Normativa e prassi

15 Marzo 2018

Imposte sui “Pir”: modello F24con codice fiscale facoltativo

Normativa e prassi

Imposte sui “Pir”: modello F24
con codice fiscale facoltativo

La novità riguarda il caso in cui i versamenti delle somme sono effettuati cumulativamente per tutti i soggetti titolari del piano di risparmio decaduti dal beneficio tributario

Imposte sui “Pir”: modello F24|con codice fiscale facoltativo
A seguito delle richieste di chiarimento formulate dalle associazioni di categoria, i versamenti delle imposte e degli interessi, da corrispondere per effetto della decadenza dal beneficio fiscale previsto per i redditi di capitale e diversi derivanti da investimenti nei piani di risparmio a lungo termine (Pir), possono essere effettuati anche cumulativamente per le somme dovute per tutti i soggetti titolari dello strumento finanziario.

In questo caso, nel campo del modello F24 “Codice fiscale del coobbligato, erede, genitore, tutore o curatore fallimentare” l’indicazione del codice fiscale dei titolari dei Pir è facoltativo. La precisazione dell’Agenzia, nelle more dei necessari approfondimenti, arriva con la risoluzione n. 23/E del 15 marzo 2018.
Nel campo “anno di riferimento”, inoltre, può essere indicato l’anno in cui si è verificata la decadenza dal beneficio fiscale, nel formato “AAAA”.

Il chiarimento fa seguito alla precedente risoluzione (n. 21/E del 9 marzo scorso) con cui era stato istituito il codice tributo “1070” per consentire il versamento delle somme agli intermediari (vedi articolo “Tutto pronto per versare le imposte sui Pir decaduti dai benefici fiscali”).
 

pubblicato Giovedì 15 Marzo 2018

Imposte sui “Pir”: modello F24con codice fiscale facoltativo

Ultimi articoli

Normativa e prassi 23 Maggio 2024

Spese per detrazioni edilizie, necessario titolo e consenso

Il detentore dell’immobile può fruire della detrazione prevista per le spese sostenute per interventi edilizi se si trova  in possesso del consenso all’esecuzione dei lavori da parte del proprietario.

Attualità 23 Maggio 2024

Modulistica: in scena il 730 in lingua tedesca e slovena

La navigazione in questo sito internet e l’utilizzo dei relativi servizi comporta la ricezione di cookie tecnici e, previo tuo consenso, di cookie di profilazione di terze parti, così da assicurarti la migliore esperienza di navigazione e permetterti, in linea con le tue preferenze, di visualizzare alcuni contenuti disponibili sul nostro canale YouTube direttamente all’interno del presente Sito.

Normativa e prassi 23 Maggio 2024

Global minimum tax: i regimi transitori semplificati

Il Dipartimento delle finanze del Mef, ha pubblicato, in data 20 maggio 2024, il decreto recante le disposizioni attuative dei regimi transitori semplificati (transitional safe harbours) rispetto alle regole sulla tassazione minima globale (per approfondimenti vedi articolo su Fiscooggi “Decreto Fiscalità internazionale – 3 Prende forma la global minimum tax”).

Attualità 23 Maggio 2024

Online la guida completa sulla rateizzazione delle cartelle

Da oggi tutte le informazioni su come chiedere e ottenere la rateizzazione delle cartelle di pagamento o la proroga di una dilazione in corso, conoscere gli effetti della rateizzazione o sapere come pagare le rate sono reperibili nella nuova Guida sulle Rateizzazioni delle cartelle di pagamento, pubblicata sui siti agenziaentrate.

torna all'inizio del contenuto
Apri chat
Ti serve aiuto?
Ciao 👋
Come posso aiutarti?