Attualità

13 Marzo 2018

Occultamento patrimoni all’estero:pronte le nuove regole di contrasto

Attualità

Occultamento patrimoni all’estero:
pronte le nuove regole di contrasto

L’Ocse ha pubblicato le Mandatory disclosures rules con l’obiettivo di impedire la creazione e l’utilizzo di schemi giuridico-economici in grado di nascondere i beneficiari effettivi

Occultamento patrimoni all’estero:|pronte le nuove regole di contrasto
Lo scorso 9 marzo l’Ocse ha pubblicato “Model mandatory disclosure rules for Crs avoidance arrangements and opaque offshore structures”, vale a dire i modelli per l’invio obbligatorio alle autorità tributarie delle informazioni relative a schemi che potrebbero impedire di risalire all’identità dei titolari di entità o trust o eludere le informative previste dal Common Reporting Standard.
 
L’iniziativa si inserisce a pieno titolo nel novero delle attività finalizzate al contrasto dei fenomeni di evasione ed elusione fiscale, che, sottraendo risorse alle comunità nazionali, favoriscono la crescita delle disuguaglianze.
 
Le “Mandatory Disclosures Rules” hanno l’obiettivo di impedire che consulenti legali e intermediari finanziari creino schemi giuridico-economici in grado di occultare i beneficiari di patrimoni detenuti all’estero.

pubblicato Martedì 13 Marzo 2018

Condividi su:
Occultamento patrimoni all’estero:pronte le nuove regole di contrasto

Ultimi articoli

Normativa e prassi 7 Febbraio 2023

Aggiornato il modello Iva 74-bis, va presentato dal 2023

Debutta il nuovo modello Iva 74-bis riservato ai curatori della liquidazione giudiziale e ai commissari liquidatori per dichiarare le operazioni effettuate nella frazione d’anno antecedente la dichiarazione di liquidazione.

Normativa e prassi 7 Febbraio 2023

Imprese energivore neocostituite. Per il bonus criterio di calcolo forfetario

Le imprese cosiddette “energivore” che autoconsumano l’energia prodotta, anche neocostituite, possono accedere al “credito d’imposta prodotti energetici” facendo riferimento ad un parametro  forfetario nella verifica dell’incremento del costo medio utilizzando i valori correlati all’acquisto del combustibile usato per la produzione di energia.

Normativa e prassi 7 Febbraio 2023

Il regime delle accise fa posto a destinatari e speditori certificati

Dall’evoluzione normativa che ha interessato il regime generale delle accise, spiccano due nuovi attori, il “destinatario certificato” e lo “speditore certificato”, introdotti dalla direttiva (Ue) 2020/262 e recepiti dall’ordinamento nazionale con il Dlgs n.

Analisi e commenti 7 Febbraio 2023

Tregua fiscale 5: conciliazione agevolata delle liti fiscali pendenti

La procedura (articolo 1, commi 206-212, legge 197/2022) riguarda le vertenze in cui è parte l’Agenzia delle entrate e prevede la sottoscrizione di un accordo conciliativo fuori udienza, fruendo della riduzione potenziata delle sanzioni (un diciottesimo del minimo edittale) e della possibilità di dilazionare il pagamento del dovuto in venti rate trimestrali.

torna all'inizio del contenuto