Normativa e prassi

29 Dicembre 2017

Variazioni colturali anno 2017:in Gazzetta l’elenco dei Comuni

Normativa e prassi

Variazioni colturali anno 2017:
in Gazzetta l’elenco dei Comuni

La lista delle particelle interessate dall’aggiornamento catastale può essere consultata, fra l’altro, sul sito delle Entrate e presso gli uffici provinciali – Territorio dell’Agenzia

Variazioni colturali anno 2017:|in Gazzetta l’elenco dei Comuni
Pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29 dicembre 2017, l’elenco dei Comuni per i quali sono state completate le operazioni di aggiornamento della banca dati catastale relativa alle particelle di terreno che nel 2017 hanno subito variazioni colturali.

La revisione è eseguita in base al contenuto delle dichiarazioni rese dai soggetti interessati nell’anno 2017, agli organismi pagatori, riconosciuti ai fini dell’erogazione dei contributi agricoli. In particolare, chi effettua una variazione della coltura praticata su un terreno, rispetto a quanto presente nelle banche dati del Catasto, ha l’obbligo, infatti, di dichiarare all’Agenzia delle entrate tale variazione.

L’adempimento non è necessario se la coltura viene dichiarata a un organismo pagatore riconosciuto dalla normativa comunitaria. Infatti, contestualmente alla presentazione della richiesta per l’erogazione dei contributi agricoli, sono fornite anche le informazioni censuarie necessarie per adeguare le banche dati catastali. L’aggiornamento è effettuato direttamente dall’Agenzia delle entrate, sulla base degli elenchi che l’Agea (Agenzia per le erogazioni in agricoltura) predispone a partire dalle dichiarazioni dei contribuenti.

Gli elenchi delle particelle catastali interessate all’aggiornamento saranno disponibili anche sul sito dell’Agenzia. L’elenco dei Comuni, nei 60 giorni successivi alla loro pubblicazione in Gazzetta, saranno consultabili anche presso gli uffici provinciali delle Entrate e presso i Comuni interessati.

Eventuali ricorsi contro la variazioni dei redditi, potranno essere presentati, entro centoventi giorni dalla data di pubblicazione del comunicato nella Gazzetta Ufficiale, davanti alla Ctp competente per territorio.
 

pubblicato Sabato 30 Dicembre 2017

Condividi su:
Variazioni colturali anno 2017:in Gazzetta l’elenco dei Comuni

Ultimi articoli

Attualità 24 Settembre 2020

Consultazione cartografia catastale: da oggi viaggia con una nuova licenza

Rilevanti novità per i servizi online di consultazione della cartografia catastale dell’Agenzia delle entrate, amministrazione titolare dei dati, che da oggi assicurano un maggiore livello di fruibilità delle informazioni grazie all’adozione di una nuova licenza d’uso dei servizi, denominata CC-BY versione 4.

Normativa e prassi 23 Settembre 2020

Recupero edificio in “zona porto”: no all’esenzione, sì all’Iva ridotta

L’Ente di ricerca che intende ristrutturare e ampliare un immobile ubicato in un’area portuale, con l’obiettivo di realizzare una sede idonea allo svolgimento della propria attività istituzionale, assolverà l’Iva relativa ai lavori effettuati nella misura del 10%, solo se questi sono riconducibili alle tipologie elencate nell’articolo 3 del Dpr n.

Normativa e prassi 23 Settembre 2020

Indennità da Covid-19 senza tassazione

L’indennità corrisposta una tantum ai propri iscritti da un ente previdenziale in presenza di uno stato di bisogno derivante dal contagio da Covid-19, in base alla attestazione rilasciata dall’autorità medica competente, non rileva sotto il profilo fiscale, ai sensi dell’articolo 6, comma 2, del Tuir, non essendo riconducibile ad alcuna categoria di reddito.

Normativa e prassi 23 Settembre 2020

Niente bonus facciate per il Comune che non ha redditi imponibili

Con la risposta n. 397 del 23 settembre 2020 l’Agenzia delle entrate fornisce un nuovo chiarimento in tema di bonus facciate.

torna all'inizio del contenuto