Attualità

16 Ottobre 2018

Crediti di imposta per il cinema: chiarimenti per la terza sessione

Attualità

Crediti di imposta per il cinema:
chiarimenti per la terza sessione

In particolare, si tratta delle domande presentate per l’ambito produzione (opere televisive, opere web, attrazione di investimenti in Italia, investitori esterni e distribuzione)

Crediti di imposta per il cinema: |chiarimenti per la terza sessione
Con un avviso pubblicato sul proprio sito istituzionale, la direzione generale Cinema del ministero dei Beni e delle attività culturali (Mibac) comunica che, a causa dell’elevato numero di domande presentate e del prolungarsi delle tempistiche per l’istruttoria delle richieste pervenute, non è possibile stimare l’effettiva disponibilità delle risorse residue per il 2018 per l’ambito produzione (sviluppo, produzione di opere cinematografiche, produzione di opere tv, produzione di opere web, attrazione di investimenti in Italia, investitori esterni e distribuzione).

Inoltre la stessa direzione ricorda che per l’utilizzo dei crediti di imposta verranno istituiti dei nuovi codici tributo e che l’invio delle domande di credito d’imposta riguardanti la terza sessione del 2018 potrà essere effettuato utilizzando la piattaforma Dgcol una volta terminata l’istruttoria delle richieste già pervenute.

Il Mibac ricorda, infine, che restano invariate le tempistiche per la presentazione delle domande di credito d’imposta che riguardano:

  • la realizzazione, il ripristino, l’adeguamento strutturale e tecnologico delle sale cinematografiche (15 ottobre – 30 dicembre)
  • il potenziamento dell’offerta cinematografica (programmazione): mensilmente dal 1° lunedì del mese al 20° giorno successivo – sono attualmente disponibili le domande relative al periodo di ottobre.

pubblicato Martedì 16 Ottobre 2018

Condividi su:
Crediti di imposta per il cinema: chiarimenti per la terza sessione

Ultimi articoli

Normativa e prassi 30 Giugno 2022

Pagamenti con Pos: informazioni dalla banca all’Agenzia via PagoPa

Gli operatori finanziari che mettono a disposizione degli esercenti gli strumenti di pagamento elettronico devono comunicare, all’Agenzia delle entrate, transitando per PagoPa, i dati identificativi dei Pos forniti ai commercianti e gli importi complessivi degli incassi giornalieri effettuati tramite ogni singolo terminale.

Normativa e prassi 30 Giugno 2022

Previdenza dei giornalisti all’Inps: le causali contributo si adeguano

Dopo il trasferimento della funzione previdenziale svolta dall’Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani (Inpgi) all’Inps, limitatamente alla gestione sostitutiva, con effetto dal 1° luglio 2022 (articolo 1, comma 103, legge n.

Attualità 30 Giugno 2022

26° assemblea generale dello Iota, Italia membro del Consiglio esecutivo

L’Italia farà parte del nuovo Consiglio esecutivo Iota.

Attualità 30 Giugno 2022

Elenchi del 5 per mille 2022: è l’ora della dichiarazione sostitutiva

Ultimo giorno a disposizione per inviare, a pena di decadenza, da parte dei rappresentanti legali degli enti del volontariato, delle associazioni sportive dilettantistiche e degli enti senza scopo di lucro che hanno presentato domanda di iscrizione al riparto del 5‰ dell’Irpef per l’anno finanziario 2022 la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nel caso di variazione del rappresentante legale.

torna all'inizio del contenuto