Attualità

27 Agosto 2020

Cinema: crediti d’imposta salvi anche oltre il 2020

A seguito delle richieste di alcuni operatori del settore cinematografico e audiovisivo, relative alla possibilità di fare salvo il mancato utilizzo dei bonus entro il 31 dicembre 2020, come previsto dagli articoli 13, comma 3, 18, comma 3, del Dm 15 marzo 2018 “tax credit produzione nazionale” e dagli articoli 6, comma 3, 11, comma 3, 23, comma 3 del Dm 15 marzo 2018 “altri tax credit”, la direzione generale del Cinema e Audiovisivo del Mibact chiarisce che i crediti d’imposta autorizzati nel 2020 potranno essere utilizzati anche nel 2021 e nei successivi anni presenti nel piano di utilizzo di ciascuna domanda, indicando nell’F24 quale anno di riferimento 2020.

Il ministero per i Beni e le attività Culturali e per il turismo evidenzia che non sarà necessario procedere ad alcuna variazione del piano di utilizzo contenuto nelle domande già approvate.

L’avviso ha valenza ad ampio raggio, anche in relazione alle linee di intervento non ricomprese negli articoli sopra indicati.

Condividi su:
Cinema: crediti d’imposta salvi anche oltre il 2020

Ultimi articoli

Normativa e prassi 22 Gennaio 2021

Dati delle spese sanitarie 2020: gli operatori hanno 8 giorni in più

Più tempo per trasmettere i dati 2020 relativi alle spese sanitarie.

Normativa e prassi 22 Gennaio 2021

Rivalutazione partecipazioni e terreni: nuove regole e nuovi chiarimenti

Con la circolare n.1 del 22 gennaio 2021, firmata dal direttore Ernesto Maria Ruffini, l’Agenzia delle entrate, alla luce dell’evoluzione della normativa e delle recenti decisioni delle sezioni unite della Cassazione, fornisce ulteriori chiarimenti in tema di rideterminazione del valore di partecipazioni non negoziate in mercati regolamentati e di terreni edificabili e con destinazione agricola, fornendo un quadro sistematico della materia e sciogliendo i dubbi specifici sull’argomento.

Analisi e commenti 22 Gennaio 2021

Legge di bilancio 2021 e Fisco – 15 Bonus mobili con tetto maggiorato

La detrazione Irpef del 50% per gli acquisti di mobili e di grandi elettrodomestici nuovi, destinati all’arredo di immobili oggetto di interventi edilizi, spetta anche per quelli effettuati nel 2021, sempre che l’intervento di ristrutturazione sia iniziato in data non anteriore al 1° gennaio 2020.

Attualità 22 Gennaio 2021

Account Twitter dell’Agenzia: settimo compleanno da festeggiare

Con un pubblico di circa 50mila “affezionati”, fin dal principio si è connotato come un prezioso termometro della percezione dell’utenza e un bacino di raccolta delle segnalazioni costruttive dei cittadini.

torna all'inizio del contenuto