Attualità

25 Novembre 2020

Contributi a fondo perduto e ristori: il totale pagato sfiora gli 8,3 miliardi

In meno di un mese, l’Agenzia delle entrate ha disposto 312mila bonifici relativi ai contributi automatici previsti dal primo Dl “Ristori”, per un importo di 1,6 miliardi di euro, a cui si aggiungono i 2,4 milioni di euro in ossequio al decreto “Rilancio”, per un valore di 6,6 miliardi di euro. Ad oggi, l’ammontare complessivo di contributi a fondo perduto e ristori erogati dall’Agenzia delle entrate, devoluto a 2,4 milioni di partite Iva, sale a quota 8,26 miliardi di euro.

Lo stato dell’arte
In pratica, annuncia l’Agenzia, sono stati eseguiti tutti i pagamenti previsti dal decreto “Rilancio” e tutti coloro che avevano già ricevuto il contributo previsto dal decreto “Rilancio” si sono visti accreditare automaticamente le ulteriori somme stabilite dal primo Dl “Ristori” (312mila contribuenti per un valore di 1,5 miliardi di euro): l’operazione è conclusa.

I prossimi passi
A breve, nelle settimane che seguono, saranno effettuati gli ulteriori pagamenti automatici del decreto “Ristori-bis” 2 e quelli su istanza relativi a entrambi i Dl “Ristori”. A tal proposito, l’Agenzia ricorda che, dalla scorsa settimana, è aperta la piattaforma telematica per l’invio delle domande da parte di chi non aveva ricevuto il contributo previsto dal “Rilancio”. 

TIPO N. pagamenti Importo (milioni di euro)    
Contributo a fondo perduto Decreto Rilancio 2,4 milioni 6.636,00    
         
TIPO N. pagamenti Importo (milioni di euro)    
   
Contributo a fondo perduto Decreto Ristori 1 312 mila 1.558    
TOTALE COMPLESSIVO 2.712 mila 8.194    
Condividi su:
Contributi a fondo perduto e ristori: il totale pagato sfiora gli 8,3 miliardi

Ultimi articoli

Analisi e commenti 27 Gennaio 2022

Il Fisco nella legge di bilancio – 12 Professionista malato, termini sospesi

I liberi professionisti ammalati o infortunati possono temporaneamente saltare gli appuntamenti con il Fisco, purché la forzata astensione dal lavoro duri più di tre giorni.

Normativa e prassi 27 Gennaio 2022

Interventi energetici e antisismici: a ciascuno il suo stato di avanzamento

In un intervento di demolizione di due edifici con conseguente ricostruzione di un’unica unità abitativa, lo stato di avanzamento lavori pari al 30% del lavoro complessivo, che consente la fruizione dell’opzione cessione del credito, di cui l’istante intende beneficiare, deve essere riferito separatamente per ciascuno dei due interventi ammessi al Superbonus (efficientamento energetico e intervento antisismico), fermo restando il rispetto di tutte le altre condizioni previste dalla normativa.

Analisi e commenti 27 Gennaio 2022

Il settore immobiliare visto alla luce dei Big data

Tecniche di Data Mining per estrarre conoscenza dai Big data del settore immobiliare: su questo tema, Maurizio Festa, responsabile dell’ufficio Statistiche e Studi sul mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, ha pubblicato un’interessante studio sull’ultimo numero di Territorio Italia.

Normativa e prassi 26 Gennaio 2022

“Disallineamenti da ibridi”; pronti i chiarimenti definitivi

Chiusa la consultazione pubblica relativa a un primo schema di circolare sull’applicazione, alle controlled foreign companies, della disciplina dei “disallineamenti da ibridi” (vedi articolo “Disallineamenti da ibridi; aperta la consultazione pubblica”) introdotta dal decreto “Atad” (articoli 6 e 11 del Dlgs n.

torna all'inizio del contenuto