Attualità

7 Maggio 2020

Tax credit comparto cinema: termini scaglionati per le richieste

Pubblicate sul sito del ministero per i Beni e le attività Culturali e per il Turismo – direzione generale Cinema e Audiovisivo – le date entro cui gli operatori del settore cinematografico e audiovisivo potranno inviare le domande per accedere al beneficio fiscale. Scadenze differenziate per programmazione, e distribuzione nazionale e internazionale e produzione esecutiva di opere straniere.

In particolare, per il credito d’imposta relativo alla programmazione 2019, le domande potranno essere inviate fino alle 23.59 del prossimo 17 maggio. Quelle, invece, riguardanti la distribuzione nazionale e internazionale di opere cinematografiche e la produzione esecutiva di opere straniere, si potranno trasmettere entro le 23.59 del 15 maggio. Queste richieste avevano ricevuto lo start lo scorso 16 aprile (vedi articolo “Credito d’imposta per il cinema, apre la prima sessione del 2020”).

Nuova partenza, invece, per le programmazioni realizzate nel periodo dal 1° gennaio al 30 aprile. Le domande, il cui invio era stato inizialmente previsto dall’11 maggio (articolo 4, comma 2, decreto direttoriale del 14 aprile 2020) avranno il via libera a partire dalle ore 12.00 del prossimo 18 maggio. Per queste, la porta si chiuderà alle 23.59 del 31 maggio 2020.

Il tutto, fanno sapere dal Mibcat, nei limiti delle risorse disponibili.

Condividi su:
Tax credit comparto cinema: termini scaglionati per le richieste

Ultimi articoli

Attualità 6 Maggio 2021

Bonus pubblicità, online l’elenco per gli investimenti sulla stampa

Pubblicato, sul sito del dipartimento per l’Informazione e l’Editoria l’elenco, trasmesso dall’Agenzia delle entrate, dei soggetti che hanno “prenotato” il credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari.

Analisi e commenti 6 Maggio 2021

La stabile organizzazione – 1 dal modello Ocse al nostro Tuir

La stabile organizzazione rappresenta il criterio di collegamento o soglia minima che consente di ripartire la potestà impositiva tra stato della fonte e della residenza.

Dati e statistiche 5 Maggio 2021

Entrate tributarie gennaio-marzo 2021. Ancora sotto l’effetto della pandemia

Nel primo trimestre del 2021 le entrate tributarie hanno registrato un recupero dello 0,8% portando 803 milioni di euro in più nelle casse dello Stato rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, per un totale di 99.

Attualità 5 Maggio 2021

Crescita digitale obiettivo prioritario. Ne ha parlato oggi il direttore Ruffini

Si è svolta stamattina, 5 maggio 2021, presso la Commissione parlamentare di vigilanza sull’Anagrafe tributaria l’audizione del direttore dell’Agenzia, Ernesto Maria Ruffini, sui progetti di digitalizzazione e innovazione tecnologica delle banche dati fiscali.

torna all'inizio del contenuto