Normativa e prassi

15 Febbraio 2018

Stagione dichiarativa 2018:in rete le specifiche tecniche

Normativa e prassi

Stagione dichiarativa 2018:
in rete le specifiche tecniche

Via libera ai tracciati informatici che dovranno essere utilizzati per la trasmissione telematica, diretta o tramite intermediari autorizzati, dei modelli all’Amministrazione finanziaria

Stagione dichiarativa 2018:|in rete le specifiche tecniche
Da oggi sono disponibili, sul sito dell’Agenzia delle entrate, le specifiche tecniche per consentire il corretto invio dei dati dei modelli dichiarativi 2018 (periodo d’imposta 2017).
 
I nuovi tracciati telematici sono stati approvati con nove distinti provvedimenti del 15 febbraio 2018.
 
I modelli interessati sono i seguenti: 730/2018, Iva 74-bis, Redditi 2018-Pf, Irap 2018, Redditi 2018-Sc, 770/2018, Redditi 2018-Enc, Redditi Sp, Consolidato nazionale e mondiale 2018.

Il provvedimento relativo al modello Redditi 2018-Pf approva anche le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati relativi alle scelte per la destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef.
 
Il provvedimento relativo al modello 730/2018, invece, oltre a definire i tracciati per l’invio dei dati relativi alle scelte per la destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef, approva anche le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati delle comunicazioni contenute nei modelli 730-4 e 730-4 integrativo e le istruzioni per lo svolgimento degli adempimenti previsti per l’assistenza fiscale da parte dei sostituti d’imposta, dei Caf e dei professionisti abilitati.
 
I nuovi tracciati fanno seguito ai provvedimenti del 15 gennaio 2018 (vedi “Dichiarazioni 2018: test superato. Pronti all’uso quasi tutti i modelli”) e del 30 gennaio 2018 (vedi “Stagione dichiarativa 2018: disco verde per sei modelli”), con cui l’Agenzia ha approvato le versioni definitive dei relativi modelli di dichiarazione.

pubblicato Giovedì 15 Febbraio 2018

Condividi su:
Stagione dichiarativa 2018:in rete le specifiche tecniche

Ultimi articoli

Normativa e prassi 23 Settembre 2020

Recupero edificio in “zona porto”: no all’esenzione, sì all’Iva ridotta

L’Ente di ricerca che intende ristrutturare e ampliare un immobile ubicato in un’area portuale, con l’obiettivo di realizzare una sede idonea allo svolgimento della propria attività istituzionale, assolverà l’Iva relativa ai lavori effettuati nella misura del 10%, solo se questi sono riconducibili alle tipologie elencate nell’articolo 3 del Dpr n.

Normativa e prassi 23 Settembre 2020

Indennità da Covid-19 senza tassazione

L’indennità corrisposta una tantum ai propri iscritti da un ente previdenziale in presenza di uno stato di bisogno derivante dal contagio da Covid-19, in base alla attestazione rilasciata dall’autorità medica competente, non rileva sotto il profilo fiscale, ai sensi dell’articolo 6, comma 2, del Tuir, non essendo riconducibile ad alcuna categoria di reddito.

Normativa e prassi 23 Settembre 2020

Niente bonus facciate per il Comune che non ha redditi imponibili

Con la risposta n. 397 del 23 settembre 2020 l’Agenzia delle entrate fornisce un nuovo chiarimento in tema di bonus facciate.

Normativa e prassi 23 Settembre 2020

Bonus investimenti Mezzogiorno: non spendibile per monitor pubblicitari

L’acquisto di monitor ed espositori che proiettano a circuito chiuso i video dimostrativi dei prodotti in vendita, non può fruire del credito d’imposta per investimenti al Sud, esteso al 31 dicembre 2020 dall’articolo 18-quater del Dl n.

torna all'inizio del contenuto