Normativa e prassi

12 Luglio 2018

Zfu fuori ex obiettivo Convergenza:pronti i codici da indicare nell’F24

Normativa e prassi

Zfu fuori ex obiettivo Convergenza:
pronti i codici da indicare nell’F24

Vanno utilizzati dalle micro e piccole imprese e dai professionisti beneficiari delle agevolazioni per le zone franche: esenzione da imposte sui redditi, Irap, Imu e contributi per i dipendenti

Zfu fuori ex obiettivo Convergenza:|pronti i codici da indicare nell’F24
L’Agenzia delle entrate ha istituito i codici tributo per usufruire delle agevolazioni fiscali in favore dei contribuenti localizzati nelle zone franche urbane non comprese nell’ex obiettivo Convergenza, che ricadono nei comuni di Pescara, Matera, Velletri, Sora, Ventimiglia, Campobasso, Cagliari, Iglesias, Quartu Sant’Elena e Massa-Carrara.
I benefici sono godibili mediante riduzione dei versamenti, da effettuare con il modello di pagamento F24, che deve essere presentato esclusivamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia (Entratel e Fisconline), pena lo scarto dell’operazione di versamento, secondo le modalità e i termini già definiti con il provvedimento 9 luglio 2018 del direttore delle Entrate (vedi “Zfu fuori ex obiettivo convergenza: benefici in compensazione con F24”).
 
Con la risoluzione 55/E del 12 luglio 2018, pertanto, sono istituiti i seguenti codici tributo:
Z151 – Zfu di Pescara
Z152 – Zfu di Matera
Z153 – Zfu di Velletri
Z154 – Zfu di Sora
Z155 – Zfu di Ventimiglia
Z156 – Zfu di Campobasso
Z157 – Zfu di Cagliari
Z158 – Zfu di Iglesias
Z159 – Zfu di Quartu Sant’Elena
Z160 – Zfu di Massa-Carrara.
 
In sede di compilazione del modello di pagamento F24, i codici tributo devono essere esposti nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati” ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento dell’agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”.
Nel campo “anno di riferimento” va inserito l’anno d’imposta in cui è concessa l’agevolazione.
 

pubblicato Giovedì 12 Luglio 2018

Condividi su:
Zfu fuori ex obiettivo Convergenza:pronti i codici da indicare nell’F24

Ultimi articoli

Normativa e prassi 25 Novembre 2022

E-fattura: obbligatoria, ma non per la società extra-Ue

Con la risposta n. 575 del 25 novembre 2022, l’Agenzia ricorda che, dal 2019, sussiste l’obbligo di fatturazione elettronica, tramite il Sistema di interscambio, per tutte le operazioni effettuate tra soggetti residenti e stabiliti in Italia e di trasmissione telematica dei dati delle fatture emesse e ricevute verso e da operatori Iva.

Analisi e commenti 25 Novembre 2022

I cinquant’anni dell’Iva – 4 Le tappe dello sportello unico

Il commercio elettronico è un fenomeno, parte della più ampia categoria della Digital economy, in costante ascesa, che impone agli operatori economici impegnati in vendite cross border di effettuare gli adempimenti Iva vigenti nel Paese di consumo.

Normativa e prassi 25 Novembre 2022

Compensazioni Iva per il legno, la percentuale per il 2022 non cambia

Fissate con il decreto 10 ottobre 2022, siglato dal ministero dell’Economia e delle Finanze di concerto con il ministero delle Politiche Agricole, alimentari e forestali, pubblicato ieri, 24 novembre, in Gazzetta ufficiale con la serie generale n.

Normativa e prassi 24 Novembre 2022

Emissione e ricezione della e-fattura, regole tecniche allineate alla normativa

Definite le misure per l’emissione e la ricezione delle fatture elettroniche relative a cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti nel territorio dello Stato, tramite sistema di interscambio e quelle per l’invio telematico dei dati delle operazioni transfrontaliere.

torna all'inizio del contenuto