Attualità

20 Luglio 2020

Servizi agili e precompilata Online nel nuovo numero di Plus!

Parola chiave ripartenza. Nel nuovo numero approfondimenti su Dl Rilancio, innovazione tecnologica, ambiente e welfare e misure per fronteggiare l’emergenza sanitaria in sicurezza: la guida ad hoc ai servizi agili dell’Agenzia delle entrate per consentire ai contribuenti di non recarsi fisicamente in ufficio
 
Dalla dichiarazione precompilata ”fai da te” ai servizi di assistenza agile dell’Agenzia al tempo del Coronavirus. Sono questi i contributi dell’Agenzia delle entrate al nuovo numero di Plus!, il magazine multimediale del ministero dello Sviluppo economico e del ministero del Lavoro, che mette in rete news e approfondimenti per semplificare la vita di cittadini e imprese. Filo conduttore di questo numero sono gli strumenti per rilanciare l’economia del Paese e uscire, in sicurezza, dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19.
 
I servizi agili dell’Agenzia
Nel nuovo numero il contributo delle Entrate si focalizza su due temi: i servizi agili messi in campo dall’Agenzia per consentire ai contribuenti di non recarsi fisicamente in ufficio e la nuova stagione della dichiarazione precompilata. Per ottenere il rilascio di un certificato o del codice fiscale, richiedere dei rimborsi o per esempio registrare un atto non è necessario recarsi in Agenzia: con le procedure semplificate introdotte dalle Entrate nel corso dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 è possibile fare tutto da casa, tramite la posta elettronica. Per agevolare i cittadini è stata realizzata un’apposita guida – pdf che consente di trovare con facilità gli indirizzi e-mail e Pec e fornisce indicazioni su come ottenere i servizi direttamente da casa.
 
Un miliardo di dati nella precompilata
Nella stagione 2020 entrano nella precompilata tante nuove informazioni relative agli oneri e alle spese deducibili e detraibili. In particolare, fanno ingresso le spese per le prestazioni sanitarie dei dietisti, dei fisioterapisti, dei logopedisti, degli igienisti dentali, dei tecnici ortopedici e di numerose altre categorie di professionisti sanitari. Per visualizzare il proprio modello 730 o il modello Redditi, occorre entrare nell’area riservata del sito delle Entrate e inserire il nome utente, la password e il pin dei servizi online dell’Agenzia. È possibile accedere alla propria dichiarazione anche utilizzando la Carta nazionale dei servizi, le credenziali rilasciate dall’Inps, oppure tramite Spid, il Sistema pubblico di identità digitale, che consente di utilizzare le stesse credenziali per tutti i servizi online delle pubbliche amministrazioni e delle imprese aderenti. Tutte le informazioni utili sulla dichiarazione precompilata sono disponibili sul minisito dedicato
 
La filosofia del nuovo numero
Il filo conduttore del nuovo numero è il rilancio dell’economia italiana nella fase di superamento della fase più dura dell’emergenza Covid-19. Troviamo quindi, come tessere di un unico mosaico, quattro spazi ricchi di approfondimenti dedicati al decreto “Rilancio”, all’innovazione tecnologica, alle misure per fronteggiare l’emergenza sanitaria, all’ambiente e al welfare.

Condividi su:
Servizi agili e precompilata Online nel nuovo numero di Plus!

Ultimi articoli

Attualità 5 Marzo 2021

Il lavoro agile in Agenzia delle entrate. Focus sull’esperienza del personale

Soddisfazione per le modalità di comunicazione con colleghi e capi, per i risultati raggiunti sul lavoro, per i nuovi equilibri nel bilanciamento tra vita professionale e personale.

Normativa e prassi 5 Marzo 2021

Bonus facciate per il palazzo all’interno del chiostro pubblico

La detrazione del 90% della spesa sostenuta per il recupero o il restauro della parte esterna del palazzo può essere fruita anche nel caso in cui la facciata messa a nuovo non sia visibile dalla strada ma dal chiostro interno al complesso monumentale, il cui suolo è pubblico e quindi accessibile dai cittadini.

Normativa e prassi 5 Marzo 2021

Struttura privata accreditata al Ssn, invio delle spese “svincolato”

La società privata accreditata al Ssn, tenuta alla comunicazione dei dati sanitari all’Agenzia delle entrate per la predisposizione delle dichiarazioni precompilate, che opera sia in regime di accreditamento mediante specifiche convenzioni con le varie Asl, sia in regime di libero mercato, fino a quando tale accreditamento perdura, comunicherà al Sistema Ts tutte le prestazioni sanitarie rese a partire dal 1° gennaio 2020, senza indicazione della modalità di pagamento e indipendentemente dalla modalità di pagamento utilizzata.

Normativa e prassi 5 Marzo 2021

Iva ordinaria per il capanno non demaniale su area demaniale

Alla cessione del capanno da pesca non di proprietà dello Stato, anche se situato su un’area demaniale data in concessione, va applicata l’aliquota ordinaria del 22%, perché l’operazione realizzata si configura, per il concessionario che subentra, come trasferimento di diritto reale di godimento del bene acquistato, assimilato al diritto di superficie.

torna all'inizio del contenuto