Attualità

16 Luglio 2020

Elenchi cinque per mille 2020: in Rete i nuovi “tardivi”

Disponibile sul sito dell’Agenzia delle entrate da oggi, 16 luglio 2020, l’aggiornamento degli elenchi degli enti del volontariati e delle associazioni sportive dilettantistiche che non sono presenti nell’elenco permanente degli iscritti e che hanno presentato la domanda di iscrizione al 5‰ dopo il previsto termine di scadenza del 7 maggio scorso (vedi articolo “Tempo fino al 7 maggio per partecipare al riparto del cinque per mille 2020”).
Il primo elenco riguarda 300 enti del volontariato. mentre il secondo contiene 139 associazioni sportive dilettantistiche, entrambi gestiti dall’Agenzia delle entrate.

Coloro che non hanno effettuato l’iscrizione per l’anno 2020 entro la data del 7 maggio e non risultano inseriti nell’elenco permanente degli iscritti possono trasmettere la domanda in via telematica entro il 30 settembre 2020, stessa data entro la quale va inviata la dichiarazione sostitutiva con cui si dichiara il possesso del requisiti previsti per avere diritto al contributo utilizzando due diversi percorsi: gli enti del volontariato la invieranno alla direzione regionale delle Entrate competente per territorio, le associazioni sportive dilettantistiche faranno pervenire le loro richieste all’ufficio del Coni nel cui ambito territoriale hanno la loro sede legale.
Per regolarizzare tale richiesta occorrerà versare contestualmente una sanzione di 250 euro inserendo nel modello F24 Elide il codice tributo 8115.

Infine, ricordiamo che gli elenchi dei soggetti che si iscrivono tardivamente verranno aggiornati periodicamente.

Condividi su:
Elenchi cinque per mille 2020: in Rete i nuovi “tardivi”

Ultimi articoli

Attualità 6 Maggio 2021

Bonus pubblicità, online l’elenco per gli investimenti sulla stampa

Pubblicato, sul sito del dipartimento per l’Informazione e l’Editoria l’elenco, trasmesso dall’Agenzia delle entrate, dei soggetti che hanno “prenotato” il credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari.

Analisi e commenti 6 Maggio 2021

La stabile organizzazione – 1 dal modello Ocse al nostro Tuir

La stabile organizzazione rappresenta il criterio di collegamento o soglia minima che consente di ripartire la potestà impositiva tra stato della fonte e della residenza.

Dati e statistiche 5 Maggio 2021

Entrate tributarie gennaio-marzo 2021. Ancora sotto l’effetto della pandemia

Nel primo trimestre del 2021 le entrate tributarie hanno registrato un recupero dello 0,8% portando 803 milioni di euro in più nelle casse dello Stato rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, per un totale di 99.

Attualità 5 Maggio 2021

Crescita digitale obiettivo prioritario. Ne ha parlato oggi il direttore Ruffini

Si è svolta stamattina, 5 maggio 2021, presso la Commissione parlamentare di vigilanza sull’Anagrafe tributaria l’audizione del direttore dell’Agenzia, Ernesto Maria Ruffini, sui progetti di digitalizzazione e innovazione tecnologica delle banche dati fiscali.

torna all'inizio del contenuto