Normativa e prassi

1 Giugno 2018

Una nuova causale contributo:è per l’ente bilaterale Enbisit

Normativa e prassi

Una nuova causale contributo:
è per l’ente bilaterale Enbisit

In sede di compilazione del modello di versamento F24, deve essere indicata nella sezione “Inps”, in corrispondenza, esclusivamente, della colonna “importi a debito versati”

Una nuova causale contributo:|è per l’ente bilaterale Enbisit
Esit” è la causale contributo, istituita con la risoluzione 41/E del 1° giugno 2018, che occorre indicare nel modello F24 per indirizzare i contributi riscossi tramite l’Inps nelle casse dell’Ente nazionale bilaterale sicurezza, investigazioni e tutela (Enbisit), al quale sono effettivamente destinati.
 
Il sistema di riscossione si basa sulla convenzione siglata dai due enti il 9 aprile scorso, che a sua volta si fonda sulla precedente convenzione stipulata il 18 giugno 2008 (e più volte rinnovata), tra Agenzia delle entrate e Istituto nazione di previdenza sociale, che regola il servizio di riscossione, mediante il modello F24, per il versamento dei contributi di spettanza dell’Istituto, nonché di quelli previsti dalla legge 311/1973.
 
La causale “Esit”, dunque, deve essere esposta nella sezione “Inps”, nel campo “causale contributo” del modello F24, in corrispondenza, esclusivamente, della colonna “importi a debito versati”, indicando, negli appositi campi, il codice della sede Inps competente e la sua matricola, il periodo di riferimento dei contributi versati nella colonna “da mm/aaaa” e lasciando, invece, in bianco l’altra colonna “a mm/aaaa”.
 

pubblicato Venerdì 1 Giugno 2018

Condividi su:
Una nuova causale contributo:è per l’ente bilaterale Enbisit

Ultimi articoli

Normativa e prassi 27 Gennaio 2023

“Tregua fiscale”, l’Agenzia delinea il perimetro applicativo

Dopo la circolare n. 1/2023 con la quale l’Agenzia delle entrate ha fornito i primi chiarimenti relativi alla definizione agevolata delle somme dovute a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni (vedi articolo “Definizione degli avvisi bonari, tutte le novità sulla misura di favore”), con la circolare n.

Normativa e prassi 27 Gennaio 2023

Versione finale per il 770/2023 e specifiche tecniche per l’Iva

Con due distinti provvedimenti del 27 gennaio 2023, siglati dal direttore dell’Agenzia, sono approvati, in via definitiva, il modello 770, che i sostituti d’imposta dovranno utilizzare per comunicare i dati relativi alle ritenute operate nel 2022, e le specifiche tecniche, che consentiranno l’invio delle dichiarazioni Iva e Iva base, già approvate lo scorso 13 gennaio (vedi articolo “Modelli Iva e Iva base 2023: on line insieme alle istruzioni”).

Normativa e prassi 27 Gennaio 2023

Pensione di invalidità australiana a italiano: è esentasse ovunque

La “Disability support pension” erogata dall’amministrazione australiana a un contribuente in possesso sia della doppia cittadinanza sia della doppia residenza italiana e australiana, vista la natura assistenziale dell’emolumento, non è imponibile nel Paese d’oltreoceano e nemmeno in Italia.

Attualità 27 Gennaio 2023

Aiuti di Stato emergenza Covid: una nuova faq sull’attestazione

La sezione Faq, riguardante il tema dell’“Autodichiarazione requisiti “Temporary framework”, si arricchisce di un nuovo chiarimento in risposta a una domanda (vedi articolo “Autodichiarazione aiuti di Stato Covid, aggiornate le Faq dell’Agenzia”).

torna all'inizio del contenuto