per la filiera della stampa
Prorogati per gli anni 2021 e 2022: il credito d’imposta del 50% per gli investimenti pubblicitari sui giornali quotidiani e periodici, anche online (“bonus pubblicità”); il “tax credit per le edicole” in favore dei rivenditori al dettaglio di quotidiani, riviste e periodici; il credito d’imposta per le testate edite in formato digitale in relazione alle spese sostenute per l’acquisizione dei servizi di server, hosting e banda larga da 628 a 630 Imposta regionale sulla benzina
Abrogata l’imposta regionale sulla benzina per autotrazione (Irba), la cui istituzione, facoltativa, era stata demandata alla volontà dei singoli enti territoriali da 631 a 633 Fondi di investimento esteri
Dal 2021, stesso trattamento fiscale per i dividendi e le plusvalenze conseguiti da Oicr di diritto estero, istituiti in Stati Ue o aderenti all’Accordo sullo spazio economico europeo che consentono un adeguato scambio di informazioni, e per quelli realizzati da Oicr istituiti in Italia: il regime di esenzione previsto per questi ultimi è esteso anche ai primi da 651 a 659 Ecotassa ed ecobonus
Confermata per il 2021, con modifiche, l’ecotassa per l’acquisto di autoveicoli ad alte emissioni di Co2 (non si applica più ai veicoli con emissioni tra 161 e 190 gr/Km e, per molte fasce, diminuisce l’importo). È confermato anche il contributo statale per chi acquista auto a ridotte emissioni, con e senza rottamazione, mentre è introdotto un ulteriore contributo per l’acquisto di veicoli nuovi per il trasporto merci nonché di autoveicoli speciali (ambulanze, cisterne, betoniere, furgoni blindati, auto funebri, ecc.) da 691 a 695; 698 e 699 Mobilità sostenibile
Confermato, per gli anni dal 2021 al 2026, il contributo per l’acquisto di motoveicoli elettrici o ibridi. Con l’attribuzione di nuove risorse, contributo assicurato anche per tutti coloro che, dal 4 maggio al 2 novembre 2020, hanno acquistato biciclette o altri mezzi per la mobilità personale elettrici (il precedente stanziamento si era esaurito anzitempo). Istituito poi un credito d’imposta pari al 30% delle spese sostenute per l’acquisto di cargo bike, anche a pedalata assistita, fino a un importo massimo annuale di 2mila euro, a favore delle piccole e micro imprese che svolgono attività di trasporto merci urbano. Criteri e modalità di applicazione in un successivo decreto ministeriale da 708 a 712 Nautica da diporto
Specificati i requisiti necessari affinché le cessioni di navi adibite alla navigazione in alto mare siano considerate operazioni assimilate alle esportazioni, evitando l’imposizione dell’Iva. Definito anche il quadro sanzionatorio per le violazioni in materia. Provvedimento attuativo delle Entrate entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge di bilancio 713 Compagnie aeree
Per il 2020, al fine di evitare gli effetti delle restrizioni alla circolazione, sono considerate compagnie aeree che effettuano prevalentemente trasporti internazionali, beneficiando quindi del regime di non imponibilità Iva per l’acquisizione di dotazioni di bordo e di alcuni servizi destinati agli aeromobili, quelle che rispettavano il requisito per il 2019 da 760 a 766 Vuoto a rendere nelle Zea
Per prevenire la produzione di rifiuti di imballaggio e favorirne il riutilizzo nelle Zone economiche ambientali, viene incentivato il sistema del vuoto a rendere per quelli contenenti liquidi a fini alimentari. Le disposizioni attuative saranno stabilite con decreto ministeriale, da adottare entro 90 giorni dall’entrata in vigore della legge di bilancio 847 Imposta sul consumo a Campione d’Italia
Niente imposta locale sul consumo di Campione d’Italia per le forniture di energia elettrica in condotte, di gas mediante rete di distribuzione di gas naturale e di teleriscaldamento, e per le prestazioni di servizi in ambito informatica o telecomunicazioni da 1051 a 1063 Bonus investimenti
Estesa fino al 31 dicembre 2022, con modifiche, la disciplina del credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi. Le novità (potenziamento e diversificazione delle aliquote agevolative, incremento delle spese ammissibili, ampliamento dell’ambito oggettivo) si applicano agli investimenti effettuati a partire dal 16 novembre 2020 1064, lettere da a) a h) Bonus ricerca e sviluppo
Confermato fino al 2022, nonché incrementato, il credito d’imposta per gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo, innovazione tecnologica e altre attività innovative 1064, lettere i) e l) Bonus formazione 4.0
Prorogato al 2022 il credito d’imposta per la formazione 4.0, con ammissione al bonus dei costi previsti dal regolamento Ue in materia di aiuti compatibili con il mercato interno da 1075 a 1078 Contrasto frodi nel settore carburanti
Con finalità antifrode: l’obbligo di dotarsi del sistema Infoil è esteso a tutti i depositi commerciali di prodotti energetici sottoposti ad accisa, con capacità di stoccaggio non inferiore a 3mila metri cubi; in caso di deposito fiscale utilizzato anche come deposito Iva, l’obbligo di trasmettere alle Entrate il modello di garanzia per evitare il pagamento anticipato dell’Iva è trasferito al soggetto garante; è introdotto un onere comunicativo a carico di chi diviene titolare o acquisisce la gestione del deposito di oli minerali da 1079 a 1083 Contrasto frodi con falso plafond Iva
Introdotto un meccanismo automatico per bloccare le lettere d’intento rilasciate da falsi esportatori abituali, cioè da soggetti che risultano aver già emesso lettere false sulla base di un plafond fittizio. In tali casi, il Sistema di interscambio impedisce l’emissione della fattura elettronica con il titolo di non imponibilità Iva. Per le modalità operative, è prevista l’adozione di un provvedimento dell’Agenzia delle entrate 1084 Plastic tax
Differita al 1° luglio 2021, con alcune modifiche, l’entrata in vigore dell’imposta sui manufatti monouso realizzati con polimeri sintetici (Macsi). Tra le novità: inclusione, tra i soggetti passivi, di coloro per conto dei quali i Macsi sono fabbricati; innalzamento a 25 euro della soglia di esenzione dal tributo; attribuzione di responsabilità solidale al pagamento al rappresentante legale di soggetti non residenti; attenuazione delle sanzioni amministrative per il mancato o ritardato pagamento dell’imposta e per la tardiva presentazione della prescritta dichiarazione trimestrale 1086 Sugar tax
Differita al 1° gennaio 2022, con alcune modifiche, l’imposta sulle bevande analcoliche contenenti sostanze edulcoranti. Tra le novità: ampliamento della platea dei soggetti obbligati al pagamento del tributo, che ora include anche chi cede le bevande realizzate, per conto suo, da altro soggetto, gestore dell’impianto di produzione; attenuazione delle sanzioni amministrative per il mancato o ritardato pagamento dell’imposta e per la tardiva presentazione della prescritta dichiarazione mensile da 1087 a 1089 Bonus acqua potabile
Per razionalizzare l’uso dell’acqua e ridurre il consumo di contenitori di plastica, istituito, un credito d’imposta pari al 50% delle spese sostenute – fino a un importo delle stesse non superiore, per le persone fisiche, a 1.000 euro per ciascun immobile ovvero, per gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni e gli enti non commerciali, a 5mila euro per ogni immobile adibito all’attività commerciale o istituzionale – per il miglioramento qualitativo delle acque destinate al consumo umano (acquisto e installazione di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e/o addizione di anidride carbonica alimentare). Le informazioni sugli interventi andranno trasmesse in via telematica all’Enea 1090 Riscossione nella regione Sicilia
Prevista la possibilità, per l’ente statale Agenzia delle entrate-Riscossione, di subentrare alla società Riscossione Sicilia Spa nell’esercizio delle funzioni svolte in quel territorio 1094 Terremoto di Ischia
Prorogata di un anno (fino al 31 dicembre 2021), per i residenti nei comuni di Casamicciola Terme, Forio, Lacco Ameno dell’isola di Ischia interessati dagli eventi sismici del 21 agosto 2017, la sospensione dei termini per la notifica delle cartelle di pagamento e delle attività esecutive da parte degli agenti della riscossione nonché dei termini di prescrizione e decadenza relativi all’attività degli enti creditori 1095 Lotteria dei corrispettivi
Introdotte due novità in merito all’estrazione a sorte di premi legata agli acquisti di beni e servizi: la partecipazione è riservata esclusivamente a chi utilizza strumenti di pagamento elettronici; il portale Lotteria dedicato ai consumatori per informazioni e servizi sarà gestito dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli, non più dall’Agenzia delle entrate 1097 Cashback
Riguardo i rimborsi attribuiti a chi utilizza mezzi di pagamento elettronici (“cashback”), ne vengono sanciti il non assoggettamento ad alcun prelievo erariale e la non concorrenza al reddito del percipiente da 1098 a 1100 Bonus per adeguamento ambiente di lavoro
Anticipato dal 31 dicembre al 30 giugno 2021 il termine entro cui utilizzare in compensazione (ovvero cedere a soggetti terzi, inclusi istituti di credito e altri intermediari finanziari) il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro 1101 Accordi preventivi
Introdotta la possibilità di far retroagirne gli effetti degli accordi preventivi stipulati tra amministrazione finanziaria e imprese esercenti attività internazionale fino ai periodi d’imposta per i quali è ancora pendente il termine per l’accertamento, sempreché, alla data di sottoscrizione dell’accordo, non sia iniziata un’attività di controllo. Previsto, poi, per l’ammissibilità della richiesta di accordo, il versamento di una commissione diversificata in funzione del fatturato complessivo del gruppo cui appartiene il soggetto 1102 Contribuenti minori
Riconosciuta, ai contribuenti con volume d’affari, nell’anno precedente, non superiore a 400mila euro (se lavoratori autonomi o imprese di servizi) o a 700mila euro (se esercenti altre attività), già ammessi alla liquidazione trimestrale dell’Iva, la possibilità di registrare le fatture con la medesima cadenza trimestrale, entro la fine del mese successivo al trimestre di effettuazione delle operazioni e con riferimento allo stesso mese di effettuazione delle operazioni 1103 e 1104 Esterometro
Abolita, dal 1° gennaio 2022, la specifica comunicazione telematica dei dati relativi alle cessioni di beni e prestazioni di servizi transfrontaliere (esterometro); la trasmissione di tali operazioni avverrà attraverso il Sistema di interscambio, lo stesso canale utilizzato per le fatture elettroniche. Prevista, per l’omessa o errata trasmissione dei dati, una sanzione di 2 euro per ciascuna fattura (entro il limite di 400 euro mensili), ridotta alla metà (con tetto di 200 euro mensili) se l’invio avviene nei 15 giorni successivi alla scadenza ovvero se, nello stesso termine, viene effettuata la trasmissione corretta dei dati 1105 Prestazioni sanitarie e fatturazione elettronica
Confermato per il 2021 il divieto di emettere fatture elettroniche tramite il Sistema di interscambio per le prestazioni sanitarie effettuate nei confronti delle persone fisiche 1106 Precompilazione dei documenti Iva
Chiarito che l’Agenzia delle entrate, per la prevista precompilazione dei documenti Iva, si avvarrà, oltre che dei dati rilevati da fatture elettroniche, operazioni transfrontaliere e corrispettivi giornalieri, anche di quelli presenti in Anagrafe tributaria (dichiarazione dell’anno precedente, comunicazioni delle liquidazioni periodiche dei trimestri precedenti) 1107 Pubblicità dati Irap
Stabilito che, entro il 31 marzo di ogni anno, Regioni e Province autonome dovranno trasmettere i dati rilevanti ai fini della determinazione dell’Irap al dipartimento delle Finanze, che ne curerà la pubblicazione su www.finanze.it, così come già avviene per l’addizionale regionale all’Irpef 1108 Bollo sulle fatture elettroniche
Specificato che il pagamento dell’imposta di bollo per le fatture elettroniche inviate tramite Sdi grava in solido su chi effettua la cessione del bene o la prestazione di servizio, anche quando il documento è emesso da un soggetto terzo per suo conto da 1109 a 1115 Memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi
Modificato il sistema sanzionatorio per le violazioni in materia di memorizzazione e trasmissione dei corrispettivi: a decorrere dal 1° gennaio 2021, si applica una sanzione pari al 90% dell’imposta in caso di omessa, tardiva o infedele memorizzazione e/o trasmissione ovvero nella misura fissa di 100 euro se l’irregolarità non incide sulla liquidazione del tributo; non è possibile fare ravvedimento quando la violazione è già stata constatata; è differita al 1° luglio la norma che consente a commercianti e assimilati di provvedere all’adempimento mediante sistemi di incasso evoluti (carte di credito/debito e altre forme di pagamento elettronico che permettono la memorizzazione, inalterabilità e sicurezza dei dati) da 1116 a 1119 Imu nei territori colpiti da eventi sismici
Prorogata fino alla definitiva ricostruzione o agibilità dei fabbricati coinvolti, comunque non oltre il 31 dicembre 2021, l’esenzione dall’Imu per i comuni lombardi e veneti interessati dagli eventi sismici del maggio 2012, per quelli dell’Emilia-Romagna oggetto di proroga dello stato d’emergenza e quelli del Centro Italia, colpiti da eventi sismici a partire dal 24 agosto 2016 1120 Money transfer
Abrogata l’imposta sui trasferimenti di denaro all’estero effettuati tramite istituti di pagamento 1122 e 1123 Rivalutazione terreni e partecipazioni
Concessa ancora una chance per rideterminare il valore d’acquisto di terreni e partecipazioni non quotate – quelli posseduti al 1° gennaio 2021 – pagando un’imposta sostitutiva dell’11 per cento. Il versamento andrà effettuato entro il 30 giugno 2021 in una unica soluzione o fino a un massimo di tre rate annuali di pari importo. Redazione e giuramento della necessaria perizia di stima dovranno avvenire entro quella stessa data da 1124 a 1126 Sigarette elettroniche e tabacco riscaldato
Aumentata l’imposta di consumo sui prodotti succedanei dei prodotti da fumo, in particolare quelli da inalazione senza combustione costituiti da sostanze liquide, contenenti o meno nicotina, nonché sui tabacchi da inalazione senza combustione 1127 Rientro degli studenti in Italia
Dettata una norma interpretativa in relazione alla disciplina di favore per i redditi degli studenti e dei ricercatori che rientrano in Italia (legge n. 238/2010): le fisiologiche interruzioni dell’anno accademico non precludono l’accesso agli incentivi per gli studenti che tornano dopo avere svolto continuativamente un’attività di studio all’estero 1128 e 1129 Prodotti energetici assoggettati ad accisa
Introdotte misure per contrastare l’ingresso di soggetti di dubbia affidabilità fiscale nella filiera distributiva dei prodotti energetici. Tra queste, una preventiva comunicazione all’Agenzia delle dogane da parte dei soggetti per conto dei quali i titolari di depositi commerciali detengono o estraggono benzina o gasolio usato come carburante da 1130 a 1133 Settore giochi
Per sostenere l’attività delle sale Bingo particolarmente penalizzate dalle misure restrittive anti Covid, differito e rateizzato il pagamento del canone mensile dovuto dai titolari delle concessioni
Condividi su:
Ok alla legge di bilancio 2021: il Fisco fa sempre la sua parte

Ultimi articoli

Normativa e prassi 22 Gennaio 2021

Dati delle spese sanitarie 2020: gli operatori hanno 8 giorni in più

Più tempo per trasmettere i dati 2020 relativi alle spese sanitarie.

Normativa e prassi 22 Gennaio 2021

Rivalutazione partecipazioni e terreni: nuove regole e nuovi chiarimenti

Con la circolare n.1 del 22 gennaio 2021, firmata dal direttore Ernesto Maria Ruffini, l’Agenzia delle entrate, alla luce dell’evoluzione della normativa e delle recenti decisioni delle sezioni unite della Cassazione, fornisce ulteriori chiarimenti in tema di rideterminazione del valore di partecipazioni non negoziate in mercati regolamentati e di terreni edificabili e con destinazione agricola, fornendo un quadro sistematico della materia e sciogliendo i dubbi specifici sull’argomento.

Analisi e commenti 22 Gennaio 2021

Legge di bilancio 2021 e Fisco – 15 Bonus mobili con tetto maggiorato

La detrazione Irpef del 50% per gli acquisti di mobili e di grandi elettrodomestici nuovi, destinati all’arredo di immobili oggetto di interventi edilizi, spetta anche per quelli effettuati nel 2021, sempre che l’intervento di ristrutturazione sia iniziato in data non anteriore al 1° gennaio 2020.

Attualità 22 Gennaio 2021

Account Twitter dell’Agenzia: settimo compleanno da festeggiare

Con un pubblico di circa 50mila “affezionati”, fin dal principio si è connotato come un prezioso termometro della percezione dell’utenza e un bacino di raccolta delle segnalazioni costruttive dei cittadini.

torna all'inizio del contenuto