Attualità

9 Maggio 2018

Disciplina del transfer pricing:al Mef incontro con gli operatori

Attualità

Disciplina del transfer pricing:
al Mef incontro con gli operatori

Sono state esaminate le ipotesi di modifica allo schema di decreto ministeriale e allo schema di provvedimento direttoriale emerse al termine della consultazione pubblica

Disciplina del transfer pricing:|al Mef incontro con gli operatori
Continua il confronto tra Amministrazione finanziaria e operatori sulla nuova disciplina in materia di transfer pricing: ieri, infatti, presso la sede del ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef) si è tenuta una tavola rotonda per analizzare i commenti e i contributi pervenuti nell’ambito della consultazione pubblica, che si è chiusa lo scorso 21 marzo (vedi “Disciplina del transfer pricing: on line i commenti degli operatori”).
 
Durante l’incontro, a cui hanno partecipato i rappresentanti del Mef, dell’Agenzia delle entrate, della Guardia di finanza e numerosi “addetti ai lavori”, sono state esaminate le ipotesi di modifica allo schema di decreto ministeriale e allo schema di provvedimento direttoriale (già pubblicati in bozza sul sito del Mef).
In particolare, l’attenzione si è focalizzata sull’inserimento di elementi specifici per la determinazione dei prezzi di trasferimento di servizi infragruppo a basso valore aggiunto, sull’aggiornamento delle misure relative agli oneri documentali e sul procedimento per eliminare la doppia imposizione conseguente a rettifiche effettuate da altri Paesi (con i quali è in vigore un trattato per evitare la doppia imposizione).
 
La tavola rotonda ha rappresentato, quindi, un ulteriore momento di confronto dialettico tra le parti e una nuova occasione per valorizzare i contributi degli operatori con l’obiettivo di giungere alla definizione di un quadro di regole partecipate e condivise.
 
A breve, quindi, saranno pubblicati sia il decreto ministeriale sia il provvedimento dell’Agenzia delle entrate. Quest’ultima, peraltro, provvederà a predisporre una o più circolari che andranno a integrare gli aspetti più tecnici della nuova disciplina.
 
Infine, a partire dal prossimo mese, è in programma un’intensa attività di formazione dei verificatori dell’Agenzia e della Guardia di finanza sulle nuove disposizioni.

pubblicato Mercoledì 9 Maggio 2018

Condividi su:
Disciplina del transfer pricing:al Mef incontro con gli operatori

Ultimi articoli

Normativa e prassi 19 Ottobre 2020

Opzioni Superbonus 110%, fruibili dal frontaliero con reddito fondiario

Un cittadino frontaliero che paga le tasse esclusivamente in Svizzera, dove svolge la sua attività lavorativa a 20 chilometri dal confine e che in Italia è comproprietario al 50% con la moglie della casa in cui vive, potrà accedere al Superbonus 110% tramite lo sconto in fattura o la cessione del credito essendo titolare di reddito fondiario.

Normativa e prassi 19 Ottobre 2020

Coronavirus, causa di forza maggiore: non è persa la detrazione sui mutui

La riposta n. 485 del 19 ottobre 2020 risolve il dubbio di una contribuente che ha acquistato, tramite mutuo ipotecario, un’unità immobiliare da accorpare alla sua, confinante, abitazione principale.

Normativa e prassi 19 Ottobre 2020

Versamento acconti Irap 2020: nuovi chiarimenti dall’Agenzia

Il decreto “Rilancio” ha previsto importanti misure, volte a garantire liquidità e sostegno alle imprese (e ai lavoratori autonomi) italiane in difficoltà, per assicurarne la tenuta nel periodo dell’emergenza sanitaria e favorirne il rilancio al momento della ripresa.

Normativa e prassi 19 Ottobre 2020

Deducibili i contributi facoltativi versati per il riscatto della laurea

Obbligatori o facoltativi che siano, sono deducibili dal reddito complessivo i contributi previdenziali versati dal dipendente alla gestione della forma pensionistica obbligatoria di appartenenza qualunque sia la causa che origina il versamento, in applicazione dell’artico 10, comma 1, lettera e) del Tuir.

torna all'inizio del contenuto