Normativa e prassi

28 Giugno 2018

Zfu nei comuni della Lombardia.I beneficiari, in un decreto Mise

Normativa e prassi

Zfu nei comuni della Lombardia.
I beneficiari, in un decreto Mise

Le agevolazioni spettanti alle microimprese colpite dal sisma del 2012 sono fruite mediante riduzione dei versamenti da effettuarsi tramite il modello di pagamento F24

Zfu nei comuni della Lombardia.|I beneficiari, in un decreto Mise
Dopo il via libera a un primo gruppo di imprese arrivato con decreto del 7 febbraio scorso (vedi “Zfu dei Comuni della Lombardia: l’elenco delle imprese beneficiarie”), il ministero dello Sviluppo economico approva un altro elenco di soggetti localizzati nella Zona franca urbana dei Comuni della Lombardia ammessi ai benefici fiscali previsti sotto forma di esenzioni.
Le novità nel decreto direttoriale del 27 giugno 2018, pubblicato sul sito del Mise.
 
Istituita dalla legge di stabilità 2016 (articolo 1, comma 445, legge n. 208/2015), la zona franca della Lombardia comprende i centri storici o centri abitati dei comuni colpiti dal sisma del 20 e 29 maggio 2012.
 
La stessa norma, ai commi 446-452, stabilisce nel dettaglio le caratteristiche dei beneficiari e le agevolazioni concedibili, individuando anche le aree dei comuni che rientrano nella zona franca, le risorse finanziarie a copertura dell’intervento, gli specifici requisiti di accesso alle agevolazioni delle imprese e le tipologie di esenzioni fiscali concedibili.
 
Le agevolazioni sono fruite mediante la riduzione dei versamenti da eseguire con il modello F24, da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia, pena lo scarto dell’operazione.
 
Per ulteriori informazioni sull’argomento, si rinvia alla scheda disponibile sul sito del Mise.

pubblicato Giovedì 28 Giugno 2018

Condividi su:
Zfu nei comuni della Lombardia.I beneficiari, in un decreto Mise

Ultimi articoli

Normativa e prassi 30 Giugno 2022

Pagamenti con Pos: informazioni dalla banca all’Agenzia via PagoPa

Gli operatori finanziari che mettono a disposizione degli esercenti gli strumenti di pagamento elettronico devono comunicare, all’Agenzia delle entrate, transitando per PagoPa, i dati identificativi dei Pos forniti ai commercianti e gli importi complessivi degli incassi giornalieri effettuati tramite ogni singolo terminale.

Normativa e prassi 30 Giugno 2022

Previdenza dei giornalisti all’Inps: le causali contributo si adeguano

Dopo il trasferimento della funzione previdenziale svolta dall’Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani (Inpgi) all’Inps, limitatamente alla gestione sostitutiva, con effetto dal 1° luglio 2022 (articolo 1, comma 103, legge n.

Attualità 30 Giugno 2022

26° assemblea generale dello Iota, Italia membro del Consiglio esecutivo

L’Italia farà parte del nuovo Consiglio esecutivo Iota.

Attualità 30 Giugno 2022

Elenchi del 5 per mille 2022: è l’ora della dichiarazione sostitutiva

Ultimo giorno a disposizione per inviare, a pena di decadenza, da parte dei rappresentanti legali degli enti del volontariato, delle associazioni sportive dilettantistiche e degli enti senza scopo di lucro che hanno presentato domanda di iscrizione al riparto del 5‰ dell’Irpef per l’anno finanziario 2022 la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nel caso di variazione del rappresentante legale.

torna all'inizio del contenuto