Normativa e prassi

15 Febbraio 2018

Stagione dichiarativa 2018:in rete le specifiche tecniche

Normativa e prassi

Stagione dichiarativa 2018:
in rete le specifiche tecniche

Via libera ai tracciati informatici che dovranno essere utilizzati per la trasmissione telematica, diretta o tramite intermediari autorizzati, dei modelli all’Amministrazione finanziaria

Stagione dichiarativa 2018:|in rete le specifiche tecniche
Da oggi sono disponibili, sul sito dell’Agenzia delle entrate, le specifiche tecniche per consentire il corretto invio dei dati dei modelli dichiarativi 2018 (periodo d’imposta 2017).
 
I nuovi tracciati telematici sono stati approvati con nove distinti provvedimenti del 15 febbraio 2018.
 
I modelli interessati sono i seguenti: 730/2018, Iva 74-bis, Redditi 2018-Pf, Irap 2018, Redditi 2018-Sc, 770/2018, Redditi 2018-Enc, Redditi Sp, Consolidato nazionale e mondiale 2018.

Il provvedimento relativo al modello Redditi 2018-Pf approva anche le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati relativi alle scelte per la destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef.
 
Il provvedimento relativo al modello 730/2018, invece, oltre a definire i tracciati per l’invio dei dati relativi alle scelte per la destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef, approva anche le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati delle comunicazioni contenute nei modelli 730-4 e 730-4 integrativo e le istruzioni per lo svolgimento degli adempimenti previsti per l’assistenza fiscale da parte dei sostituti d’imposta, dei Caf e dei professionisti abilitati.
 
I nuovi tracciati fanno seguito ai provvedimenti del 15 gennaio 2018 (vedi “Dichiarazioni 2018: test superato. Pronti all’uso quasi tutti i modelli”) e del 30 gennaio 2018 (vedi “Stagione dichiarativa 2018: disco verde per sei modelli”), con cui l’Agenzia ha approvato le versioni definitive dei relativi modelli di dichiarazione.

pubblicato Giovedì 15 Febbraio 2018

Condividi su:
Stagione dichiarativa 2018:in rete le specifiche tecniche

Ultimi articoli

Normativa e prassi 3 Febbraio 2023

Spese di lite dell’ente soccombente, Cu dovuta anche se erogate al sostituto

Un ente pubblico risultato perdente in una lite giudiziaria, è tenuto ad emettere la certificazione unica per le spese di giudizio, anche se sono destinate a un libero professionista munito di delega all’incasso, a nulla rilevando il regime fiscale adottato da quest’ultimo (ordinario o forfetario) e l’eventuale qualifica di sostituto d’imposta della controparte vittoriosa.

Analisi e commenti 3 Febbraio 2023

Tregua fiscale 3: definizione atti del procedimento di accertamento

Già a regime e pienamente utilizzabile la disciplina contenuta nella legge di bilancio che consente di definire in maniera agevolata le sanzioni relative agli atti del procedimento di accertamento emessi dagli uffici dell’Agenzia delle entrate (articolo 1, commi 179-185, legge 197/2022).

Attualità 3 Febbraio 2023

Registrazione a zero carta, se sull’atto c’è la firma digitale

Per gli atti firmati digitalmente, inviati tramite posta elettronica certificata o attraverso il servizio telematico “Consegna documenti e istanze”, disponibile nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle entrate, la registrazione è automatica.

Attualità 2 Febbraio 2023

Audizione delle Entrate al Senato. In rassegna la sanità integrativa

È terminata l’audizione dell’Agenzia tenutasi questa mattina presso la 10a Commissione Affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale del Senato.

torna all'inizio del contenuto